La pirateria è sempre negativa?

La pirateria è sempre negativa?

La pirateria è un fenomeno dilagante in tutto il mondo, i rapporti della BSA parla chiaro: il fenomeno è diffusissimo sia a livello di utenti "personal" che aziendali.

di pubblicata il , alle 12:02 nel canale Programmi
 

La pirateria è un fenomeno dilagante in tutto il mondo, i rapporti della BSA parla chiaro: il fenomeno è diffusissimo sia a livello di utenti "personal" che aziendali (qualche dati è presente qui).
La possibilità di download veloci e la disponibilità di innumerevoli circuiti per il file sharing non fanno altro che imprimere accelerazione al fenomeno.

Sul sito lithium.it, è presente un editoriale, che analizza il problema fornendo anche chiavi di lettura non scontate. Sicuramente una lettura interessante.

Ma la pirateria è sempre negativa? Una osservazione che spesso viene fatta sulla pirateria software riguarda i possibili vantaggi che questa può dare in determinate situazioni in termini di diffusione della conoscenza del prodotto in fasce di utenti che difficilmente potrebbero essere acquirenti immediati.

Nel settore delle Console, l’esempio della Playstation è emblematico di un effetto positivo della pirateria: la facile reperibilità di giochi piratati ha mandato alle stelle le vendite della console con la conseguenza che la riduzione della probabillità di acquisto di videogiochi per singolo utente è stata più che compensata dal notevole aumento del bacino d’utenza.

L'editoriale completo è disponibile qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^