iTunes è finalmente disponibile sul Microsoft Store di Windows 10

iTunes è finalmente disponibile sul Microsoft Store di Windows 10

L'applicazione multimediale di Apple è adesso disponibile su Microsoft Store, e può essere scaricata su desktop attraverso i canali ufficiali di Windows 10

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Programmi
AppleitunesMicrosoftWindows
 

Dopo un anno dall'annuncio ufficiale e alcuni mesi di ritardo rispetto ai piani originali iTunes è disponibile sul Microsoft Store di Windows 10. Si tratta essenzialmente della stessa applicazione desktop, che non offre alcun vantaggio in termini di RAM, funzionalità o integrazione con il sistema operativo. L'unica differenza è che iTunes può essere installato adesso attraverso lo store.

Riportiamo le parole della descrizione di Apple per ricordarne le funzionalità:

"iTunes è l'applicazione migliore per godersi musica, film, programmi TV preferiti e altro ancora sul PC.

iTunes include anche Apple Music, dove puoi ascoltare milioni di brani e tutta la tua libreria musicale, sia in linea che non in linea, senza pubblicità. Inoltre scoprirai nuova musica prima degli altri, avrai a disposizione una radio per ogni genere musicale, delle playlist appositamente selezionate e Beats 1 dal vivo o a richiesta".

Un vantaggio c'è per gli utenti della piattaforma Windows 10 S, che presto verrà battezzata come S Mode e che può accogliere solo applicazioni presenti sullo store, siano esse con interfaccia moderna che Win32 tradizionali. Nel caso di iTunes, gli utenti di sistemi Windows 10 S potranno finalmente utilizzare il client desktop tradizionale, con l'esperienza completa della piattaforma.

iTunes segue Spotify, che aveva fatto lo stesso nel corso del 2017 utilizzando Desktop Bridge per eseguire il porting. Solo un appunto da fare per chi vuole passare dalla versione scaricata normalmente a quella di Microsoft Store: la vecchia installazione verrà completamente rimossa, e quindi sarà necessario configurare le proprie impostazioni da zero al primo avvio della nuova.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire27 Aprile 2018, 17:47 #1
da una parte sono sempre contento di avere uno store centralizzato, almeno si elimina il problema di cercare software online e di beccare come primo link il classico softonic al posto del sito ufficiale, dall'altra spero che la qualità dell'app "convertita" e la gestione dell'app siano rimasti invariati
inited27 Aprile 2018, 18:48 #2
Le versioni di iTunes dalla 12.7 in avanti non hanno più l'appstore né la libreria delle app, e nemmeno ce le avrà questa. Apple s'era resa conto che non tutti avrebbero gradito e lasciò disponibile l'installer per la 12.6.4, figurarsi se ci rinuncio per una versione che, in sostanza, è la stessa delle versioni cosiddette sideloaded eccetto che passa dallo store di Microsoft...
thedoctor196827 Aprile 2018, 20:48 #3
per fare che? per installare un mostro di 200-300 megabyte che serve ad incasinare la fruibilità di ogni media, ma per carità!
Boxemus27 Aprile 2018, 23:33 #4

Migliore

Onestamente lo trovo molto più fluido della versione scaricabile da internet, non ho finora sperimentato nessun crash né tantomeno problemi di freeze vari mentre sposta la finestra da un monitor all'altro.
LucaLindholm28 Aprile 2018, 07:03 #5

Ehhhh...

Originariamente inviato da: Phoenix Fire
da una parte sono sempre contento di avere uno store centralizzato, almeno si elimina il problema di cercare software online e di beccare come primo link il classico softonic al posto del sito ufficiale, dall'altra spero che la qualità dell'app "convertita" e la gestione dell'app siano rimasti invariati


L'app è IDENTICA a quella scaricabile dal sito… con la piccola differenza che questa NON va ad intaccare il registro, NON lascia installer e cache di più di 1 GB in appdata, si aggiorna automaticamente dallo Store e non bisogna andare a cercarsela su internet.

Originariamente inviato da: inited
Le versioni di iTunes dalla 12.7 in avanti non hanno più l'appstore né la libreria delle app, e nemmeno ce le avrà questa. Apple s'era resa conto che non tutti avrebbero gradito e lasciò disponibile l'installer per la 12.6.4, figurarsi se ci rinuncio per una versione che, in sostanza, è la stessa delle versioni cosiddette sideloaded eccetto che passa dallo store di Microsoft...


Tanto è inutile che lei voglia rimanere alla versione 12.6.4, visto che per aggiornare i dispositivi a nuove versioni di iOS serve avere iTunes aggiornato.
Rimanendo indietro, non potrà, ad esempio, installare il venturo iOS 12 sui suoi dispositivi.

Originariamente inviato da: thedoctor1968
per fare che? per installare un mostro di 200-300 megabyte che serve ad incasinare la fruibilità di ogni media, ma per carità!


Beh, iTunes è principalmente inteso per chi ha prodotti Apple, mi pare ovvio...

Originariamente inviato da: Boxemus
Onestamente lo trovo molto più fluido della versione scaricabile da internet, non ho finora sperimentato nessun crash né tantomeno problemi di freeze vari mentre sposta la finestra da un monitor all'altro.


Eh, finalmente un commento sensato.
inited28 Aprile 2018, 12:25 #6
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Tanto è inutile che lei voglia rimanere alla versione 12.6.4, visto che per aggiornare i dispositivi a nuove versioni di iOS serve avere iTunes aggiornato.
Rimanendo indietro, non potrà, ad esempio, installare il venturo iOS 12 sui suoi dispositivi.
Nah, anche gli aggiornamenti maggiori si possono fare OTA e i backup continuano a funzionare anche con versioni vecchie. Altro non serve.
songohan28 Aprile 2018, 13:20 #7

Alternative gratuite ad Itunes

Non uccidetemi, vi prego, ma...
Ho un Mac, ho un Ipad (per mia moglie) eppure... non sono mai riuscito ad usare Itunes. Mi consigliate qualche alternativa (possibilmente gratuita) per trasferire files da Mac ad Ipad come si fa tra PC e Android?
Grazie,
Giulio.
inited28 Aprile 2018, 14:27 #8
Originariamente inviato da: songohan
Non uccidetemi, vi prego, ma...
Ho un Mac, ho un Ipad (per mia moglie) eppure... non sono mai riuscito ad usare Itunes. Mi consigliate qualche alternativa (possibilmente gratuita) per trasferire files da Mac ad Ipad come si fa tra PC e Android?
Grazie,
Giulio.
Gratuita non saprei, ma per il costo contenuto e le funzionalità, mi sento di consigliare iMazing.
songohan28 Aprile 2018, 14:34 #9
Per trasferire file multimediali sto usando VLC e il trasferimento via Wifi. Per il resto, non so. Itunes si è sempre rivelato cosi anti intuitivo che non sono mai riuscito ad usarlo. Mi sento davvero scemo, eppure me la sono sempre cavata bene da solo con software tipo Autocad/Inventor/Illustrator... Itunes...no, niente, MAI.
Sono solo io a pensarla così o itunes è davvero un cesso di software?
songohan28 Aprile 2018, 15:37 #10
Originariamente inviato da: ambaradan74
Diciamo che il mondo IOS funziona bene se usi cloud e NAS, se ti aspetti i copia incolla e il FM di Android hai sbagliato sistema.


E infatti, non volevo comprare sto maledetto Ipad a mia moglie ma al tempo mi pare fosse l'unico con una risoluzione cosi elevata (parlo del 2012). Non immaginavo quanto potesse essere aberrante trasferire files sul dispositivo. Itunes non l'ho mai capito e ogni FM degno di nota è a pagamento. Presto sto Ipad me lo rivendo a due lire e mi faccio un tablet Android. Mi pare assurdo dover usare un NAS (altra spesa) o il cloud (10 GB di video quanto ci metto a caricarli?) per trasferirvi files. E non mi parlate di itunes. Il software più oscuro che abbia mai incontrato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^