Firefox 38 disponibile con supporto 'sofferto' ai video protetti da DRM

Firefox 38 disponibile con supporto 'sofferto' ai video protetti da DRM

Mozilla annuncia la disponibilità della nuova versione "stable" del suo browser web. Vengono introdotte alcune novità su desktop e migliorie grafiche su Android

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Programmi
MozillaFirefox
 

Mozilla ha rilasciato l'ultima versione stabile dei suoi browser per desktop e mobile. Firefox arriva pertanto alla versione 38, introducendo il supporto per la riproduzione di contenuti protetti da DRM, per siti come ad esempio Netflix, ed ulteriori migliorie sul fronte grafico per quanto riguarda la versione disponibile su mobile.

Mozilla Firefox

Ha spiegato le novità Denelle Dixon-Thayer di Mozilla attraverso un post sul blog ufficiale. La novità più evidente è quella del supporto di contenuti protetti da Digital Rights Management (DRM) che devono essere riprodotti all'interno del tag video HTML5. Si tratta di una decisione che in parte cozza con la stessa "missione" di Mozilla, quella di costruire una internet migliore (open-source e senza DRM) con il suo Firefox.

Una decisione "sofferta", ma al tempo stesso necessaria per offrire agli utenti Firefox le stesse possibilità di chi usa altri browser moderni. A partire da oggi, nello specifico, Firefox include l'integrazione di Adobe Content Decryption Module (CDM), che consente per l'appunto la riproduzione di contenuti protetti da DRM. CDM verrà comunque scaricato dal sito Adobe solo dopo che si tenta la riproduzione di un contenuto che lo richiede.

Firefox 38 introduce anche il supporto per il markup HTML5 Ruby, utilizzato per consentire la corretta riproduzione delle parole in lingua cinese e giapponese, oltre ad una serie di migliorie mirate soprattutto al mondo degli sviluppatori che possono essere approfondite in questa pagina.

Firefox si aggiorna naturalmente anche su mobile, con il markup HTML5 Ruby che viene introdotto anche su Android. Il browser per il robottino verde introduce anche alcune schermate rivisitate per una migliore interazione, fra cui una nuova pagina di benvenuto, nuovi controlli per la modalità lettura e un nuovo pannello delle tab sincronizzate su tablet.

Firefox 38 può essere scaricato sul sito ufficiale per PC, Mac e Linux e su Google Play Store per dispositivi Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8414 Maggio 2015, 08:48 #1
EDIT: mi ero confuso
r134814 Maggio 2015, 09:15 #2
Originariamente inviato da: emiliano84
brava mozilla, si e' allineata a ie11 ... prossimo passo uno standard per i live streaming con drm e (con calma) potremo dire addio a flash e silverlight (anche per skygo e premiumplay per esempio)


Per supportare il DRM Firefox scarica un binario di Adobe che funziona solo su Windows 32bit, mi spieghi esattamente qual'è la differenza con un "vecchio" plug-in?
HTML5 doveva essere uno standard aperto e multi-piattaforma, complimenti all'establishment dell'intrattenimento che è riuscito a rovinarlo.
devilred14 Maggio 2015, 09:16 #3
Originariamente inviato da: r1348
Per supportare il DRM Firefox scarica un binario di Adobe che funziona solo su Windows 32bit, mi spieghi esattamente qual'è la differenza con un "vecchio" plug-in?
HTML5 doveva essere uno standard aperto e multi-piattaforma, complimenti all'establishment dell'intrattenimento che è riuscito a rovinarlo.


oh yes!
emiliano8414 Maggio 2015, 09:17 #4
Originariamente inviato da: r1348
Per supportare il DRM Firefox scarica un binario di Adobe che funziona solo su Windows 32bit, mi spieghi esattamente qual'è la differenza con un "vecchio" plug-in?
HTML5 doveva essere uno standard aperto e multi-piattaforma, complimenti all'establishment dell'intrattenimento che è riuscito a rovinarlo.


hai ragione me ne sono accorto dopo mi sono confuso con EME (encrypted media extensions) che non ha bisogno di plugin ed e' integrato ormai in tutti i browser, tranne firefox
r134814 Maggio 2015, 09:27 #5
Originariamente inviato da: emiliano84
hai ragione me ne sono accorto dopo mi sono confuso con EME (encrypted media extensions) che non ha bisogno di plugin ed e' integrato ormai in tutti i browser, tranne firefox


Non esattamente, W3C EME prevede appunto lo scaricamento di un payload binario esterno oppure un'implementazione (necessariamente closed-source) all'interno del browser. Firefox ha optato per la prima opzione, IE e Chrome per la seconda.

https://en.wikipedia.org/wiki/Encrypted_Media_Extensions
https://support.mozilla.org/it/kb/contenuti-drm-firefox
emiliano8414 Maggio 2015, 09:34 #6
Originariamente inviato da: r1348
Non esattamente, W3C EME prevede appunto lo scaricamento di un payload binario esterno oppure un'implementazione (necessariamente closed-source) all'interno del browser. Firefox ha optato per la prima opzione, IE e Chrome per la seconda.

https://en.wikipedia.org/wiki/Encrypted_Media_Extensions
https://support.mozilla.org/it/kb/contenuti-drm-firefox


bhe appunto, richiede il supporto dei browser moderni, come le svariate nuove api e proprieta' css che vengono introdotte, necessitano che siano implemtate nei browser...sempre meglio di un plugin
jackseagull14 Maggio 2015, 10:10 #7

AAA Browser Alternativo LIBERO Cercasi

Come da titolo, "AAA Browser Alternativo LIBERO Cercasi"... è finita.
Rubberick14 Maggio 2015, 11:25 #8
Originariamente inviato da: jackseagull
Come da titolo, "AAA Browser Alternativo LIBERO Cercasi"... è finita.


il discorso qua non è sul browser libero o meno

ma sui video protetti da drm poteva decidere di non supportarli proprio o supportarli con plugin esterno

e così hanno fatto
galerio14 Maggio 2015, 13:02 #9
Ma non doveva essere la versione 38 ad essere a 64bit in via definitiva?
madnesshank14 Maggio 2015, 19:14 #10
DRM, copyright e proprietà intellettuali di vario genere sono sporcizia che Firefox, nato a supporto della libera condivisione, non dovrebbe mai supportare in nessuna maniera. Mi dispiace per quelli che hanno creato questo browser forse con altri ideali in testa, ma l'attuale situazione di Firefox è molto deprimente, ormai è solo spazzatura

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^