Enterprise Mode per Internet Explorer 11: compatibilità selettiva col passato

Enterprise Mode per Internet Explorer 11: compatibilità selettiva col passato

A Build 2014 Microsoft mostra i dettagli di Enterprise Mode per Internet Explorer 11 che offre una miglior compatibilità del nuovo browser con soluzioni e servizi datati

di pubblicata il , alle 16:12 nel canale Programmi
Microsoft
 

L'ultima release di Internet Explorer 11, dopo i numerosi riscontri positivi in termini di performance e sicurezza, si concede un importante update per quella fascia di utenza che è ancora legata ad applicativi aziendali “legacy”, basati sulla vecchia versione IE8 che ancora risulta abbastanza diffusa.
La funzionalità “Enterprise Mode” consente all'utente, infatti, di creare una lista di siti da far girare in modalità compatibile con IE8, abilitando tutta una serie di funzioni che consentono la corretta esecuzione di tali applicativi su macchine dotate del più recente Windows 8.1.

Tale compatibilità viene raggiunta tramite 4 fondamentali step:

  1. Replicazione della User Agent String originale di IE8. Consente al vecchio codice di abilitare i controlli relativi a IE8. Da notare come allo stato attuale sia considerata “bad practice” la dipendenza dallo UA, a favore della più moderna tecnica del “feature detection”.
  2. Controlli ActiveX e plugin. Vengono replicati i comportamenti originali di IE8 nella gestione dei controlli ActiveX, che così continuano a funzionare nella maggioranza dei casi senza alcun intervento esterno.
  3. Funzioni Deprecate. Sono state reinserite alcune vecchie funzioni, come le CSS Expressions, che negli anni successivi sono state deprecate in favore dei più moderni standard CSS3 e HTML5
  4. Pre-caching e pre-rendering. Le funzioni di pre-cache e pre-render di IE11, usate per velocizzare il rendering fluido delle pagine, possono interagire negativamente con i vecchi metodi di navigazione usati in molti applicativi legacy.

Per garantire la compatibilità senza sacrificare troppo le performance e la sicurezza, IE11 implementa queste funzioni come se fosse un emulatore, quindi mimando i comportamenti originali di IE8 senza contenerne veramente il codice. Non si tratta quindi di una versione di IE8 “embedded” per così dire, ma di una vera e propria operazione di riscrittura.

Per quanto riguarda le performance, attivando la Enterprise Mode si perde qualcosa, in parte a causa del sistema di rendering, ma rimangono comunque di gran lunga superiori a quelle che si avrebbero sulla stessa macchina con IE8.

Questi miglioramenti sono derivanti dalla struttura del browser notevolmente più ottimizzata e snella, oltre che dal miglioramento nella gestione del networking.

Qual è la differenza con la “quirk mode” precedentemente implementata? Sostanzialmente migliora di molto la compatibilità, che in “quirk mode” si limitava a modificare alcuni aspetti del CSS e del DOM, e cambia anche l'approccio all'emulazione, che in questo caso deve essere attivata manualmente dall'utente tramite una “white list”.

Di default, infatti, il browser userà le più recenti tecnologie nella cosiddetta “Edge Mode”, mentre le WebApp legacy dovranno essere abilitate in base alla loro URL tramite un apposito pannello di configurazione.


Ulteriori informazioni e dettagli tecnici sono disponibili presso la documentazione TechNet e in questa sessione del Build 2014.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited04 Aprile 2014, 10:59 #1
Idealmente, questo sarebbe un bene in una fase di transizione, ma per l'Italia e il suo modello di attenzione all'innovazione informatica, è solo un modo per continuare a usare applicativi web fatti (male) anni addietro.
Rubberick04 Aprile 2014, 12:00 #2
sono daccordo, mai come oggi finalmente c'e' compatibilità tra i vari browser e strumenti per standardizzare e produrre materiale decente..

e la roba viene riscritta velocemente con tutti i frameworks che ci sono a disposizione..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^