Ennesima battaglia tra Macromedia ed Adobe

Ennesima battaglia tra Macromedia ed Adobe

Macromedia ha annunciato oggi che una giuria si è pronunciata in suo favore nella causa di controquerela ad Adobe. Il verdetto ha incluso un risarcimento danni di 4.9 milioni di dollari.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:50 nel canale Programmi
Adobe
 

Macromedia ha annunciato oggi che una giuria si è pronunciata in suo favore nella causa di controquerela ad Adobe. Il verdetto ha incluso un risarcimento danni di 4.9 milioni di dollari.

Dal canto suo Macromedia intende chiedere alla corte di emettere un’ingiunzione per fermare l’infrazione di copyright da parte di Adobe e intende anche appellarsi al verdetto della causa iniziale contro Adobe.

“Il punteggio ad è oggi Adobe uno, Macromedia uno, clienti zero” ha dichiarato Rob Burgess, Presidente e CEO di Macromedia, ha quindi sottolineato che: “Macromedia è assolutamente votata a difendere il diritto all’innovazione”.

Adobe è stata multata per aver infranto tre brevetti Macromedia. Il primo, che risponde alla sigla US N. 5.467.443, riguarda la combinazione di elementi comuni e l’automatica riconversione degli stessi ed è stato copiato dal prodotto Adobe Illustrator. Per quanto riguarda invece i brevetti US N. 5,151,998 e US N. 5,204,969, questi ultimi riguardano la visualizzazione e l’editing di onde sonore e sono stati copiati dal prodotto Adobe Premiere. La giuria ha inoltre messo in luce la non validità del brevetto US N. 5,151, 99.

La multinazionale nell’ottobre 2001 ha intentato causa di contraffazione di brevetto contro Adobe nel Distretto Nord della California relativamente ad ulteriori brevetti che Macromedia ritiene che Adobe abbia copiato. Questa causa sarà discussa per giugno 2003.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^