È disponibile il nuovo Opera Next 15

È disponibile il nuovo Opera Next 15

Opera Next 15 utilizza il motore Webkit sviluppato da Google offre un generale rinnovamento delle funzionalità con alcune novità interessanti

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:01 nel canale Programmi
Google
 

Opera Software ha reso disponibile una nuova versione del proprio browser che presenta novità importanti. Per evidenziare l'importanza dell'aggiornamento è stato scelto il nome di Opera Next 15 e nella versione per Windows viene ora utilizzato WebKit, lo stesso motore di renderig di Chromium e Safari. Opera abbandona quindi il proprio engine di nome Presto in favore del codice opensource e anche in futuro seguirà gli sviluppi proposti da Mountain View con il nuovo motore Blink.

Allineandosi alla funzionalità già disponibile su altri browser Opera Next 15 presenta una barra degli indirizzi unificata con lo funzione Search e lo strumento prende il nome di Smartbox. Con Opera Next 15 è possibile creare una sorta di archivio di pagine web da utilizzare per eventuali confronti o ricerche successive e questa funzionalità viene chiamata Stash. Questo strumento può rivelarsi utile per le operazioni di e-commerce, infatti si potranno salvare le pagine di vari siti per poi procedere con calma a più attenti confronti tra le differenti proposte.

Discover è una funzionalità introdotta in Opera Next 15 e già disponibile nella versione Android: in base alla posizione geografica e a un set di altre caratteristiche il browser suggerisce all'utente alcuni contenuti. In questa nuova release di Opera Next 15 viene aggiornato lo strumento  Opera Turbo che permette di visualizzare le pagine web più velocemente anche con connessioni lente. Opera Turbo viene rinominato "Opera Off-Road" e ora supporta il protocollo SPDY. Il download per la versione Windows è disponibile a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco29 Maggio 2013, 11:10 #1
Operium o Chropera?
calabar29 Maggio 2013, 11:13 #2
La dimensione dell'installer è raddoppiata.
Questo fa pensare che contenga entrambi i motori di rendering.
zava7829 Maggio 2013, 11:46 #3
hemm ... webkit è Apple ... non Google ...
heijenoort29 Maggio 2013, 12:40 #4
Originariamente inviato da: zava78
hemm ... webkit è Apple ... non Google ...


Non è proprio corretto...

http://www.webkit.org/
http://en.wikipedia.org/wiki/WebKit
zava7829 Maggio 2013, 13:35 #5
Originariamente inviato da: heijenoort


mi sembra una conferma

- "The WebKit project was started within Apple by Don Melton on 25 June 2001 as a fork of KHTML and KJS."
- "On June 7, 2005, Safari developer Dave Hyatt announced on his weblog that Apple was open-sourcing WebKit (previously, only WebCore and JavaScriptCore were open source) and opening up access to WebKit's CVS tree and the bug Database tool.[21] This was announced at Apple's Worldwide Developers Conference 2005 by Apple Senior Vice President of Software Engineering Bertrand Serlet."
mentalrey29 Maggio 2013, 14:22 #6
Apple ha preso un progetto Open gia' pronto e funzionante, KHTML di KDE,
ci ha smanettato rendendolo anche in parte Closed Source,
per poi farlo tornare Open e alla fine il progetto e' stato portato avanti
per lo piu' da Google.

Se vogliamo dire che e' un progetto di Apple possiamo anche dirlo...
Jabberwock29 Maggio 2013, 14:23 #7
Originariamente inviato da: zava78
hemm ... webkit è Apple ... non Google ...


Opera usera' Blink, il fork google del motore Webkit!
Balthasar8529 Maggio 2013, 14:58 #8
Lo uso da ieri ed una cosa è certa, fa più punti del "vecchio" Opera e porta a compimento più test in peacekeeper di futuremark, in più funziona anche Mega. Ottimo no?
Ci son alcune inezie che non mi convincono.. e non capisco come mai non mi registri le password con il Wand come ha sempre fatto.
Che dire, migliorabile ma funziona bene.. sicuramente funziona meglio della versione mobile.



CIAWA
guari29 Maggio 2013, 15:11 #9
Su Android il cambio a WebKit si nota parecchio, ma in peggio, sui dispositivi con poca ram è diventato lentissimo, laggoso e inutilizzabile come tutti gli altri (oltre al fatto che occupa molto più spazio, circa 60MB). Praticamente un suicidio dal momento che Opera faceva della fluidità e leggerezza il suo cavallo di battaglia...

(ormai resta solo l'ultima release di UC Browser che mantiene una discreta reattività.. anche se il 'vecchio' Opera seppur con meno funzioni e GUI meno recente era più fluido e rapido..)
Mde7929 Maggio 2013, 16:48 #10
Originariamente inviato da: mentalrey
Apple ha preso un progetto Open gia' pronto e funzionante, KHTML di KDE,
ci ha smanettato rendendolo anche in parte Closed Source,
per poi farlo tornare Open e alla fine il progetto e' stato portato avanti
per lo piu' da Google.

Se vogliamo dire che e' un progetto di Apple possiamo anche dirlo...


Io non direi altrimenti, se Android è una fork di linux non vuol dire che il progetto è di Linus Torwald, rimane comunque di Google e così vale per WebKit

Per quanto riguarda Opera lato desktop sono molto contento perchè purtroppo le incompatibilità rovinavano l'esperienza con questo browser e ora i siti non rompono più le scatole.
Devono però rimettere tutte le funzionalità come ad esempio la wand perchè io con il salvataggio password alla chrome mi trovo meno bene

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^