Dragon Professional Individual, speech to text ma anche assistente vocale

Dragon Professional Individual, speech to text ma anche assistente vocale

Dragon Professional Individual è l'ultimo nato della famiglia di prodotto Nuance per la trascrizione di testi. La tecnologia di riconoscimento vocale diventa sempre più precisa e Dragon la sfrutta anche per permetterci di interagire con il PC

di Davide Fasola pubblicata il , alle 09:01 nel canale Programmi
 

I software che permettono di redarre testi dettando le parole al PC anzichè battendole a mano, come sempre siamo abituati a fare, hanno subito nel corso del tempo una evoluzione sicuramente importante, sia per quanto riguarda la velocità di scrittura che per quanto riguarda la precisione nel riconoscere quello che dettiamo. Tra i prodotti più importanti della categoria troviamo sicuramente la suite Dragon di Nuance che, nel corso del tempo si è arricchita di versioni e di cui abbiamo avuto occasione di provare il pacchetto Professional Indivdual.

Dragon Professional Individual è quindi l'ultima evoluzione di un Dragon Dictate che vede le proprie origini nel lontano 1994 e che, sicuramente, con questa ultima incarnazione avrebbe avuto ben poco a che fare. Annunciata la scorsa estate insieme ad altre versioni dello stesso preodotto, la Individual è la release dedicata al singolo utente privato del prodotto sviluppato da Nuance.

Al contrario di quanto possa sembrare, passare dal normale processo di scrittura a quello di dettatura non è cosi immediato. Bisogna infatti ricordarsi di strutturare le frasi come se stessimo scrivendo, anche se nella realtà stiamo a tutti gli effetti parlando. Una volta appreso il processo mentale che porta ad una dettatura fluida, tuttavia, il risultato è davvero sorprendente e rimarremo sicuramente stupiti anche dal risparmio di tempo.

L'installazione di Dragon Professional Individual è estremamente semplice, così come la configurazione, operazione fondamentale per permettere al software di svolgere nel migliore dei modi il proprio lavoro. Durante la configurazione ci verrà infatti chiesto di leggere un testo per fare in modo che il sistema possa adeguare i propri parametri alla nostra intonazione e al nostro accento.

Una delle ultime operazioni della configurazione del prodotto è una sorta di tutorial che ci permette di esplorare tutte le funzioni di Dragon Professional Individual. In questa fase, oltre che a prendere le principali tecniche di dettatura e le frasi che possiamo utilizzare con il programma, ci viene anche mostrato come possibile interagire con Windows sempre attraverso il nostro programma di dettatura.

In questo modo è possibile utilizzare Dragon non soltanto per scrivere testi ma anche per interagire con i diversi programmi installati sul pc, a partire dal browser e dalla gestione della mail. Tutto senza toccare la tastiera o il mouse.

Ovviamente per un programma di questo tipo le funzioni di cui abbiamo appena parlato sono interessanti plus ma l'utilizzo principale resta quello legato alla scrittura, o meglio alla dettatura di testi. I parametri più interessanti da misurare e da verificare in questo caso sono quindi la precisione e velocità con la quale il sistema riconosce quanto abbiamo dettato e lo trascrive nei nostri programmi di scrittura.

A questo proposito, possiamo affermare che la precisione è sicuramente buona, le frasi vengono riconosciute e trascritte senza troppi problemi con un margine di errore veramente minimo. Anche in caso di ambiente rumoroso la precisione nel riconoscimento del testo dettato è ugualmente buona, a risentire dei rumori dell'ambiente circostante è infatti in maggior parte la velocità nel trascrivere il testo dettato. In altre parole la precisione nel riconoscimento del testo sarà la medesima ma in caso di ambiente rumoroso ci metteremo più tempo per trascrivere uno stesso quantitativo di parole.

Una volta conclusa la dettatura è sicuramente consigliato comunque ricontrollare il testo anche con una rilettura veloce. I refusi sono infatti pochi ma comunque ci sono e in alcuni frangenti possono essere anche ricorrenti. Ad esempio la distinzione tra "a" e "ha" oppure tra "e" e "é" e così via, è un punto critico spesso difficile da risolvere per il software, pur riconoscendo l'intonazione della frase.

Il controllo di Dragon Professional avviene tramite la barra di controllo che si genera in automatico nella parte superiore del nostro desktop una volta installato il programma. La barra può essere spostata e si riduce ad un piccolo pulsante quando non utilizzata. Da qui possiamo accedere a tutte le funzioni e a tutte le impostazioni necessarie a personalizzare il software e adattarlo al nostro utilizzo.

In generale questo Dragon Professional Individual è consigliato per chi è chiamato a scrivere lunghi testi o a rispondere a molte mail nel corso di una stessa giornata, ancora meglio se chi rientra in questi parametri può anche chiudersi all'interno di uno studio o di una stanza privata per svolgere il proprio lavoro. Una ambiente rumoroso come può essere un ufficio pieno di colleghi non è infatti certamente consigliato per poter esprimere al meglio le potenzialità del prodotto.

Il prezzo? 319 euro, sia per la versione solamente elettronica che per quella con box e supporto fisico per l'installazione. Un esborso sicuramente importante che, tuttavia, per alcune categorie di utenti può essere ampiamente giustificato dalla maggior velocità di battitura e dal conseguente enorme risparmio di tempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon30 Giugno 2016, 09:53 #1

mah

io ho la ver 11 ma non e' meglio di os/2 del 1995.
una frase completamente senza errori e' rara.
Forse sara' il mio linguaggio ricco di lemmi ma se avete presente la tastiera vocale di android e' molto simile per strafalcioni ma almeno quella non devi fare l'apprendimento
djfix1330 Giugno 2016, 11:52 #2
per quel prezzo non dovrebbe fare errori!
Cooperdale30 Giugno 2016, 12:10 #3
Originariamente inviato da: pipperon
io ho la ver 11 ma non e' meglio di os/2 del 1995.
una frase completamente senza errori e' rara.
Forse sara' il mio linguaggio ricco di lemmi ma se avete presente la tastiera vocale di android e' molto simile per strafalcioni ma almeno quella non devi fare l'apprendimento


Ma per i comandi vocali è valido? Mi interessano più quelli della dettatura.
deepol30 Giugno 2016, 13:04 #4
Originariamente inviato da: Cooperdale
Ma per i comandi vocali è valido? Mi interessano più quelli della dettatura.


anche io ho l'11, devi prima passare un po di tempo con l'apprendimento dopo sbaglia raramente, cmq anche il mic deve essere di buona qualità
+Benito+30 Giugno 2016, 14:44 #5
è imbarazzante che il motore di sintesi di google usato attraverso un telefonino sia per certi versi più sveglio di questi software costosi che richiedono apprendimento e rimangono comunque inaffidabili richiedendo la rilettura del testo.
deepol30 Giugno 2016, 15:11 #6
Originariamente inviato da: +Benito+
è imbarazzante che il motore di sintesi di google usato attraverso un telefonino sia per certi versi più sveglio di questi software costosi che richiedono apprendimento e rimangono comunque inaffidabili richiedendo la rilettura del testo.


effettivamente, cmq quelli di google che si usano con lo smartphone usano internet, questi non serve
+Benito+30 Giugno 2016, 17:39 #7
eh ho capito ma il mondo va avanti
ComputArte01 Luglio 2016, 09:54 #8

....si ma c'è una differenza ABISSALE!

...mentre lo speech to text "generosamente" offerte da qualsiasi OTT ( Google, Apple , Microsoft , Amazon ecc ecc ) tramite gli assistenti virtuali funziona con la decodifica del fonema, analisi semantica, ARCHIVIAZIONE ( e rivendita ... ) sui loro server, questo sw gira in locale....insomma è evidente anche ad un inon vedente che la differenza sta nel fatto che quello che dici può o no essere "ascoltato" e quindi spiato da terzi ( per poi essere rivenduto dopo una bella profilazione anche incrociata dei dati )

....se questo significa "andare avanti", molto meglio essere un passo indietro ma fruire di tecnologia FEDELE ;-)
+Benito+01 Luglio 2016, 11:06 #9
sì ma deve funzionare meglio, se no vuol dire che gli algoritmi sono indietro e li paghi anche.
corgiov01 Luglio 2016, 11:24 #10
Nel 1999 presentai la mia tesina sull’Intelligenza Artificiale non scrivendo in sostanza quasi nulla. Dettai tutto il testo tramite Dragon Dictate. Poiché dimenticai di salvare il file di Word in un floppy disk, dopo aver formattato dovetti ripetere la dettatura ... L’esposizione della tesina richiedeva circa 3 ore in classe. Una faticaccia che ebbi ottimi risultati.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^