Disponibile per il download la versione 15.2.0 dei codec K-Lite

Disponibile per il download la versione 15.2.0 dei codec K-Lite

Accessibile al download un nuovo aggiornamento online per i pacchetti codec che permettono di gestire al meglio la riproduzione delle differenti tipologie di flussi video direttamente dal proprio PC

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Programmi
k-lite
 

Il pacchetto di codec della serie K-Lite giunge alla versione 15.2.0 nelle tradizionali versioni Basic, Standard, Full e Mega in ordine di complessità. La loro installazione permette di vedere aggiornati i codec video presenti nel proprio sistema così da garantire il supporto pieno a tutte le tipologie di standard presenti e utilizzati sul mercato.

Le differenti versioni dei codec, da quella basic alla più completa mega, permettono agli utenti di scegliere una combinazione di codec e funzionalità progressivamente sempre più complessa, così da meglio adattarsi alle specifiche esigenze. Di seguito è riportata una sintesi delle novità introdotte in questa nuova release per la versione K-Lite Mega Codec Pack, la più ricca e complessa del lotto, rispetto a quanto integrato nelle precedenti versioni:

  • Updated MPC-HC to version 1.8.8.0
  • Updated LAV Filters to version 0.74.1-24-g50b3a
  • Updated MediaInfo Lite to version 19.09
  • Added option to enable playback ability in the preview pane of Explorer

I nuovi pacchetti codec sono disponibili per il download ai seguenti indirizzi:

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Styb04 Ottobre 2019, 13:45 #1
Penso che per molti utenti sia inutile ormai installare un codec pack, dato che i file video sono praticamente tutti mp4 o mkv che sono supportati nativamente dai sistemi operativi attuali.
AlPaBo04 Ottobre 2019, 15:29 #2
Originariamente inviato da: Styb
Penso che per molti utenti sia inutile ormai installare un codec pack, dato che i file video sono praticamente tutti mp4 o mkv che sono supportati nativamente dai sistemi operativi attuali.


Infatti. Mi chiedevo chi o perché continua ad usarli.
sintopatataelettronica04 Ottobre 2019, 16:58 #3
Anche perché ormai tutti i player decenti supportano i formati più usati "nativamente".

Al massimo ciò che serve è uno "splitter" aggiornato, tipo quello dei LAV filters (che bastano e avanzano da soli, senza l'intero codec pack).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^