Chrome: blocco per tutti i video con audio da gennaio 2018

Chrome: blocco per tutti i video con audio da gennaio 2018

Prima dell'ad-block e dopo della possibilità di silenziare i siti arriverà un blocco totale per i video che riproducono audio automaticamente nel browser

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Programmi
GoogleChrome
 

Google sta affrontando la tendenza, sempre più fastidiosa, dei video in autoplay con audio attivo. Sul browser Chrome 64, che dovrebbe arrivare a gennaio, la riproduzione automatica sarà permessa solo ed esclusivamente se i video vengono proposti con il "mute" attivato, quindi con l'audio silenziato, o solo quando l'utente manifesta interesse nei confronti del contenuto. Questa clausola viene applicata ad esempio se il sito è inserito nella Home dello smartphone o del tablet, o se l'utente ha precedentemente e ripetutamente riprodotto il contenuto su desktop.

Google ha inoltre specificato che la riproduzione automatica sarà concessa se l'utente preme o clicca da qualche parte sul sito durante la sessione di navigazione: "Chrome renderà la riproduzione automatica più coerente con quanto si aspetta l'utente e darà allo stesso più controllo per la gestione dell'audio", sottolinea Google sul post ufficiale. "Questi cambiamenti unificheranno il comportamento del browser su desktop e mobile, rendendo lo sviluppo dei media sul web più prevedibile attraverso le piattaforme e i diversi browser".

Su Chrome 63, invece, Google sta aggiungendo un'opzione per silenziare i siti, con la prossima versione che dovrebbe arrivare durante il mese di ottobre. Questa opzione persisterà anche nelle successive sessioni di navigazione, consentendo all'utente un ampio livello di personalizzazione per quanto riguarda la specifica funzione. I nuovi strumenti di blocco di Chrome non serviranno solo a rimuovere il fastidio dei contenuti invasivi, ma anche e soprattutto a risparmiare dati e ridurre il consumo energetico delle diverse sessioni di navigazione online.

Gli sviluppatori che vogliono inserire video in riproduzione automatica dovranno seguire le linee guida di Google: usarli in maniera poco aggressiva, sia in termini sonori che in termini di uso di risorse; considerare di proporre il video con audio silenziato, consentendo all'utente di avviarlo con un click; preferire i controlli nativi del browser per la riproduzione audio-video. In seguito arriverà, su Chrome, anche una funzionalità di ad-blocking totale per i siti che contengono un certo numero di banner "inaccettabili" (quindi conti alla rovescia, pop-up, contenuti invasivi).

L'ad-blocker di Chrome sarà sviluppato come se fosse un "filtro", utilizzando la lista della Coalition for Better Ads per stabilire cosa considerare nocivo per l'esperienza dell'utente o meno. Arriverà sul browser di Google durante il 2018.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz18 Settembre 2017, 17:12 #1
Bene ma non basta.
Non capisco perchè un video debba partire da solo o anche solo scaricato da solo.
L'autoplay andrebbe bloccato completamente, muto o non muto.
songohan18 Settembre 2017, 17:14 #2
Se continua così, Hwupgrade diventerà invisibile su Chrome.
ciop7118 Settembre 2017, 17:27 #3
Finalmente
Non se ne può più di tutti questi video che partono senza che io abbia chiesto niente, se ci sono più schede aperte a volte non si capisce da dove venga il sonoro
Rubberick18 Settembre 2017, 17:28 #4
Gli audio con play automatico sono una cazzata prima ancora per l'audio per un altro motivo: consumano banda a cazzo.

Non è detto che uno voglia vedere questo o quel contenuto. Se lo vuoi mettere in play ci clicchi altrimenti no.
JoJo18 Settembre 2017, 17:28 #5
Originariamente inviato da: songohan
Se continua così, Hwupgrade diventerà invisibile su Chrome.


Tra un po' vedremo i componenti dello staff in offerta, uno dopo l'altro, su Amazon, Gearbest, etc...
amd-novello18 Settembre 2017, 17:30 #6
per la mia esperienza i peggiori siti con video che partono da soli sono quelli delle testate giornalistiche. inglesi in testa.

odio!
songohan18 Settembre 2017, 17:45 #7
Originariamente inviato da: JoJo
Tra un po' vedremo i componenti dello staff in offerta, uno dopo l'altro, su Amazon, Gearbest, etc...


Nino Grasso non lo piazzi manco gratis.
songohan18 Settembre 2017, 17:46 #8
Originariamente inviato da: JoJo
Tra un po' vedremo i componenti dello staff in offerta, uno dopo l'altro, su Amazon, Gearbest, etc...


Tom's Hardware.it ha i video che non solo partono in automatico ma ti seguono persino quando scrolli la pagina. E se li chiudi, vieni portato in cima alla pagina perdendo il filo di quanto stavi leggendo. Assurdo.
Sandro kensan18 Settembre 2017, 17:53 #9
No, non va bene. La Home page di YouTube ha l'autoplay dei video ma ha il mute inserito. Non va bene che google inserisca in Chrome 63 il solo mute per allinearsi alle caratteristiche del suo YT.

Su Firefox ci sono addon che bloccano l'autoplay non solo audio ma anche video e sono relativamente certo che Firefox proporrà il blocco audio e video degli autoplay in modo nativo e non solo tramite gli addon.

Comunque l'autoplay è in Firefox un non problema per tutti quelli che hanno un adblock che vuol dire la maggioranza o la quasi totalità dell'utenza firefox.
JoJo18 Settembre 2017, 17:55 #10
Originariamente inviato da: Sandro kensan
No, non va bene. La Home page di YouTube ha l'autoplay dei video ma ha il mute inserito. Non va bene che google inserisca in Chrome 63 il solo mute per allinearsi alle caratteristiche del suo YT.

Su Firefox ci sono addon che bloccano l'autoplay non solo audio ma anche video e sono relativamente certo che Firefox proporrà il blocco audio e video degli autoplay in modo nativo e non solo tramite gli addon.

Comunque l'autoplay è in Firefox un non problema per tutti quelli che hanno un adblock che vuol dire la maggioranza o la quasi totalità dell'utenza firefox.


"uBlock Origin" su Chrome e passa la paura.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^