Chrome 53, prestazioni di molto migliorate con un aggiornamento futuro

Chrome 53, prestazioni di molto migliorate con un aggiornamento futuro

Un futuro aggiornamento di Chrome potrebbe aumentare considerevolmente le performance del browser web, sia su Mac OS X che su Android

di pubblicata il , alle 15:25 nel canale Programmi
ChromeGoogle
 

Una delle maggiori critiche mosse a Chrome è relativa alla sua efficienza durante l'uso. Il browser di Google nasceva come un'alternativa leggera e veloce alle soluzioni allora consolidate sul mercato, ma con il passar del tempo è diventato un software macina risorse. Questo perché non è più un semplice browser web, ma una piattaforma vera e propria che accoglie l'installazione di estensioni e vere e proprie applicazioni al proprio interno.

Chrome

Parecchi utenti del browser hanno richiamato l'attenzione di Google alla ricerca di performance superiori per quanto riguarda la navigazione sul web, in modo da poter competere ad armi pari con browser più moderni, e la società sembra aver preso sul serio le lamentele. Una nuova versione rilasciata al momento solo nel canale per sviluppatori potrebbe apportare seri miglioramenti sul versante prestazionale sia su OS X (in futuro macOS) che, soprattutto, su Android. 

Chrome 53, previsto al debutto per il mese di settembre, integra alcune ottimizzazioni software su raster GPU, CSS e WebGL che portano risultati, almeno nei benchmark, parecchio più consistenti rispetto alla release attuale, Chrome 51. Non sappiamo se queste ottimizzazioni porteranno gli stessi vantaggi su Windows e Linux, ma è probabile che ci sia un miglioramento prestazionale anche su queste piattaforme, anche se meno consistente rispetto ad OS X e Android.

Troviamo quantificato l'upgrade prestazionale su un documento pubblicato su Google Docs, che mostra corposi miglioramenti: su MacBook Pro 15, quindi Mac OS X, dal 46 al 161%, ma sono ancora più evidenti i vantaggi prestazionali che si otterranno su Android, quasi difficili da credere. Sul SO del robottino verde, installato su Pixel C di Google, leggiamo numeri elevatissimi, quasi sorprendenti per un semplice aggiornamento software.

Si parla del 600% fino ad arrivare anche a superare il 1000% in uno test specifico (SVG Suite). Chi vuole approfondire l'argomento può farlo nel dettaglio su Google Docs, mentre la versione preliminare del browser può essere provata già da oggi su Windows e OS X attraverso il canale Canary. Su Android sarà disponibile in versione alpha nei prossimi giorni, tuttavia l'APK finale, così come le varianti per sistemi desktop, non raggiungeranno il grande pubblico prima di settembre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pingalep14 Giugno 2016, 16:12 #1
la domanda sorge spontanea: ma chi scrive il software di google poi lo usa?

che davanti alle versioni appesantite di chrome google maps e gmail su macchine windows di indubbia potenza adeguata di turpiloqui ne ho sentiti parecchi
Jones D. Daemon14 Giugno 2016, 20:17 #2
Originariamente inviato da: pingalep
la domanda sorge spontanea: ma chi scrive il software di google poi lo usa?

che davanti alle versioni appesantite di chrome google maps e gmail su macchine windows di indubbia potenza adeguata di turpiloqui ne ho sentiti parecchi


bella domanda, oggi ad esempio stavo finendo di sviluppare un sito su wordpress sul mio portatile (6700hq, 16gbddr4, 950 pro...non proprio un secchio)...andando a modificare un .po tramite wordpress con un plugin....booom, chrome piantato, cpu usata al 20% dalla sola scheda aperta e scroll che nemmeno su un 486....firefox perfetto.
calabar14 Giugno 2016, 20:22 #3
Se lo si critica per l'uso di risorse non è diventando più veloce (cosa che ovviamente non dispiace) che si risolve la situazione.
Dovrebbero alleggerire il browser e tutto quello che ci gira attorno, piuttosto.
Nui_Mg14 Giugno 2016, 20:54 #4
Google a volte pecca nelle cose più banali.
Se spiegassero una volta per tutte anche per la casalinga di voghera che il loro browser può essere modificato sostanzialmente (da anni) tramite le innumerevoli linee comando, per esempio quella per modificare l'esagerata prudenza, ed esosa in termini di ram, di default di chrome (un processo per ogni tab aperto, cosa che fa consumare più ram rispetto ad un unico processo con i vari tab aperti come thread, come fanno tutti gli altri browser, oppure un più equilibrato un processo per ogni sito/dominio).
emiliano8414 Giugno 2016, 22:56 #5
non capisco perche' lo criticate e poi vi ostinate ad usare chrome ecc... cambiate, le alternative ci sono
Marko#8815 Giugno 2016, 08:01 #6
Originariamente inviato da: Nui_Mg
Google a volte pecca nelle cose più banali.
Se spiegassero una volta per tutte anche per la casalinga di voghera che il loro browser può essere modificato sostanzialmente (da anni) tramite le innumerevoli linee comando, per esempio quella per modificare l'esagerata prudenza, ed esosa in termini di ram, di default di chrome (un processo per ogni tab aperto, cosa che fa consumare più ram rispetto ad un unico processo con i vari tab aperti come thread, come fanno tutti gli altri browser, oppure un più equilibrato un processo per ogni sito/dominio).


Hai un link? Mi intrigano queste cose.

Comunque io uso la Canary, è già 53.xxxx e non ho visto chissà che miglioramenti rispetto a quando era 52.
È anche vero che non ho mai sofferto di problemi particolari, di ram ne ho e non mi da fastidio che venga usata, anzi.
Nui_Mg15 Giugno 2016, 10:02 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Hai un link? Mi intrigano queste cose.

http://peter.sh/experiments/chromiu...-line-switches/
Originariamente inviato da: Marko#88
Comunque io uso la Canary, è già 53.xxxx e non ho visto chissà che miglioramenti rispetto a quando era 52.

Anche se non uso mai Chrome ma Chromium (attualmente la 53.0.2764.0 last known good revision compilata senza webrtc, ecc.), concordo (d'altronde non mi aspettavo alcun gran passo in avanti in tal settore, a differenza di quanto vedremo con il webassembly).
Marko#8815 Giugno 2016, 11:34 #8
Originariamente inviato da: Nui_Mg
http://peter.sh/experiments/chromiu...-line-switches/

Anche se non uso mai Chrome ma Chromium (attualmente la 53.0.2764.0 last known good revision compilata senza webrtc, ecc.), concordo (d'altronde non mi aspettavo alcun gran passo in avanti in tal settore, a differenza di quanto vedremo con il webassembly).


Grazie, do una letta
TheZioFede15 Giugno 2016, 13:08 #9
francamente più che l'uso della RAM mi interessa l'efficienza di utilizzo del processore, dove chrome sembra peccare di più ...

Originariamente inviato da: emiliano84
non capisco perche' lo criticate e poi vi ostinate ad usare chrome ecc... cambiate, le alternative ci sono


sto aspettando l'update di edge per provarlo in modo esteso (con adblock plus), gli altri ormai sono tutti cloni di chromium, e firefox non mi va di usarlo
emiliano8416 Giugno 2016, 15:35 #10
Originariamente inviato da: TheZioFede
sto aspettando l'update di edge per provarlo in modo esteso (con adblock plus), gli altri ormai sono tutti cloni di chromium, e firefox non mi va di usarlo


ottimo lo sto usando in preview... un altro po' di pazienza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^