Black out di Libero.it: colpa dei ladri di rame!

Black out di Libero.it: colpa dei ladri di rame!

Ieri mattina le strutture di Libero.it hanno subito un down di parecchie ore, alla base del disservizione un tentativo di furto... dei cavi di rame!

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Programmi
 

Ad iniziare dalla prima mattinata di ieri il portale libero.it non era raggiungibile, bloccati anche i servizi di webmail e tutto quanto ruota intorno all'universo internet di Libero e wind.
Anche le connessioni dial up dello stesso gestore erano fuori servizio, sembra infatti che oltre ai server dedicati ai servizi web anche le macchine destinate all'utenticazione degli utenti erano down.

Per una volta però la colpa non dei sistemisti o di errori gestionali della struttura IT, sembra infatti (almeno così dichiara Libero.it) che ignoti abbiano danneggiato alcuni cavi in fibra nei pressi di Porta Romana a Milano.

L'intento di queste persone era quello di asportare cavi in rame per trarne altro beneficio, ma dopo aver notato che i conduttori erano in fibra ottica hanno lasciato il tutto sul posto.
Nel compiere questa operazione hanno però danneggiato i conduttori di Libero.it ed alcuni conduttore di alta tensione posti nelle vicinanze; da quest' ultimi si è innescato un incendio cha ha ulteriormente ritardato la sistemazione del guasto.

Il disservizio è durato circa 6 ore ed ha riguardato quasi tutto il nord Italia, con alcuni strascichi anche nel centro e sud.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cagnaluia10 Giugno 2004, 16:06 #1
ladri!
rubano fili... fondono rame.. vendono fili.. han trovato fibreottiche.. che pipponi
firmus10 Giugno 2004, 16:11 #2
Originariamente inviato da cagnaluia
ladri!
rubano fili... fondono rame.. vendono fili.. han trovato fibreottiche.. che pipponi


ballero10 Giugno 2004, 16:14 #3
No, dai ... ditemi che si tratta di una scherzo
Bistonbetularia10 Giugno 2004, 16:20 #4
Sembra che il rame vada proprio a ruba, anche in una fabbrica vicina a casa mia hanno rubato diverse bobine di rame da saldatura per macchine automatiche...pare che abbiano cagionato un danno molto ingente in termini economici

Fabry Xp10 Giugno 2004, 16:22 #5
Azzz...
Stiamo attenti ai dissy dei nostri proci!!!!
frankie10 Giugno 2004, 16:27 #6
Da quanto riportato da punto informatico sembra che una linea ad alta tensione vicina abbia scatenato un piccolo incendio e la bruciatura delle fibre.

Ma l'alta tensione non viaggia in aria e non sottoterra???
Crisidelm10 Giugno 2004, 16:37 #7
Rame e ferro sono balzati alle stelle...c'è una tremenda penuria di questi minerali, a causa della crescente domanda nell'estremo Oriente (Cina in primis).
aceto87610 Giugno 2004, 16:38 #8
l'alta tensione viaggia in elettrodotti aerei ad alta tensione (220kV) nella grande distribuzione. La distribuzione nelle città è in media tensione(15kV mi pare) e viaggia in cavi interrati
dins10 Giugno 2004, 16:47 #9
in realta' da quando è uscito il prescott di intel il rame è balato alle stelle perche' serve una nuova generazione di disispatori massicci!!!!

In realta' i ladri erano solo degli overclocckers spinti dalla voglia di farsi un mega disispatore in rame
skara10 Giugno 2004, 16:52 #10

azzz

Originariamente inviato da Crisidelm
Rame e ferro sono balzati alle stelle...c'è una tremenda penuria di questi minerali, a causa della crescente domanda nell'estremo Oriente (Cina in primis).





sfortunatamente io lo so'...

i prezzi del ferro e di quasi tutti i metalli sono raddoppiati nel giro di un mese e forse adesso si sono stabilizzati un po'...

ora un kg. id ferraccio Fe 37 costa in media quasi 1 euro al Kg ( dipende dal formato e dalle lavorazioni)

e cmq è tutta colpa del mercato orientale !!! prima di tutte la cina che ha fatto incetta di tutto il materiale in circolazione ( metalli)
e ora anke i grandi fornitori ed importatori europei devono utilizzare le scorte

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^