Windows 10S in arrivo anche sui Surface Pro e Surface Book

Windows 10S in arrivo anche sui Surface Pro e Surface Book

Microsoft sembra intenzionata a portare la nuova release di Windows, quella con la ''S'', anche sui nuovi Surface Pro presentati ieri a Shanghai come anche sui Surface Book. Vediamo insieme i dettagli sulle tempistiche di queste versioni.

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Portatili
SurfaceMicrosoftWindows
 

Microsoft vuole portare Windows 10S anche sui nuovi Surface Pro e Surface Book. E' quanto emerge da alcune dichiarazioni dell'azienda durante la conferenza avvenuta ieri a Shanghai dove Microsoft ha presentato ufficialmente la nuova generazione del suo fortunato tablet 2-in-1. In questo caso il nuovo Surface Pro arriverà sul mercato, in Italia dal prossimo 15 giugno, con a bordo Windows 10 Pro ma nel futuro ci si attende anche la variante del sistema operativo di Redmond sul 2-in-1 come anche sul Surface Book.

La volontà di Microsoft sembra essere chiara: con Windows 10S l'azienda vuole permettere agli utenti di avere tra le mani un sistema operativo che sia il più possibile immediato da utilizzare senza dover passare per installazioni di software da cercare in rete con la possibilità che ci si possa imbattere in file dannosi per la macchina. In questo caso con Windows 10S gli utenti scaricheranno ed installeranno applicazioni solo ed esclusivamente dallo Store di Windows precludendo ogni sorta di problematica in tal senso.

Le tempistiche per l'arrivo di Windows 10S sui Surface Pro e sui Surface Book sono chiaramente ancora sconosciute. Il nuovo tablet 2-in-1 è stato presentato solo ieri a Shanghai e si dovrà attendere fino al 15 giugno per poterlo ottenere nelle prime unità e in questo senso sembra chiaro che passeranno almeno alcuni mesi prima che l'azienda di Redmond decida di proporre una variante in qualche modo riduttiva del proprio sistema operativo. Conseguentemente a questo aspetto Microsoft potrebbe portare una diminuzione del prezzo di vendita del Surface Pro grazie all'equipaggiamento con Windows 10S così come la possibilità che gli utenti possano, per un certo periodo, realizzare un upgrade a Windows 10 Pro gratuitamente.

Le indiscrezioni parlano anche di un Surface Book in arrivo con la variante "S" di Windows 10 di cui però, anche in questo caso, non si conoscono le tempistiche di arrivo ne tanto meno i prezzi a cui il dispositivo potrebbe essere venduto. Le novità però potrebbero arrivare anche dal nuovo Surface Laptop, presentato qualche settimana fa da Microsoft, il quale a differenza degli altri dispositivi potrebbe arrivare con la variante con Windows 10 Pro installato divenendo potenzialmente un prodotto professionale per utenti più esigenti. In questo caso però i tempi potrebbero non essere poi così brevi visto che almeno fino alla fine di questo anno tutti coloro che acquisteranno un Surface Laptop potranno aggiornare lo stesso a Windows 10 Pro gratuitamente.

Con l'arrivo dei nuovi Surface Pro di ieri, Microsoft ha chiuso il cerchio della sua nuova linea Surface. Gli utenti si trovano ora prodotti di altissima ingegneria con la scelta tra dispositivi fortemente portatili come il Surface Pro e il Surface Laptop, ma anche prodotti con specifiche tecniche importanti e funzionalità uniche come il Surface Studio o il Surface Book. Microsoft ha anche pensato con il nuovo Windows 10S di preservare la sicurezza degli utenti che non vogliono perdere tempo in "smanettamenti" e soprattutto desiderano un sistema operativo immediato e di contro un Windows 10 Pro per chi vuole ottenere il massimo dalla propria macchina. Insomma tutto sembra perfetto nel mondo dei Surface e forse manca solamente un Surface Phone e chissà se in Microsoft si sta davvero pensando ad una sua progettazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bonzoxxx24 Maggio 2017, 15:00 #1
Su un prodotto che si chiama Surface PRO mettere win10S non ha alcun senso.
markfox24 Maggio 2017, 15:05 #2
infatti. o ci mettono la versione pro completa o non serve a niente.
emiliano8424 Maggio 2017, 15:10 #3
da quello che ho capito ci saranno entrambe le versioni, l'utente potra' scegliere, naturalmente quella con S sara' piu' economica
madnesshank24 Maggio 2017, 15:11 #4
chi comprerebbe mai un computer con un sistema operativo che non ti permette di scaricare programmi da internet, ma solo dal proprio store proprietario? Nessuno, verrebbe logico pensare, anche perché dietro manovre del genere c'è una chiara volontà politica di controllo e censura. Nulla che noi non approviamo passa dal nostro store, e il nostro store è l'unico che veicola programmi, quindi noi controlliamo l'informazione e l'informatica al tempo stesso. Dieci anni fa con iphone, che come tutti gli smartphone è un computer palmare, apple è riuscita a insinuare questa abitudine del sistema operativo chiuso e censore, approfittando del fattore novità e del fatto che smartphone e tablet non erano visti come computer, cosa che effettivamente sono. Ora microsoft prova a introdurre questo orrore nel mondo dei pc, e a quanto pare ha buone possibilità di riuscirci. Windows 10s è puro inchiappettamento delle libertà informatiche.
jepessen24 Maggio 2017, 15:59 #5
Originariamente inviato da: madnesshank
chi comprerebbe mai un computer con un sistema operativo che non ti permette di scaricare programmi da internet, ma solo dal proprio store proprietario? Nessuno, verrebbe logico pensare, anche perché dietro manovre del genere c'è una chiara volontà politica di controllo e censura. Nulla che noi non approviamo passa dal nostro store, e il nostro store è l'unico che veicola programmi, quindi noi controlliamo l'informazione e l'informatica al tempo stesso. Dieci anni fa con iphone, che come tutti gli smartphone è un computer palmare, apple è riuscita a insinuare questa abitudine del sistema operativo chiuso e censore, approfittando del fattore novità e del fatto che smartphone e tablet non erano visti come computer, cosa che effettivamente sono. Ora microsoft prova a introdurre questo orrore nel mondo dei pc, e a quanto pare ha buone possibilità di riuscirci. Windows 10s è puro inchiappettamento delle libertà informatiche.


Non e' che sono tutti Stallman... C'e' un sacco di gente cui non gliene frega niente di scaricare ed installare quello che vuole trovato su internet o compilato dal progetto GitHub, ma soltanto di trovare rapidamente quello che gli serve, e gli store servono a questo, come anche il successo degli store Apple e Android hanno confermato. Non e' che quello che serve agli smanettoni serve a tutti quanti. D'altronde la stessa Microsoft ha introdotto negli store pure le applicazioni x86 e non solo quelle UWP proprio per aumentare il parco software disponibile. se poi un utente ha una necessita' specifica, compra la Pro, non e' che nessuno glielo impedisce, semplicemente con Windows hai una scelta in piu' che con altri non hai, non c'e' nessun castramento...
LucaLindholm24 Maggio 2017, 17:08 #6
Originariamente inviato da: madnesshank
chi comprerebbe mai un computer con un sistema operativo che non ti permette di scaricare programmi da internet, ma solo dal proprio store proprietario? Nessuno, verrebbe logico pensare, anche perché dietro manovre del genere c'è una chiara volontà politica di controllo e censura. Nulla che noi non approviamo passa dal nostro store, e il nostro store è l'unico che veicola programmi, quindi noi controlliamo l'informazione e l'informatica al tempo stesso. Dieci anni fa con iphone, che come tutti gli smartphone è un computer palmare, apple è riuscita a insinuare questa abitudine del sistema operativo chiuso e censore, approfittando del fattore novità e del fatto che smartphone e tablet non erano visti come computer, cosa che effettivamente sono. Ora microsoft prova a introdurre questo orrore nel mondo dei pc, e a quanto pare ha buone possibilità di riuscirci. Windows 10s è puro inchiappettamento delle libertà informatiche.


Ho come l'impressione che un giorno, neanche troppo lontano, Apple possa adottare la stessa politica anche sui suoi Mac... dopotutto MacOS è un sistema molto più chiuso rispetto a Windows.
Lithios24 Maggio 2017, 17:15 #7
Il sistema 10S invece è una genialata, premesso che io da geek non lo userei mai:

W10S è la perfetta contrapposizione ai sistemi operativi Apple. Ovvero un sistema chiuso e altamente ottimizzato e sicuro che si prendere cura dell'utente senza stressarti piuttosto che richiedere continue attenzioni e smanettamenti come i classici Windows. Proprio queste caratteristiche han fatto la fortuna dei Mac. Normalissimo che MS voglia introdurre qualcosa di simile sui suoi prodotti più Smart.
Lithios24 Maggio 2017, 17:15 #8
Il sistema 10S invece è una genialata, premesso che io da geek non lo userei mai:

W10S è la perfetta contrapposizione ai sistemi operativi Apple. Ovvero un sistema chiuso e altamente ottimizzato e sicuro che si prendere cura dell'utente senza stressarti piuttosto che richiedere continue attenzioni e smanettamenti come i classici Windows. Proprio queste caratteristiche han fatto la fortuna dei Mac. Normalissimo che MS voglia introdurre qualcosa di simile sui suoi prodotti più Smart.
inited24 Maggio 2017, 17:49 #9
Era Tim Willits a dire che Microsoft stava pensando di chiudere la piattaforma? Almeno, per il momento, c'è la scelta, più costosa e particolare, di Home e Pro, ma per il resto aveva ragione.
ingframin24 Maggio 2017, 18:19 #10
La volontà di Microsoft sembra essere chiara: con Windows 10S l'azienda vuole [S]permettere[/S] impedire agli utenti di avere tra le mani un sistema operativo che sia il più possibile [S]immediato[/S] bloccato e chiuso da utilizzare senza [S]dover[/S] poter passare per installazioni di software da cercare in rete con la possibilità che ci si possa imbattere in [S]file dannosi per la macchina[/S] programmi che non passano dal Windows store, quindi non approvati da Microsoft o su cui Microsoft possa guadagnarci. In pratica è la chiusura perfetta del walled garden.


Fixed

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^