Vendite notebook: +30% per ASUS nel secondo trimestre, ma il mercato rimane molto variabile

Vendite notebook: +30% per ASUS nel secondo trimestre, ma il mercato rimane molto variabile

Le vendite di PC portatili stanno registrando dinamiche con molta variabilità: in primo trimestre difficile si alterna, per ASUS, a vendite in crescita nel secondo. Uno scenario poco chiaro, nel quale di fatto di opera giorno dopo giorno

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Portatili
ASUS
 

La pandemia globale ha portato ad un incremento nella domanda di strumenti con i quali potersi collegare da casa, così da svolgere vari compiti legati al telelavoro come allo studio da remoto. Non sorprende quindi vedere come ASUS, nei dati del più recente report formulato da Digitimes, preveda un netto balzo in avanti delle vendite di notebook nel corso del secondo trimestre 2020.

Una dinamica di questo tipo è destinata a compensare il calo registrato nel corso dei primi 3 mesi del 2020, durante i quali le vendite sono state penalizzate sia dal lockdown in Cina nei primi mesi e in altre regioni globali verso la fine del trimestre, sia dalle difficoltà legate alla produzione di notebook nelle fabbriche cinesi.

Samson Hu, co-CEO di Asus, evidenzia come la necessità di stare in casa per una gran parte della popolazione ha spinto le vendite di notebook da marzo in avanti, con una dinamica che è destinata a continuare almeno sino al mese di giugno. Meno chiari i dati spostandosi nel corso del terzo trimestre: molto dipenderà da come la pandemia globale tenderà a svilupparsi e a influenzare la routine quotidiana nelle varie regioni globali.

Le stime di Intel, stando a quanto riportato da Digitimes, solo di una crescita delle vendite di PC a livello globale dell'8% nel corso della prima metà del 2020 proprio a causa della domanda addizionale generata dalla pandemia. E' però possibile che questa dinamica possa presentare un conto nella seconda metà dell'anno, con un calo previsto del 15% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Sarà solo nel 2021 che la situazione generale ritornerà ad una certa normalità, seguendo la tradizionale e prevista curva di crescita delle vendite.

Al momento attuale le scorte di magazzino di notebook sono molto basse in tutti i mercati, a motivo della domanda superiore alla media stagionale e alle difficoltà produttive registrare nel corso dei primi mesi dell'anno. Le aspettative, in chiave generale, sono di una domanda che continuerà a restare sostenuta anche grazie al successo di alcune categorie di prodotti quali i Chromebook.

Digitimes segnala come nel corso del primo trimestre ASUS abbia ottenuto buoni risultati nella vendita dei propri smartphone, operando dinamiche commerciali aggressive per catturare l'attenzione dei consumatori in mancanza di nuovi modelli. Questi arriveranno tra il secondo trimestre e l'inizio del terzo: facile ipotizzare che il Computex 2020 di Taipei, originariamente previsto per la prima settimana del mese di giugno, potesse essere la location scelta dall'azienda per il debutto di questi nuovi modelli.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^