Vaio AR: l'alta definizione sul notebook

Vaio AR: l'alta definizione sul notebook

La serie Vaio AR supporta contenuti High Definition 1080p e integra un masterizzatore Blu-Ray. Risposta Sony a Toshiba Qosmio con HD DVD player

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:33 nel canale Portatili
ToshibaSonyVAIO
 

Sony ha rivelato le caratteristiche della gamma Vaio AR: i primi notebook equipaggiati con tecnologia Blu-Ray e pronti per le sfide promesse dai contenuti in High Definition. La nuova serie verrà offerta in versione Premium con masterizzatore Blu-Ray in dotazione o in versione Standard con una configurazione hardware meno esasperata.

Il display ha una diagonale da 17 pollici e integra le note tecnologie X-Black che offrono un miglior contrasto e una resa cromatica notevole nei confronti delle soluzioni tft standard. La risoluzione del pannello è pari a 1.920x1.200 px e Sony dichiara che il dispositivo è stato sviluppato per supportare contenuti multimediali HD 1080p.

Il sottosistema video scelto da Sony è un NVIDIA GeForce Go 7600 dotato di 256 MB di memoria video dedicata. Questo chip video implementa le tecnologia PureVideo e offre quindi un buon supporto alla riproduzione di filmati in codifica H.264. Per quanto riguarda cpu e chipset si è optato per una piattaforma Intel Core Duo con cpu a partire da 2 GHz di clock. Il sistema operativo è la versione Media Center 2005 di Windows XP la cui interfaccia grafica è facilmente gestibile da un telecomando.

I notebook della serie Vaio AR integrano anche un decoder tv compatibile con lo standard DVB-T e capace quindi di gestire i segnali relativi al digitale terrestre. Non sono disponibili informazioni dettagliate in merito alle configurazioni hardware e i dati relativi ad alcuni prodotti presentati da fonti di lingua francese non possono essere attendibili per il nostro mercato. Con ogni probabilità nei prossimi giorni anche Sony Italia ci fornirà maggiori ragguagli.

Alcune fonti di informazione francesi hanno anche indicato i prezzi dei nuovi Vaio AR che sono compresi tra Euro1.599 per la versione base e Euro 3.199 per la versione Premium con masterizzatore Blu-Ray. I nuovi Vaio AR hanno dimensioni importanti e sicuramente anche il peso non sarà irrisorio, ma la diagonale del display da 17 pollici impone l'accettazione di qualche compromesso.

Sony ha recentemente annunciato nuovi dispositivi Bravia confermando il proprio impegno ed interesse nei confronti delle soluzioni Full HD. La disponibilità attuale di titoli disponibili in alta definizione non è elevata ma è presumibile che nei prossimi mesi tale lacuna è destinata a scomparire.

Il fenomeno High Definition, ed in particolare le trasmissioni tv in tale standard, sono definite da alcuni come una vera e propria rivoluzione; per ritrovare un evento della medesima importanza bisogna risalire all'iintroduzione del colore in ambito televisivo. L'integrazione di queste nuove tecnologie in un dispositivo mobile è sicuramente una grande sfida supportata però dai dati di mercato che indicano come preferenziali le soluzioni notebook.

I Vaio AR sono la proposta Sony, promotrice delle tecnologie Blu-Ray, alle nuove sfide dell'alta definizione. Poco tempo fa anche Toshiba ha presentato la soluzione Qosmio G30 votato all' High Definition e dotato di un' unità ottica HD DVD capace però solo di leggere i nuovi supporti.

Fonte: Matbe.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tj_diego17 Maggio 2006, 09:36 #1
Bel giocattolino....
Ma sinceramente non saprei che farmene di un "PORTATILE" del genere!!!
Rush17 Maggio 2006, 09:49 #2
Che spettacolo i VAIO... Sony in quanto a stile, ha davvero ben pochi rivali...
masterpol17 Maggio 2006, 09:52 #3
per ora non necessito di un portatile, anche se questo come caratteristiche è formidabile .sicuramente quando uscirà "VISTA" ci farò un pensierino
rpor17 Maggio 2006, 09:55 #4
Non discuto la qualità ma addirittura "che spettacolo..", non mi sembra abbiano fatto sforzi immani.
Poi a che serve un display 17" da 1920X1200, a meno di volersi fare del male, proprio non lo so.
Pearl17 Maggio 2006, 09:56 #5
Bello, peccatto che i masterizzatore Blu-Ray sarà sicuramente disponibile solo per la configurazione Top... tra un po di tempo quando saranno presenti nelle configurazion minori ci sarà da divertirsi... sarà bello soprattutto per i Dell che da sempre si posso configurare totalmente...
RadeonDexter17 Maggio 2006, 10:04 #6
"...per ritrovare un evento della medesima importanza bisogna risalire all'iintroduzione del colore in ambito televisivo..."

mi sembra un po esagerato... IMHO!
ilGraspa17 Maggio 2006, 10:06 #7
De gustibus,a me la forma proprio non piace...
E poi avrei preferito una tastiera di dimensioni standard alle 'cazzatine' che ci han messo in parte per tappare i buchi...
nxtway17 Maggio 2006, 10:14 #8
Ma è un portatile o una televisione?? Mi sembra che non si persegua più il corretto utilizzo di apparecchi di questo genere...ormai constato che c'è una deriva troppo forte esclusivamente verso l'intrattenimento.
magilvia17 Maggio 2006, 10:20 #9
Io ho dei GROSSI dubbi: Guardando solo alla risoluzione orizzontale 1920/1080 = 1.77 questo vuol dire interpolazione = perdita di qualità. Ha senso guardare un video in altissima risoluzione e poi andare a perdere di qualità? Tanto valeva tenerci il formato dvd...
spammone17 Maggio 2006, 10:38 #10
Sinceramente questa moda di mettere la tastiere molto più strette della larghezza disponibile non la capisco, sembra una presa in giro. Poi definirli portatili questi monitor viaggianti, mettiamoci anche lo schermo lucido... deve essere proprio un "divertimento" usarlo in treno.... oh, ovviamente gusti miei.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^