Uno sguardo al futuro con Intel Future Showcase

Uno sguardo al futuro con Intel Future Showcase

L'azienda americana mostra quelle che sono alcune delle proprie tecnologie allo studio, per migliorare l'esperienza d'utilizzo con i prodotti di tecnologia attesi in commercio nel corso dei prossimi anni

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Portatili
Intel
 

Intel è nota per i vari prodotti, processori in testa, che commercializza sul mercato tanto dei clienti finali come degli operatori professionali. Ma quest'azienda vanta una ricca tradizione legata allo sviluppo di tecnologie e prodotti che aprono lo sguardo verso quella che sarà la prevista evoluzione del mercato dell'ICT negli anni a venire.

In genere è l'Intel Developer Forum, appuntamento che due volte all'anno delinea quelli che saranno i piani di sviluppo futuri dell'azienda, la sede utilizzata da Intel per mostrare in anteprima alcune delle iniziative di sviluppo futuro che sono al lavoro nei propri centri di ricerca. In queste occasioni l'azienda americana abbina nuove tecnologie alla definizione di prodotti o trend di mercato che troveranno concretizzazione negli anni seguenti.

Intel Future Showcase è un evento che ha toccato varie capitali europee, Milano compresa, nel corso di questa settimana, durante il quale sono state mostrate alcune delle aree di sviluppo e ricerca nelle quali Intel sta operando in chiave futura. Un esempio concreto proviene dal computing percettivo, cioè da quelle tecniche che permettono di controllare computer, tablet, portatili e in generale dispositivi di elaborazione attraverso comandi impartiti con occhi, voce e gesti delle mani.

Una tecnologia di questo tipo mira ad una sempre maggiore e più semplice interazione con i dispositivi informatici e di elettronica di consumo tradizionali, estremizzando il concetto sviluppato inizialmente con le interfacce touch rese così popolari dalla diffusione di smartphone e tablet.

Alcuni dei prodotti e delle tecnologie mostrate sono già entrare sul mercato. Citiamo ad esempio i sistemi NUC, Next Unit of Computing, piccoli sistemi basati su piattaforma Core che proprio grazie alle ridotte dimensioni complessive possono venir utilizzati per svariati ambiti tanto in ambiente domestico come d'ufficio, senza trascurare installazioni in ambienti commerciali per soluzioni di cartellonistica digitale.

La sicurezza dei dati presenti nel proprio PC è fondamentale, ora che la maggior parte delle nostre informazioni sono presenti proprio in solo formato digitale. La tecnologia Anti-Thieft, implementata nei notebook basati su piattaforma Core, evita che i propri dati possano venir utilizzati da qualcuno di esterno nel momento in cui il proprio PC portatile venga utilizzato da terzi.

La tecnologia ha per Intel ricadute pratiche in ogni settore, e questo viene ben testimoniato dal lavoro svolto per lo sviluppo di "Seeing Through Rain", cioè vedere sotto la pioggia. Si tratta di una tecnologia, in prospettiva adattabile alla produzione in nuove auto entro la fine del decennio, che attraverso una videocamera digitale rileva la presenza di gocce di pioggia che cadono sul parabrezza. Elaborando queste informazioni così da capire dove cadranno le gocce successive, "Seeing Through Rain" permette di ridurre sensibilmente il numero di gocce visualizzate, migliorando la visibilità complessiva del guidatore. Per fare questo vengono accese e spente le piccole lampade integrate nel faro dell'automobile, così che queste non vadano ad illuminare l'area nella quale le gocce sono cadute.

Uno degli ultimi esempi di sviluppo tecnologico mostrati da Intel vedrà la luce sul mercato tra pochi mesi. Ci riferiamo a North Cape, nome in codice che identifica la piattaforma Ultrabook convertibile di prossima generazione. In questo caso la novità è rappresentata dallo schermo, che integra un display da 13 pollici con risoluzione Full HD quando viene abbinato alla tastiera per un utilizzo come notebook tradizionale. Quando il display viene scollegato dalla tastiera il sistema entra in modalità tablet e lo schermo si riduce a un diagonale di 11,6 pollici, spegnendo una parte dei pixel del display presenti ai lati. In questo modo si crea spazio di cornice, utile per meglio gestire lo schermo in modalità touch senza che la mano entri inavvertitamente a contatto con la parte touch nel momento in cui lo schermo viene tenuto tra le mani.

Sul canale Youtube di Intel Italia, accessibili a questo indirizzo, sono presenti numerosi video che riassumono le tecnologie mostrate in occasione del Future Showcase.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll30 Aprile 2013, 02:41 #1
riportato dall'articolo:
La tecnologia ha per Intel ricadute pratiche in ogni settore, e questo viene ben testimoniato dal lavoro svolto per lo sviluppo di "Seeing Through Rain", cioè vedere sotto la pioggia. Si tratta di una tecnologia, in prospettiva adattabile alla produzione in nuove auto entro la fine del decennio, che attraverso una videocamera digitale rileva la presenza di gocce di pioggia che cadono sul parabrezza. Elaborando queste informazioni così da capire dove cadranno le gocce successive, "Seeing Through Rain" permette di ridurre sensibilmente il numero di gocce visualizzate, migliorando la visibilità complessiva del guidatore. Per fare questo vengono accese e spente le piccole lampade integrate nel faro dell'automobile, così che queste non vadano ad illuminare l'area nella quale le gocce sono cadute.

Sono frastornato: ma davvero Intel, nel suo delirio di onnipotenza, arriva a fare "sparate" così assurde, davvero pensa di realizzare un progetto "funzionante" nel modo su descritto?

"Veder sotto la pioggia", e non solo, è una cosa che sappiamo fare molto bene da decenni, in modo totalmente diverso, testatissimo e validissimo.
La descrizione del modo alternativo in cui questi cervelloni pensano di ottenere un qualche risultato ha tutto l'aspetto di un'enorme bufala ... o di un'enorme presa per i fondelli ... e non occore essere degli esperti per rendersene conto!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^