Una piattaforma mobile il primo risultato dell'accordo tra AMD e ATI

Una piattaforma mobile il primo risultato dell'accordo tra AMD e ATI

Entro la fine dell'anno dovrebbero venir alla luce i primi notebook basati sulla nuova piattaforma ATI e AMD, nome in codice Yokohama

di pubblicata il , alle 14:40 nel canale Portatili
ATIAMD
 

Uno dei primi frutti dell'accordo tra ATI e AMD sembra risiedere nello sviluppo di una piattaforma per sistemi notebook. Il nome attualmente indicato è quello di Yokohama, e da tempo circola tra gli addetti ai lavori; emergono ora date possibili di debutto per questa soluzione, indicate nel quarto trimestre dell'anno.

Si tratta, in buona sostanza, di una piattaforma per sistemi notebook basata su chipset ATI, con sottosistema video integrato, abbinata a processore AMD della serie Turion 64 X2, dotato di architettura dual core e di rete wireless.

Le soluzioni chipset ATI che verranno adottate per questa nuova piattaforma notebook sono quelle attualmente note con i nomi in codice di RS690M, RS690DC e RS790M. Nella giornata di oggi abbiamo segnalato, con questa notizia, come ATI abbia recentemente presentato una nuova piattaforma chipset per sistemi notebook basati su processori Intel della famiglia Pentium M e Core Duo. Questo lascia facilmente intendere come almeno nel breve periodo ATI sia intenzionata a continuare a fornire piattforme chipset anche per soluzioni Intel, non solo AMD.

ati_yokohama_1.jpg (34639 bytes)

ati_yokohama_2.jpg (40300 bytes)

Abbiamo avuto occasione di vedere all'opera i primi prototipi di piattaforme Yokohama in occasione del Cebit 2006 di Hannover, lo scorso mese di Marzo. Queste piattaforme saranno proposte da AMD in diretta competizione con quelle Napa Refresh che Intel ha recentemente presentato in concomitanza con il lancio delle nuove cpu Core 2 Duo per sistemi notebook Centrino Duo.

Una delle motivazioni alla base dell'acquisizione di ATI da parte di AMD, operazione che verrà completata nel corso dei prossimi 2 mesi, è quella di predisporre l'infrastruttura affinché AMD possa avere a disposizione delle piattaforme complete. L'utilizzare le risorse ATI nello sviluppo di soluzioni chipset dotate di sottosistema video integrato, infatti, permetterà ad AMD di proporre ai propri clienti piattaforme complete, da integrare con componenti provenienti da altri partner; un esempio in questa direzione è quello delle soluzioni Wireless Lan, che dovrebbero utilizzare prodotti sviluppati da Broadcom, Atheros Communications o Airgo Networks.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fl1nt31 Agosto 2006, 14:45 #1
Ma quanto è spesso quel portatile?
gr@z!31 Agosto 2006, 14:58 #2
Originariamente inviato da: Fl1nt
Ma quanto è spesso quel portatile?


starai scherzando...
si vede benissimo che è un prototipo per testing-componenti
(ossia senza chassis)

cià
gr@z!31 Agosto 2006, 15:01 #3

Ah..

...e cmq attendo con grande trepidazione tutte le novita tecnologiche che AMD-ATI sforneranno dalla "Spremuta di cervelli" comuni.
..sia sul campo fisso che mobile... non dimenticando i chipset server!!
In bocca al lupo!!
emiliano8431 Agosto 2006, 15:05 #4
daje amd-ati aspetto la vostra piattaforma per il mio prossimo notebook...non deludetemi!!!
demikiller31 Agosto 2006, 15:23 #5
per ora meglio intel come processore mobile
aeromaniac31 Agosto 2006, 15:30 #6
Si spera che un chipset creato "su misura" per i processori mobile AMD si riescano ad ottenere prestazioni simili a quelli della controparte Intel, che è una "piattaforma" e quindi gode dell'ottimizzazione dei suoi componenti.
Soprattutto spero in un miglioramento della durata delle batterie!
gr@z!31 Agosto 2006, 15:31 #7
Originariamente inviato da: demikiller
per ora meglio intel come processore mobile


bhe sai.. non saprei e non possiamo confermare..
esistono lì fuori 1000 notebook con Core Duo e 3 con TurionX2..
Non so se mettessimo in paragone un T2600 e un TL-60 chi la spunterebbe "OverAll"....
gr@z!31 Agosto 2006, 15:35 #8
Originariamente inviato da: aeromaniac
Si spera che un chipset creato "su misura" per i processori mobile AMD si riescano ad ottenere prestazioni simili a quelli della controparte Intel, che è una "piattaforma" e quindi gode dell'ottimizzazione dei suoi componenti.
Soprattutto spero in un miglioramento della durata delle batterie!


Quoto in pieno.
E' questa la scommessa.

Una piattaforma ottimizzata e COMPLETA!!!!
Darkangel66631 Agosto 2006, 15:38 #9
Nell ambito mobile non contano solo le prestazioni, ma anche autonomia, efficienza, temperatura d'esercizio, quindi una valutazione dei soli processori ha poco senso. Molto valida l'idea della piattaforma integrata a prescindere dalle prestazioni assolute
ezio7931 Agosto 2006, 15:47 #10
Originariamente inviato da: Fl1nt
Ma quanto è spesso quel portatile?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^