Ultrabook e CPU Ivy Bridge insieme nel 2012: i 22nm entrano nei portatili

Ultrabook e CPU Ivy Bridge insieme nel 2012: i 22nm entrano nei portatili

A breve saranno disponibili molti Ultrabook caratterizzati dal prezzo molto interessante. Per il futuro Paul Otellini spiega quali saranno le strategie per questo settore in cui crede molto.

di pubblicata il , alle 04:58 nel canale Portatili
Ultrabook
 

Il settore dei cosiddetti Ultrabook rimane uno di quelli in cui Intel crede maggiormente. Il motivo è presto spiegato: il calo di vendite nel settore PC portatili, causato da nuovi settori emergenti che catalizzano l'interesse degli utenti che già possiedono un PC, esige che si spinga verso prodotti differenti rispetto al passato, a prescindere dalla fascia di prezzo.

Intel, insieme ai partner, ha teorizzato che questa nuova categoria di portatili destinati a risollevare le sorti del settore sia quello degli Ultrabook, sistemi dal design ricercato, peso contenuto e prestazioni senza compromessi, offerti possibilmente a prezzi abbordabili. Questa tipologia esiste da tempo, a dire il vero, ma ha sempre occupato fasce di prezzo fuori dalla portata dell'utente "mainstream".

Paul Otellini, dal palco dell'IDF di San Francisco, ha annunciato per il periodo natalizio una grande disponibilità di Ultrabook dal prezzo aggressivo, che affiancheranno prodotti dal prezzo superiore annunciati di recente da alcuni player del settore. Non resta quindi che attendere e vedere se il successo di tali dispositivi, preannunciato da Intel, sarà confermato o meno.

Le novità però non si fermano a questo annuncio: Intel intende velocizzare il processo di diffusione degli Ultrabook, allargando la disponibilità di prodotti e differenziandoli per hardware e prestazioni. Ecco quindi l'annuncio di una nuova ondata di Ultrabook attesa per il 2012, verosimilmente nella prima parte dell'anno, che vedrà l'adozione di processori Ivy Bridge realizzati con tecnologia 22nm Tri-gate 3D, di cui abbiamo parlato in questo articolo. Ulteriori vantaggi dal punto di vista delle prestazioni e del risparmio energetico, dunque, andando a creare un ecosistema di Ultrabook per ogni esigenza e tasca.

Per il futuro un po' più distante, 2013, il CEO di Intel lancia qualche anticipazione: la piattaforma-architettura in fase di sviluppo, Haswell (il "dopo" Sandy Bridge), porterà in dote innovazioni a livello di tecnologia del silicio e progettazione della piattaforma in grado di ridurre il consumo energetico della piattaforma stessa in stato di inattività (idle) di oltre 20 volte rispetto alle soluzioni attuali. Si parla di una durata della batteria in standby di oltre 10 giorni quando integrata in un sistema Ultrabook, con la possibilità di rimanere connessi anche in modalità standby, mantenendo sempre aggiornati e-mail, social media e contenuti digitali. Di seguito una gallery con le soluzioni Ultrabook in mostra all'IDF.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ghiltanas14 Settembre 2011, 07:53 #1
sto proprio aspettando ivy per valutare l'acquisto di un ub...peccato solo che i nuovi air li presenteranno molto + in la
Cappej14 Settembre 2011, 08:12 #2
Originariamente inviato da: ghiltanas
sto proprio aspettando ivy per valutare l'acquisto di un ub...peccato solo che i nuovi air li presenteranno molto + in la


non sai quanto ti quoto!

in realtà pensavo-speravo che Steve mi scalzasse il mercato e che, come avvenuto in passato, mi montasse in ANTEPRIMA gli IVY BRIDGE su AIR già da questa utila release... che tristezza vedere gli Atom con il Sandy Bridge e grafica integrata Intel... preferivo di gran lunga il "vecchio" nforce 320M...
Attenderemo...
H.D. Lion14 Settembre 2011, 10:00 #3
Dopo la marea di tablet in vendita ci dovremo aspettare un'ondata di ultrabook che dovrebbe essere acquistato da coloro che sono indecisi tra notebook, netbook, notbook e tablet.
Insomma invece di fare chiarezza sul mercato si tende a confondere ancora di più l'acquirente allo scopo di vendere pc portatili ad un prezzo di molto superiore al suo valore effettivo e con funzionalità che non verranno mai utilizzate...
threnino14 Settembre 2011, 11:21 #4
Originariamente inviato da: H.D. Lion
Dopo la marea di tablet in vendita ci dovremo aspettare un'ondata di ultrabook che dovrebbe essere acquistato da coloro che sono indecisi tra notebook, netbook, notbook e tablet.
Insomma invece di fare chiarezza sul mercato si tende a confondere ancora di più l'acquirente allo scopo di vendere pc portatili ad un prezzo di molto superiore al suo valore effettivo e con funzionalità che non verranno mai utilizzate...


veramente qui chi ha le idee confuse sono molti consumatori!!!
I quali spesso e volentieri:

- non sanno cosa vogliono
- non sanno di cosa hanno bisogno
- valutano tutto in base al prezzo ed al design, dimenticandosi del parametro più importante: "mi serve? se sì, che cosa ci devo/posso fare?"

Oggi abbiamo la fortuna di avere una scelta vastissima con migliaia di combinazioni possibili, basta solo avere le idee chiare.
Solo un paio di anni fa esistevano soltanto due scelte: notebook pesanti e ingombranti oppure un macbookpro costosissimo. Oggi non è più così, per fortuna!
threnino14 Settembre 2011, 11:24 #5
Originariamente inviato da: Cappej
non sai quanto ti quoto!

in realtà pensavo-speravo che Steve mi scalzasse il mercato e che, come avvenuto in passato, mi montasse in ANTEPRIMA gli IVY BRIDGE su AIR già da questa utila release... che tristezza vedere gli Atom con il Sandy Bridge e grafica integrata Intel... preferivo di gran lunga il "vecchio" nforce 320M...
Attenderemo...


come farebbero a montare IB in anteprima se non sono ancora nemmeno usciti i prototipi??
Ricordiamoci che fino alla precedente release degli air (un paio di mesi fa), montavano i core2duo, che sono diverse generazioni indietro...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^