Toshiba: batterie al metanolo e display wireless

Toshiba: batterie al metanolo e display wireless

Cebit 2005: ecco le innovative batterie al metanolo che promettono 10 ore di autonomia. Visto un portatile con display wireless ed un media center gestito da telefonino Bluetooth

di pubblicata il , alle 12:02 nel canale Portatili
Toshiba
 
Il Cebit è forse uno dei pochi appuntamenti europei dove è possibile vedere delle anteprime tecnologiche di un certo rilievo e così è accaduto allo stand di Toshiba.

Oltre ad alcuni interessanti prodotti della linea mobile fanno bella mostra di sè tre primizie tecnologiche.
Spesso abbiamo sentito parlare del progetto relativo alle batterie alimentate a metanolo, soluzione che permette di utilizzare una fonte alternativa agli accumulatori interni del portatile, ma oggi abbiamo potuto fotografare un enegeneering sample funzionante.

Il portatile con batteria tradizionale viene inserito su una sorta di docking station al cui interno è contenuto un piccolo serbatoio di metanolo ed i componenti necessari a trasformare questa sostanza in energia elettrica.

La "cartuccia" può essere sostituita senza spegnere il notebook ed ha un'autonomia di funzionamento di circa 10 ore; il costo ipotizzato è di circa 1 euro a ricarica ma questi dati andranno valutati solo quando la soluzione verrà ufficialmente presentata. Entro la prossima estate un pubblico molto selezionato riceverà i primi sample per il "test on the road".

Il display di un notebook è da sempre concepito come dispositivo integrato nello chassis, ma non per Toshiba! In una teca in plexiglass era infatti esposto un notebook dotato di display indipendente e connesso all'unità principali in modalità wireless.

Anche in questo caso si parla di un engeneering sample, ma vedere questo prodotto realmente in funzione può significare che in tempi medio lunghi tale tecnologia sarà fruibile.

Ultima parentesi relativa ai prodotti del futuro riguarda un'implementazione particolare relativa al media center Qosmio.

Per pilotare il media center Toshiba è possibile utilizzare anche un telefono cellulare dotato di Bluetooth ed una particolare utility, purtroppo solo alcuni produttori offriranno dispositivi compatibili ed al momento non si hanno informazioni relative al mercato italiano.

Particolarità non da poco relativa al prodotto di Toshiba è la connessione wireless ad un display utilizzando le tecnologie DTLA, una sorta di standard attualmente in fase di sviluppo da parte di Intel, Sony, Toshiba e Hitachi che si prefigge la gestione dei DRM (Digital Rights Management) nella trasmissione e condivisione di contenuti audio-video. Ulteriori approfondimenti sono disponibili a questo indirizzo)


In merito alla condivisione di contenuti utilizzando tecnologie wireless resta comunque l'incognita relativa alla mediocre larghezza di banda garantita dal protocollo IEEE802.11g, che nel caso di video HD viene pesantemente impegnata.
Ipotizzando un contemporaneo uso del link wireless da parte di più dispositivi potrebbero verificarsi problemi, ma siamo appunto nel campo del "futuribile" e di tecnologie che troveranno applicazioni in scenari decisamente differenti da quelli odierni.

La connessione a banda larga all'interno delle mura domestiche non deve però essere vista univocamente in modalità wireless, partendo dal presupposto che comunque la maggior parte dei dispositivi (media center, videoproiettori e lcd-tv) necessitano di alimentazione di rete, Panasonic ha presentato la tecnologia PLC che sfruttando i cavi di alimentazione consente un connegamento fino a 170Mbps.

Tornando ai giorni nostri, vi proponiamo questa immagine scattata allo stand Toshiba durante l'evento fieristico Cebit 2005. La fotografia ritrae un portatile della serie Qosmio con display Trubrite da 17" e tecnologia Intel Sonoma, un aggiornamento dell'attuale modello G10. Purtroppo non abbiamo ulteriori detatgli tecnici relativi al sample esposto ad Hannover, ad esempio il sottosistema video utilizzato, l'eventuale implementazione della tecnologia PCI Express e SATA.
Consideriamo quindi il nuovo Qosmio G10 come una conferma di interesse da parte di Toshiba in un segmento, quello dei media center portatili, nel quale pochi altri marchi si sono avventurati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piffe14 Marzo 2005, 12:17 #1
SLURP! Ma mi sfugge il prezzo di questo gioiellino...
meridio14 Marzo 2005, 12:22 #2
bello...è bello! ma il monitor ha tutto quel riflesso?
erost14 Marzo 2005, 12:35 #3
ancora co sta storia del riflesso?
sidewinder14 Marzo 2005, 12:38 #4
i trubrite hanno quel iflesso a causa della finitura liscia. ma una volta che sei davanti a quello passa in secondo piano vista la eccezionale brillantezza. Chi ha provato il M30x 130 sa cosa parlo.

Peccato che il mio m30x e' la versione non trubrite.


ally14 Marzo 2005, 12:39 #5
...molto interessante pero' vorrei qualche info in piu' sul principio di funzionamento delle celle a combustibile...spero non sia cio' che immagino...
biffuz14 Marzo 2005, 12:39 #6
nell'ordine:
- un portatile con fuel cell sembra carino, ma se ci dobbiamo portare dietro quello scatolotto meglio lasciar perdere... piuttosto trovate uno standard per gli alimentatori, così tutti i portatili possono a bisogna essere alimentati in qualunque modo. Anzi, trovate uno standard anche per le batterie.
- l'idea di trasmette il segnale video è carina, ma il display wireless su un notebook mi sembra una vaccata... metteteci invece l'uscita DVI, finora l'ho vista solo sui Powerbook
- nemmeno l'idea del media center da controllare con il cellulare è da buttare, ma mi preoccupa l'implementazione... se sarà possibile solo tra modelli compatibili farà una brutta fine, se invece è fattibile un'implementazione J2ME la cosa potrebbe anche piacermi.
- quei riflessi come sui Sony rendono il portatile spettacolare, ma quasi inutilizzabile...

Sì, oggi mi sento in vena di critiche
Betha2314 Marzo 2005, 12:43 #7
Come mai non si sa nulla?
share_it14 Marzo 2005, 13:06 #8
il metanolo non è una bella sostanza da maneggiare...
Betha2314 Marzo 2005, 13:10 #9
Ragazzi su internet c'è tutto !!!!!!!!
Si chiama G20.... scherma da 17", 6600Go, due HD in raid..... peso 4,4kg! E molte altre info.....
http://babelfish.altavista.com/babe...%2Fpr_j1002.htm
TripleX14 Marzo 2005, 13:29 #10
OLDISSIMO

andate su FMA (floating mobile agent) e' un software che consente la gestione via cellulare BT dell'intero PC altro che del media center....ormai i dvd li guarda comodo in poltrona...supporta powerdvd e wmp
ne esitono decine di sti soft
vedi toothcontrol
btmanager


http://fma.sourceforge.net/

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^