Tobii Technology e Lenovo: il PC controllato con lo sguardo è realtà

Tobii Technology e Lenovo: il PC controllato con lo sguardo è realtà

Mostrato al CeBIT 2011 un prototipo di PC portatile che può essere controllato attraverso il movimento degli occhi, grazie a tecnologie studiate da Tobii e Lenovo

di pubblicata il , alle 15:06 nel canale Portatili
Lenovo
 

Al CeBIT 2011 è stato mostrato un prototipo di PC portatile che può essere controllato con lo sguardo. Occorre fare due premesse importanti: la prima è che siamo di fronte a prototipi, per quanto funzionanti, mentre la seconda viene dagli stessi ideatori, Lenovo e Tobii Technology, , che affermano di aver realizzato tale apparente prodigio con l'intenzione di affiancare le normali operazioni svolte dall'utente e non certo sostituirle.

Come funziona? Il sistema alla base si propone di monitorare il movimento degli occhi facendo una stima predittiva, che migliora con il passare del tempo, finalizzata a svolgere alcune delle operazioni più comuni. Guardando ad esempio la parte bassa dello schermo, a sinistra, si aprirà automaticamente il menù Start (ambiente Microsoft Windows), mentre è previsto lo zoom sulle immagini e la centratura delle mappe esattamente nel punto dove cade lo sguardo, giusto per fare alcuni esempi.


Henrik Eskilsson, CEO Tobii Technology

La tecnologia nasce soprattutto per venire incontro a esigenze particolari, come quelle dei portatori di handicap. Secondo Henrik Eskilsson, CEO di Tobii Technology, non bisognerà aspettare molto, giusto qualche anno, per vedere questa tecnologia operare anche sui normali PC. 

Allo stato attuale delle cose siamo comunque ontani dalla commercializzazione, visti i costi elevati dettati dalla natura di prototipo. Per trovarne l'applicazione pratica si dovranno fare ancora molti passi sotto il fronte della riduzione degli ingombri e dei costi fino a livelli compatibili con il portafoglio medio. Ad oggi ne esistono solo 20 esemplari funzionanti, ma le aziende coinvolte nel progetto affermano con una certa sicurezza che non si tratterà solo di un esercizio di stile ma di una vera funzionalità di prossimo rilascio.p>

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta02 Marzo 2011, 15:20 #1
mi stupisco.
eviacam e' in grado di manovrere il mouse acquisendo la posizione della testa dell'utente tramite una webcam.. non funziona male, ed ha anche funzionalita' di facial tracing.
ora, determinare dov'e' l'occhio, avendo determinato il viso, e basare gli spostamenti del mouse su quelli dell'occhio non mi pareva una complicazione eccessiva, ed anzi, credevo che gia' oggi esistessero software per farlo (d'altronde le fotocamete hanno glia da' anni il facial tracing con autofocus).
qui invece sembra che sia la notizia del secolo...
zesto02 Marzo 2011, 15:28 #2
Beh non sono i primi a lavorare sull'eytracking. Una su tutti: anche Valve si sta muovendo in questa direzione. Speriamo che con lo sprone di poter proporre questa soluzione al (remunerativo) mercato dei gamers la nuova tecnologia si sviluppi in tempi celeri così che possa essere usata quanto prima anche da persone con handicap gravi.
rigelpd02 Marzo 2011, 15:32 #3
l'eye tracking sarà un business tra qualche anno, sarà un'altro modo per monitorare l'interesse del consumatore, ci saranno software in grado di registrare quanto tempo passiamo l'occhio su un determinato banner pubblicitario rispetto a un'altro.
emish8902 Marzo 2011, 15:53 #4
Originariamente inviato da: rigelpd
l'eye tracking sarà un business tra qualche anno, sarà un'altro modo per monitorare l'interesse del consumatore, ci saranno software in grado di registrare quanto tempo passiamo l'occhio su un determinato banner pubblicitario rispetto a un'altro.


benvenuti nel mondo di matrix
menomale che nel 2012 finisce il mondo
II ARROWS02 Marzo 2011, 16:22 #5
"mentre è previsto lo zoom sulle immagini e la centratura delle mappe esattamente nel punto dove cade lo sguardo" Ma questa è una rottura di coglioni... se io guardo in un punto e questo punto si sposta, è peggio...

OK per in basso a sinistra l'apertura del menù start... ma se sto guardando l'icona a sinistra, o un oggetto della finestra in quel punto? Non voglio il menù di start, e aprendosi potrebbe darmi fastidio.
JOT02 Marzo 2011, 16:49 #6
Più che per il grande pubblico lo vedo un ottimo risultato applicandolo in campo medico, vedi i malati di sla che certo non devono giocare a crysis, ma poter comunicare.
ercole6902 Marzo 2011, 17:22 #7
Sono anni che esistono programmi opensource come Opengazer che permettono di sostituire il mouse con movimenti degli occhi o della testa anche molto lievi. Non mi pare tutta questa gran novità
Paganetor02 Marzo 2011, 17:32 #8
in pratica una versione "macro" di Kinect... lo punti su un'area specifica (il viso) e gli spieghi cosa fare in base a quello che "vede"...
davidemetal02 Marzo 2011, 17:32 #9
Il CEO sembra Rubens Barrichello con qualche chilo in più..........
LeoEdre02 Marzo 2011, 17:54 #10
È una tecnologia interessante, ma per essere sfruttata appieno renderebbe necessario il design di una GUI totalmente nuova a livello del sistema operativo stesso, specifica per un tipo di interazione così diverso, altrimenti si finirebbe solo per generare un sacco di movimenti e "click" involontari.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^