Thinkpad: il brand più forte nella storia dei notebook

Thinkpad: il brand più forte nella storia dei notebook

E' il marchio che ha contraddistinto i notebook IBM, ora Lenovo, quello più noto e importante nel variegato mondo dei PC notebook

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:38 nel canale Portatili
IBMLenovoThinkPad
 

E' Thinkpad il marchio che più ha riscosso successo tra gli utenti nel segmento dei sistemi notebook, stando a quanto pubblicato in una ricerca sviluppata da Technology Business Research (TBR): si tratta ovviamente di un risultato importante in termini di predisposizione degli utenti all'acquisto.

Tale riconoscimento è stato assegnato monitorando in base al livello di feedback positivo raggiunto, nel corso del 2006, dai prodotti Thinkpad Lenovo rispetto alla concorrenza, come segnala il sito xbitlabs a questo indirizzo.

Thinkpad è stato il marchio che ha storicamente sempre contraddistinto i notebook sviluppati da IBM; a seguito dell'acquisizione della divisione PC da parte della cinese Lenovo, il marchio Thinkpad è ora associato ai notebook Lenovo, che in buona sostanza hanno ripreso tutte le caratteristiche tecniche precedentemente implementate nelle soluzioni IBM.

Due sono le tecnologie menzionate nel report che hanno contribuito al successo del brand Thinkpad. Da un lato Roll Cage, una struttura in magnesio che permette al notebook di meglio resistere in caso di cadute accidentali scongiurando danni ai componenti interni, e dall'altro Active Protection System, sistema che continua a monitorare le condizioni dell'hard disk fermandolo in caso di cadute o di movimenti del notebook che possono portare ad un danno a testine e piatti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rutto26 Febbraio 2007, 13:01 #1
e' un riconoscimento senz'altro importante!
mi sono sempre andate a genio il minijoystick e la lucetta per illuminare la tastiera ticipi dei thinkpad di fascia alta!
82screamy26 Febbraio 2007, 13:10 #2
Due sono le tecnologie menzionate nel report che hanno contribuito al successo del brand Thinkpad. Da un lato Roll Cage, una struttura in magnesio che permette al notebook di meglio resistere in caso di cadute accidentali scongiurando danni ai componenti interni, e dall'altro Active Protection System, sistema che continua a monitorare le condizioni dell'hard disk fermandolo in caso di cadute o di movimenti del notebook che possono portare ad un danno a testine e piatti.


Idem per il mio nc8430
ezio7926 Febbraio 2007, 13:14 #3
IMHO thinkpad si è affermato per ragioni ben diverse da piccole (o grandi ) innovazioni tecnologiche.

Insomma thinkpad è un pò sinonimo di nb come vespa lo è di scooter e ipod di lettore mp3
Gerardo Emanuele Giorgio26 Febbraio 2007, 13:24 #4
io ne ho due:
un vecchio 760CD con pentium 120mhz (essì... avete capito bene)
e un R40 del 2002. Il vecchio 760 è un carro armato (in tutti i sensi) e funziona ancora perfettamente dal 1996.
Vigian26 Febbraio 2007, 13:26 #5
c'è però da aggiungere che appena la palla è passata a lenovo si è immediatamente avuto un decadimento della qualità dell'assistenza.

Il supporto telefonico lascia a desiderare tanto che mi sento di qualificarlo al pari del 187 telecom..

sono 3 settimane che combatto per due lenovo in assistenza...

il bello è che questo mese ho comprato solamente quei due e certamente per i prossimi clienti non proporrò lenovo....
robert198026 Febbraio 2007, 13:39 #6
io uso ancora i vecchi ibm thinkpad 1200 funzionano ancora alla grande e resistono ai colpi di tanti venditori..incredibile ...ci va su pure win 2000 sp4..
ezio7926 Febbraio 2007, 14:22 #7
Originariamente inviato da: Vigian
...
il bello è che questo mese ho comprato solamente quei due e certamente per i prossimi clienti non proporrò lenovo....


così facendo però rimangono dell, hp e lla serie business di FS, ciascuno con i suoi pro e contro ...
metallus8426 Febbraio 2007, 14:50 #8
mitici i thinkpad, veramente corazzati! io ne ho avuto uno, un T22 un po vecchio ma ci girava su win xp senza troppe controindicazioni, trovato nel giardino di mio cugino, lo avevano frullato là chissà da dove e c'era ancora attaccato l'alimentatore! auhhuauha però nell'atterraggio si era spaccata la plastica intorno al dissipatore, è entrata terra, e naturalmente morto lcd... con i pezzi di un T23 l'ho fatto risorgere e mi è durato un anno e mezzo, poi penso a causa del calore e dei danni subiti, il socket del processore si è rotto e non chiudeva +, lasciando che con le vibrazioni il procio si staccasse :P L'hd originale con un volo del genere si era distrutto ovviamente..... ma il resto ha funzionato tutto egregiamente, il dvd anche pareva non essersi accorto della botta! (durante l'anno di vita, due voli a terra se li era fatti ancora) alla fine non penso ci siano tanti portatili che risorgono dalle proprie ceneri cosi bene :P
Vigian26 Febbraio 2007, 16:28 #9
Originariamente inviato da: ezio79
così facendo però rimangono dell, hp e lla serie business di FS, ciascuno con i suoi pro e contro ...


personalmente Dell manco li considero, mentre vendo molti toshiba, sony, hp, mentre cerco di evitare per quel che posso gli acer.
Cyp26 Febbraio 2007, 16:29 #10
Commento # 5 di: Vigian pubblicato il 26 Febbraio 2007, 13:26

> c'è però da aggiungere che appena la palla è passata a lenovo si è > immediatamente avuto un decadimento della qualità
> dell'assistenza.

> Il supporto telefonico lascia a desiderare tanto che mi sento di
> qualificarlo al pari del 187 telecom..

Questo che dici è strano perché il servizio di help desk non è cambiato.
(lavoro per l'assistenza telefonica di IBM, anche se nel supporto alle macchine che hanno contratto, non ai Thinkpad)



Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^