Tablet PC: strategie congiunte tra Microsoft e Acer

Tablet PC: strategie congiunte tra Microsoft e Acer

Le due compagnie si sono riunite per pianificare una strategia di promozione per spingere le vendite dei sistemi tablet

di pubblicata il , alle 16:51 nel canale Portatili
AcerMicrosoft
 

Secondo quanto riportato da fonti vicine ad Acer, la compagnia ha avuto un incontro con Microsoft nei giorni scorsi per la discussione e la pianificazione di strategie per la promozione delle vendite di sistemi TabletPC su scala mondiale.

Acer intraprenderà un piano per l'incremento di vendite nei mercati di Australia, Germania, Italia, Singapore, Taiwan e USA, cercando di portare i sistemi tablet al 20% nel mercato notebook per l'anno 2004.

Secondo Jim Wong, presidente del settore business di Acer, l'efficacia del piano di promozione, tuttavia, dipende fortemente dalla determinazione e dalla volontà di Microsoft di spingere questi prodotti nel settore mainstream del mercato.

Microsoft dovrebbe guidare la campagna di promozione per aprire i mercati mondiali ai Tablet PC, cosicché i produttori di sistemi Tablet possano avere l'opportunità di spingere i prodotti mainstream nei propri mercati.

Acer mira a incrementare le vendite di sistemi tablet fino al 20-25% circa di consegne totali di sistemi notebook entro tre anni. La compagnia ha venduto circa 100.000 unità Tablet Pc nello scorso anno, mentre le consegne totali di notebook dovrebbero sorpassare i due milioni di unità.

Per spingere ulteriormente le vendite di questi sistemi, Acer ha recentemente tagliato i prezzi dei sistemi Tablet considerati di fascia bassa, attorno alla quota di 1000 dollari USA e fino a quota 1200 dollari per i modelli slim.

Secondo alcune fonti, inoltre, un'altra chiave per il successo dei sistemi Tablet dipenderà dalla velocità con la quale Microsoft sarà in grado di presentare sul mercato il sistema operativo Longhorn.

Microsoft ha deciso di posticipare il debutto di Longhorn alla seconda metà del 2005, invece della data originariamente prevista per fine 2004-inizio 2005. Il ritardo non fa altro che accrescere le incertezze intorno ai sistemi Tablet.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mazzulatore02 Dicembre 2003, 17:24 #1
Peccato che M$ abbia tanto monopolio da non poter essere mandata a c464r3
avvelenato02 Dicembre 2003, 19:21 #2

macché lungocorno!

da quel che ho letto, lungocorno avrà una gui inutilmente (in un portatile-tablet-ecc) esosa di prestazioni.. ma ci mettano anche win95 (sto scherzando eh!), le uniche cose da fare per rendere interessanti i tablet sono:
1)aumentare l'autonomia (spero nelle fuel-cell)
2)migliorare il riconoscimento grafico
3)rendere il prezzo accessibile!

(forse per il punto 1.. non è il caso di lasciare perdere l'architettura x86 e/o quelle soluzioni ibride.ridicole di transmeta?)
atomo3702 Dicembre 2003, 20:39 #3
longhorn sarà commercializzato nel 2006, se pensi che i table sono già passati di media da PIII 800 mhz a centrino 1,4Ghz immagina cosa ci sarà nel 2006.
Non credo che la potenza di calcolo rapprensenti un problema insomma.
Speriamo invece che davvero le tecnologia di alimentazione "mobile" facciano gli adeguati sviluppi, ma questo anche per gli smart phone e i pocket pc.
avvelenato03 Dicembre 2003, 16:07 #4
Originariamente inviato da atomo37
longhorn sarà commercializzato nel 2006, se pensi che i table sono già passati di media da PIII 800 mhz a centrino 1,4Ghz immagina cosa ci sarà nel 2006.
Non credo che la potenza di calcolo rapprensenti un problema insomma.
Speriamo invece che davvero le tecnologia di alimentazione "mobile" facciano gli adeguati sviluppi, ma questo anche per gli smart phone e i pocket pc.


rappresenta sempre. maggior potenza=maggior consumo, e un centrino (che varia dinamicamente la frequenza) consumerà meno con una gui essenziale (purché sia pratica!)

queste considerazioni valgono di meno nel segmento desktop, comunque è sempre potenza che si può sfruttare in altro modo (ma tanto la potenza dei proci quando non si gioca in 3d (ergo: a pieno schermo, quindi senza rendering della gui) è sicuramente in surplus, per un power user (diverso è il discorso per chi fa rendering o encoding intensivi).
dragunov03 Dicembre 2003, 20:43 #5
X avvelenato
be allora se tutti fossero come te saremmo al 3.1

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^