Sviluppato un sistema di filtraggio per le batterie a combustibile

Sviluppato un sistema di filtraggio per le batterie a combustibile

Un gruppo di ricercatori taiwanesi mette a punto un particolare filtro passivo che consente di non degradare l'efficienza delle batterie a combustibile

di pubblicata il , alle 10:25 nel canale Portatili
 

Un gruppo di ricercatori taiwanesi presso la National Tsing Hua University ha sviluppato una nuova tecnologia nell'ambito delle batterie a celle di combustibile.

Si tratta di un particolare sistema in grado di filtrare i prodotti di scarto delle batterie DMFC (direct methanol fuel cells) i quali possono rappresentare un limite all'efficienza delle batterie. L'aspetto interessante della nuova tecnologia è rappresentata dal fatto che non necessita alcun tipo di energia aggiuntiva per il funzionamento.

Le batterie a celle di combustibile producono come scarto anidride carbonica e vapor acqueo che restano all'interno della cella e dilusicono il combustibile in essa contenuto, riducendo come detto precedentemente l'efficienza della batteria. Il nuovo dispositivo si occupa così di separare l'anidride carbonica dall'acqua, permettendo lo sfogo della prima e la raccolta dell'acqua in un apposito serbatoio, senza che quest'ultima vada a miscelarsi al combustibile presente nella cella

Tra i colossi del panorama tecnologico Samsung e Toshiba hanno più volte mostrato il proprio interesse nelle batterie a celle di combustibile, ricercando dispositivi via via più efficienti che possano essere utilizzati in modo opportuno all'interno di telefoni cellulari, riproduttori multimediali e via discorrendo.

Fonte: New Scientist Tech

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor26 Aprile 2007, 10:28 #1
bene bene bene! si fanno sempre più interessanti gli sviluppi di queste nuove batterie

mi chiedo solo se i nuovi accumulatori verranno impiegati per apparecchi con piccolo assorbimento (diciamo i dispositivi portatili) oppure se verranno realizzate batterie con maggiore capacità per alimentare (ad esempio) degli automezzi...
Dumah Brazorf26 Aprile 2007, 10:45 #2
Un giorno forse diremo "Porc, c'ho il cellu che perde!!"...
sunlights26 Aprile 2007, 10:47 #3
Vedo già la scena: "vado al bagno x far fare un pò d'acqua alla batteria!"
Nei locali pubblici bagni x donne, uomini, disabili e batterie...

A parte gli scherzi, interessante, mi piaciono tutti questi studi sulle nuove batterie xk è impossibile che la batteria nelle maggior parte dei portatile duri nemmeno 3 ore.
Bongio226 Aprile 2007, 10:59 #4
Visto che emette anidride carbonica può essere un pericolo in ambienti chiusi...
fabrylama26 Aprile 2007, 11:21 #5
Originariamente inviato da: Bongio2
Visto che emette anidride carbonica può essere un pericolo in ambienti chiusi...


perchè mai? non è mica monossido di carbonio
Willy_Pinguino26 Aprile 2007, 11:26 #6
Originariamente inviato da: Bongio2
Visto che emette anidride carbonica può essere un pericolo in ambienti chiusi...




un po' di chimica... una batteria a microcelle combustibili che contenga (diciamo) 10 cc di combustibile quanta anidride carbonica può produrre???
magilvia26 Aprile 2007, 11:26 #7
Visto che emette anidride carbonica può essere un pericolo in ambienti chiusi...

Si infatti anche il mio collega di ufficio è pericoloso adesso o smette di respirare o lo butto dalla finestra!
Marcus Scaurus26 Aprile 2007, 11:30 #8
A quando il portatile "Euro 4"?
marcy198726 Aprile 2007, 11:41 #9
Originariamente inviato da: Marcus Scaurus
A quando il portatile "Euro 4"?



poi arriveranno gli incentivi statali...
dsajbASSAEdsjfnsdlffd26 Aprile 2007, 13:17 #10
bellissime quelle sull'anidride carbonica, mi avete piegato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^