Roadscan: la scatola nera per auto

Roadscan: la scatola nera per auto

Roadscan è un’unità di ripresa video che permette di registrare le immagini e i dati di guida prima e dopo un incidente

di pubblicata il , alle 11:19 nel canale Portatili
 

Spesso, di fronte ad incidenti stradali di cui risulta arduo stabilire la dinamica, si invoca l'integrazione negli automezzi di una sorta di scatola nera, che permetta di risalire agli ultimi momenti prima dell'impatto. Ora Nital (distributore italiano per Nikon) ha deciso di importare nel nostro paese Roadscan di PLK Hyundai, un dispositivo in grado di riprendere e salvare automaticamente in memoria qualsiasi evento o incidente che possa riguardare l’autoveicolo sul quale è montato.

Roadscan è costituito da un’unità di ripresa video che, applicata sul vetro anteriore di qualsiasi automobile, veicolo commerciale o mezzo pesante, permette di registrare le immagini ed i dati di guida prima e dopo un incidente, una situazione critica, un atto vandalico. Il sistema è dotato di un accelerometro a tre assi, di una memoria ram su cui vengono riprodotte le immagini mediante sovrascrittura progressiva e di una memoria flash su cui viene registrato l’incidente; in questo modo può memorizzare le immagini successive ma anche quelle antecedenti l’evento, a partire da 14 secondi prima e fino a 6 secondi dopo. La registrazione avviene automaticamente quando Roadscan rileva una variazione di accelerazione superiore al limite di soglia impostato sui tre assi dell’accelerometro.

Alimentato da una piccola batteria, rimane attivo anche in caso di distacco dell’alimentazione a seguito dell’impatto. I dati possono quindi essere scaricati su PC mediante collegamento USB. Il software, fornito in dotazione, consente di gestire le operazioni di trasferimento dati, visualizzazione degli eventi, analisi dei tracciati grafici di accelerazione ed impatto, stampa dei fotogrammi e generazione di file video nel comune formato standard AVI.

Roadscan è disponibile anche nella versione Master, contraddistinta da un ricevitore GPS, che consente di definire, attraverso longitudine e latitudine, la localizzazione degli eventi e di determinare la velocità del veicolo e capace di registrare filmati e dati fino a 30 secondi prima dell’evento e a 6 secondi dopo e mantenere in memoria 25 situazioni critiche. Inoltre offre la funzione di tracciatura (datalogger) che consente di mantenere in memoria gli itinerari effettuati e i chilometri percorsi. In particolare, ogni 10 secondi viene contrassegnata la posizione gps e ogni 10 minuti viene registrato un fotogramma, indipendentemente dal verificarsi di un evento. In questo modello i dati sono scaricabili su PC mediante scheda miniSD.

Entrambe le versioni sono caratterizzate da una tensione di alimentazione da 8 a 24Vcc e da un consumo massimo pari a circa 3W. Ciò consente un funzionamento costante 24 ore su 24 e la possibilità di riprendere e registrare qualsiasi evento, sia in viaggio che a veicolo spento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7715 Aprile 2008, 11:30 #1
ammetto che una volta mi avrebbe davvero fatto comodo...
Ho imparato che anche chiamando i vigili non sono in grado di cavare un ragnoi dal buco nemmeno con le situazioni più scontate..
monsterman15 Aprile 2008, 11:45 #2
Manca la cosa più importante. Il prezzo montaggio incluso/escluso?
stefalo15 Aprile 2008, 11:49 #3
Ma interviene solo per effetto dell'accelerometro?? cioè se un pirata travolge un ciclista invece che tamponare un altra auto non si aziona un bel niente ??? tutto quello che non deve fare per scamparla e' non arrestare la marcia bruscamente???
stefalo15 Aprile 2008, 11:51 #4
Ma interviene solo per effetto dell'accelerometro?? cioè se un pirata travolge un ciclista invece che tamponare un altra auto non si aziona un bel niente ??? tutto quello che non deve fare per scamparla e' non arrestare la marcia bruscamente???
Cyp15 Aprile 2008, 12:03 #5
Guarda che se investi un ciclista (ma anche qualcosa di più piccolo) la tua velocità non resta costante (e meno che tu sia guidando un mezzo di trasporto che pesa diverse tonnesllate).
Wonder15 Aprile 2008, 12:08 #6
quindi parte anceh quando passo da 0-100 in 6 secondi?
Fico...così' poi lo metto su youtube
giaelo15 Aprile 2008, 12:10 #7
x come guida l'italiano medio, nessuno credo voglia essere registrato mentre fa schumi...
t.giuliano15 Aprile 2008, 12:16 #8
se dovesse essere dato dalle assicurazioni con realtio sconto sul premio lo monterei volentieri, altrimenti che senso ha?
claudegps15 Aprile 2008, 12:27 #9
Originariamente inviato da: t.giuliano
se dovesse essere dato dalle assicurazioni con realtio sconto sul premio lo monterei volentieri, altrimenti che senso ha?


Mi viene in mente ad esempio una situazione dove tu hai ragione e c'e' un impatto.
Es: tu passi col verde e fai il botto con uno passato col rosso. La registrazione dovrebbe dimostrare che tu sei passato col verde altrimenti e' una situzione difficile da dimostrare senza testimoni... (il contrario non credo funzioni... )
claudegps15 Aprile 2008, 12:29 #10
Originariamente inviato da: stefalo
Ma interviene solo per effetto dell'accelerometro?? cioè se un pirata travolge un ciclista invece che tamponare un altra auto non si aziona un bel niente ??? tutto quello che non deve fare per scamparla e' non arrestare la marcia bruscamente???


Per scamparla basta prendere un martello e distruggere il idspositivo di registrazione montato sulla vettura che ha investito il ciclista...
Pero' puo' valere, come nell'altro esempio, a dimostrare la tua ragione in certe situzioni. (Non penso proprio che qualcuno voglia usarlo per dimostrare la propria colpevolezza... Per quello basta la buona fede)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^