Roadmap cpu mobile Intel per il 2004

Roadmap cpu mobile Intel per il 2004

Molti nuovi processori destinati a sistemi mobile per Intel nel corso di tutto il 2004: Pentium M Dothan, Celeron M, Prescott Mobile e Celeron Mobile

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:31 nel canale Portatili
Intel
 
Nel corso del secondo trimestre 2004 Intel rilascerà ufficialmente le nuove versioni di processore Pentium M, note con il nome in codice di Dothan e costruite con processo produttivo a 0.09 micron.
Le prime cpu Dothan saranno disponibili con frequenze di clock massime di 1,8 GHz, destinate a salire sino a 2,13 GHz per il quarto trimestre 2004.

Parallelamente ai processori Pentium M intel presenterà soluzioni Celeron M, con cache L2 di 512 Kbytes e bus Quad Pumped operante a 400 Mhz. Per questo processore sono previste frequenze di clock iniziali di 1,4 GHz, destinate a salire sino a 1,6 GHz per la fine del 2004.

Passando ai processori Pentium 4, nel corso del secondo trimestre Intel presenterà nuove soluzioni Pentium 4 Mobile basate su Core Prescott, con frequenze di clock inizialmente pari a 3,2 Ghz e in seguito destinate a salire sino a 3,6 Ghz per la fine del 2004. Questi processori saranno basati su processo produttivo a 0.09 micron, con 1 Mbyte di cache L2 integrata on Die e bus Quad Pumped a 533 Mhz di clock.

Quale proposta di fascia più bassa Intel introdurrà nuove cpu Mobile Celeron con 256 Kbytes di cache L2 e bus di sistema a 533 Mhz (Quad Pumped). Per questi processori le frequenze di clock disponibili nel secondo trimestre 2004 raggiungeranno un massimo di 3,06 Ghz, salendo sino a 3,33 Ghz per il quarto trimestre 2004.

Fonte: vr-zone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy08 Marzo 2004, 12:38 #1
prescott mobile?!?
zerothehero08 Marzo 2004, 12:57 #2
un ossimoro vivente...magari in versione ultra low voltage dissiperà solo 80 w!!!allegria!!!!
gerasimone08 Marzo 2004, 12:58 #3
beh potrebbero fare un portatile turbodiesel per il prescott mobile
KVL08 Marzo 2004, 13:39 #4

gruppo elettrogeno

Insieme al prescott ti danno un buono x andare a ritirare un gruppo elettrogno e 20l di gasolio... Speriamo che non dissipi tanto, volevo prorpio comprare un portatile, ma tutte le configurazioni di adesso non mi soddisfano. Gli Athlon XP-M come vanno?
Opteranium08 Marzo 2004, 14:55 #5
pessimisti..... io invece un Prescott Mobile lo vedrei bene in uno barebone, dove i consumi non importano tanto, ma il calore si.
Assolutamente no per i portatili: va bene il concetto di desktop replacement, ma qui si esagera...
BlackBug09 Marzo 2004, 10:09 #6

Fuell cell

basta fare delle batterie fuell cell
juggler309 Marzo 2004, 11:37 #7

fuel cell

potrebbero farli con una dinamo a manovella così in casi di emergenza hai sempre energia...magari potrebbero montargli delle ruote così x caricare la batteria ci lanciamo il portatile lungo le scrivanie all'uni...
enjoymarco09 Marzo 2004, 12:33 #8

Re: gruppo elettrogeno

Originariamente inviato da KVL
Insieme al prescott ti danno un buono x andare a ritirare un gruppo elettrogno e 20l di gasolio... Speriamo che non dissipi tanto, volevo prorpio comprare un portatile, ma tutte le configurazioni di adesso non mi soddisfano. Gli Athlon XP-M come vanno?


Vanno benone, e soprattutto non scaldano molto..
Tieni anche presente che stanno uscendo i primi portatili con Athlon64, per ora desktop replacement ma tra poco usciranno anche delle versioni A64-M con consumi e calore decisamente più ridotti. Insomma si avrà una scelta in più (mica male tra l'altro ).
dragunov09 Marzo 2004, 20:22 #9
ma questo sarebbe prescot mobile con il sostitutore di centrino che sarà sonoma giusto???

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^