Quanta realizzerà il portatile da 100 dollari

Quanta realizzerà il portatile da 100 dollari

Il progetto di Negroponte muove i primi passi concreti: individuato l'assemblatore. Si tratta della Taiwanese Quanta Computer, specializzata nella realizazione di notebook

di pubblicata il , alle 18:08 nel canale Portatili
 

Il consiglio di amministrazione di One Laptop per Child ha annunciato oggi che è stata selezionata la compagnia taiwanese Quanta Computer come ODM (original design manufacturer) per l'ambizioso progetto del portatile da 100 dollari.

Quanta ha deciso di allocare una significativa quota delle proprie risorse nel primo e nel secondo trimestre del prossimo anno, con l'obiettivo di portare sul mercato il prodotto nell'ultimo trimestre del 2006.

L'obiettivo è quello di commercializzare un volume iniziale di attorno 15 milioni di pezzi destinati sia a programmi pilota in sette paesi (Cina, India, Argentina, Brasile, Egitto, Nigeria e Thailandia, un milione di pezzi circa per ciascuno), con l'aiuto dei governi, sia a comunità di sviluppo.

Ricordiamo che il progetto è stato avviato da Nicholas Negroponte, fondatore del Massachussets Institute of Technology, ed è attualmente supportato da una serie di colossi dell'Hi-Tech come AMD, Nortel, Red Hat e Google, solo per citarne alcuni.

Maggiori informazioni relative a One Laptop per Child in questo focus.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
xXxCoKxXx14 Dicembre 2005, 18:29 #1
boh... secondo me di successo ne farà.. a patto che rimanga un portatile senza limitazioni particolari..
Pikitano14 Dicembre 2005, 18:48 #2
Spero non sia solo un'operazione di marketing e che riescano veramente a produrlo e distribuirlo.
Il fatto che possa avere limitazioni non mi sembra un grosso problema, in fondo è sempre meglio cominciare con qualcosa, il resto verrà da se
zuLunis14 Dicembre 2005, 18:49 #3
aahh ecco perkè Barrett di Intel si era lamentato di questo portatile.. capitalista pezzo di merda, guarda e impara..
xketto85x14 Dicembre 2005, 18:55 #4
Originariamente inviato da: zuLunis
aahh ecco perkè Barrett di Intel si era lamentato di questo portatile.. capitalista pezzo di merda, guarda e impara..




Ma quando li banniamo a vita sti tipi????
Don Quitter14 Dicembre 2005, 19:04 #5
Di limitazoni ne avrà sicuramente. Oggi a 100$ non ci compri nenache lo schermo. Continuo a chiedermi come faranno a fare una cosa del genere.
DevilsAdvocate14 Dicembre 2005, 19:12 #6
Originariamente inviato da: zuLunis
aahh ecco perkè Barrett di Intel si era lamentato di questo portatile.. capitalista pezzo di merda, guarda e impara..


A prescindere dai termini che usi.
A prescindere dalle opinioni personali di chiunque su questo sito sulla compagnia che citi
ed i suoi dirigenti.
Il capitalismo/democrazia e' attualmente l'unica forma di governo esistente nei paesi
"liberi". Non esiste alternativa applicabile.
E se ti pare che altre forme di governo siano migliori di quella democratica, nessuno ti
obbliga a restare qua, puoi sempre trasferirti. E sperimentare sulla tua pelle le ottime
condizioni che ad esempio hanno avuto:

Gli studenti che scioperarono in piazza Tien-Ammen.
Le minoranze e i "dissidenti" che sono stati spediti in Siberia.
Le liberta' (di parola, abbigliamento e perfino movimento) delle donne islamiche
nate sotto i regimi piu' integralisti (e meno democratici).

Che aspetti? Tutto questo puo' essere tuo! Forza, fai le valigie e parti.
DevilsAdvocate14 Dicembre 2005, 19:20 #7
Originariamente inviato da: Don Quitter
Di limitazoni ne avrà sicuramente. Oggi a 100$ non ci compri nenache lo schermo. Continuo a chiedermi come faranno a fare una cosa del genere.


A parte che il prezzo di uno schermo oled 7" e' ben inferiore ai 100$.
Tolti i fronzoli e l'inutile, resta solo cio' che serve.
Cosa ti serve per avviare notepad /kword /ooword? E per avviare firefox?
Credi che per scaricare un file dalla rete serva flashget 2999 e 1 Gb di ram per lanciarlo?
Non e' il caso di ragionare in termini di Quake IV oppure Office XP , laggiu'
iniziano adesso l'alfabetizzazione informatica per le masse, e 100$ in paesi come
ad esempio l'India sono ben al di la' dello stipendio mensile.
DrSto|to14 Dicembre 2005, 19:23 #8

lol

Democrazia??? Ma di quale pianeta state parlando?
xketto85x14 Dicembre 2005, 19:27 #9
Originariamente inviato da: DevilsAdvocate
A prescindere dai termini che usi.
A prescindere dalle opinioni personali di chiunque su questo sito sulla compagnia che citi
ed i suoi dirigenti.
Il capitalismo/democrazia e' attualmente l'unica forma di governo esistente nei paesi
"liberi". Non esiste alternativa applicabile.
E se ti pare che altre forme di governo siano migliori di quella democratica, nessuno ti
obbliga a restare qua, puoi sempre trasferirti. E sperimentare sulla tua pelle le ottime
condizioni che ad esempio hanno avuto:

Gli studenti che scioperarono in piazza Tien-Ammen.
Le minoranze e i "dissidenti" che sono stati spediti in Siberia.
Le liberta' (di parola, abbigliamento e perfino movimento) delle donne islamiche
nate sotto i regimi piu' integralisti (e meno democratici).

Che aspetti? Tutto questo puo' essere tuo! Forza, fai le valigie e parti.



Hai dimenticato Cuba
sorte14 Dicembre 2005, 19:27 #10
Il capitalismo/democrazia e' attualmente l'unica forma di governo esistente nei paesi "liberi". Non esiste alternativa applicabile.

Non mi e' chiaro il connubio... guarda che il capitalismo ci sta anche in Cina dove guarda caso molte aziende occidentali possono produrre a prezzi stracciati sulla pelle dei cinesi...
Comunque non voglio andare off-topic e per quanto riguarda il Pc da cento dollari dubito che riesca ad arrivare sul mercato a quel prezzo senza accordi con i governi che ne sovvenzioni la vendita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^