Primo trimestre negativo per il mercato dei notebook

Primo trimestre negativo per il mercato dei notebook

Il primo trimestre del 2004 apre in negativo per il mercato dei notebook: -10% rispetto alle previsioni

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:47 nel canale Portatili
 

Il 2004 inizia con il piede sbagliato per molti produttori di notebook, geograficamente concentrati a Taiwan. I più grandi brand del mercato del pc hanno drasticamente ridotto i propri ordini, causando una perdita media del 10%.

Una minima flessione era attesa, gli analisti avevano previsto un 2% di riduzione, cifra ben differente dal 18% rilevato da Quanta computer.

Alla base del momento di contrattura ci sarebbe una sopravalutazione delle vendite per il periodo natalizio; gli unici brand ad aver limitato i danni sembrano essere Dell ed Acer.

fonte: www.digitimes.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spyto10 Febbraio 2004, 15:06 #1
Anni fa l'informatica sfornava prodotti che erano percettibilmente performanti.
Nel senso che passare da un Notebook 500 a 1000, anche per ambito office aveva significato.

Oggi quando hai un Notebook 1.5-2.0 Ghz, sai che non vi è una grossa differenza rispetto al 3 GHz, in applicazioni che non sfruttano la potenza pura.

Quindi perchè uno dovrebbe cambiare e comprarsi qualcosa di nuovo?
fransys10 Febbraio 2004, 15:32 #2
cavolo cavolo cavolo!!!!
Mala tempora currunt!
si dira' ma che te ne frega,
mica tanto! non vorrei che sia un campanello di allarme per la tanto sperata ripresa mondiale.
Gia' parecchi analisti la considerano un fuoco di paglia, non vorrei avessero ragione.

Ha ragione Spyto che non ci sono applicazioni che sfruttino l'incremento prestazionale dell'HW.

comunque speriamo sia solo una situazione passeggera,
vedremo, vedremo.

P.S. mi sembra utile che HWUpgrade scriva anche tali notizie.

ciao ciao
TyGerONE10 Febbraio 2004, 15:48 #3

Il 2003 inizia con il piede sbagliato .....

il 2003 è inziato 14 mesi fa.....
KAISERWOOD10 Febbraio 2004, 15:52 #4
Originariamente inviato da Spyto
Anni fa l'informatica sfornava prodotti che erano percettibilmente performanti.
Nel senso che passare da un Notebook 500 a 1000, anche per ambito office aveva significato.

Oggi quando hai un Notebook 1.5-2.0 Ghz, sai che non vi è una grossa differenza rispetto al 3 GHz, in applicazioni che non sfruttano la potenza pura.

Quindi perchè uno dovrebbe cambiare e comprarsi qualcosa di nuovo?


sei troppo riduttivo la base del problem non è questo altrimenti il mercato dei notebook sarebbe fermo da un pezzo se fai questo raggionamento, perché office gira benissimo pure su un p3 o celron 600-800mhz. X te non significa niente passare da 1,5 a 3 ma chi lavora di grafica lo apprezza sicuramente. Nel settore notebook il limite x alcune cose è la schedavideo, forse 9700mobile potrà dare nuova linfa.

Il problema è che hanno sopravvallutato le vendite natalizie che come sappiamo non sono stato un granché.
Spyto10 Febbraio 2004, 16:24 #5
Originariamente inviato da KAISERWOOD
sei troppo riduttivo la base del problem non è questo altrimenti il mercato dei notebook sarebbe fermo da un pezzo se fai questo raggionamento, perché office gira benissimo pure su un p3 o celron 600-800mhz. X te non significa niente passare da 1,5 a 3 ma chi lavora di grafica lo apprezza sicuramente....


Ma non office il programma, Notebook utilizzo ufficio. Persone che conoscono usano il Notebook solo per visualizzare immagini su proiettori. Altre lo usano per fare assistenza Server,e così via...

Non tutti quelli che hanno un portatile fanno grafica.
ErminioF10 Febbraio 2004, 17:32 #6
In effetti...credo che chi voglia fare grafica o altre applicazioni più pesanti non vada di certo ad investire in un portatile.
atomo3710 Febbraio 2004, 19:14 #7
certo con i prezzi correnti dei portatili, sempre più bassi, mi sarei aspettato una tendenza contraria!
Con 1500€ attualmente si prendono dei portatile di alto livello, cosa impensabile fino a pochi mesi fa.
jolly_8210 Febbraio 2004, 21:17 #8
scusate, rischio di andare un po OT, ma riflettete su questo:
non c'è uno dico un telegiornale che almeno una volta al giorno non dedichi un servizio alle zucchin, melanzane frutta, supermercati, carovita, euro etc etc.. Se i prezzi sono così aumentati, per un effetto reddito la gente non può comprarsi 1800 euro di portatile ogni 5 minuti... non sono caramelle

Credo che questo rispecchi sia una situaizone italiana, ma anche mondiale.
DioBrando10 Febbraio 2004, 21:21 #9
scusate, rischio di andare un po OT, ma riflettete su questo:
non c'è uno dico un telegiornale che almeno una volta al giorno non dedichi un servizio alle zucchin, melanzane frutta, supermercati, carovita, euro etc etc.. Se i prezzi sono così aumentati, per un effetto reddito la gente non può comprarsi 1800 euro di portatile ogni 5 minuti... non sono caramelle

Credo che questo rispecchi sia una situaizone italiana, ma anche mondiale.


straquoto.
Queste notizie onestamente fanno unpò ridere...è come sentire gli albergatori che nn sn mai contenti nè d'estate n'è d'inverno..."eh c'è stato un calo rispetto agli anni scorsi di turisti"...e sticxxxi mica tutti hanno i soldi per andarci in vacanza, di grazia se campano fino a fine mese. Idem per le automobili che nn tutti cambiano ogni 6 mesi e così i portatili.
lucusta11 Febbraio 2004, 00:08 #10
il problema e' che non hanno ampliato l'offerta verso il basso:
io, un notebook, lo prenderei volentieri (i vantaggi di avere quello che necessita dove si vuole sono sicuramente tanti), ma per le mie esigenze un centrino 1.7ghz e almeno 5 volte piu' veloce di quello che realmente necessito.
-il piu' economico portatile e' almeno un 1400 (escludendo transmeta e C3, che fino ad oggi hanno fatto ben poco)
-piu' sono piccoli piu' costano! (perche' non fanno piu' i portatili con gli schermi da 10" (o da meno), o qando li fanno costano il doppio di un note desktop replacement, grande, ingombrante e di potenza esorbitante?)
-un PDA e' piccolo, ma ancora non puo' assolvere in toto i compiti di un potratile
-i prezzi non calano mai, e al massimo i pezzi in magazzino vengono venduti a stock alle aziende per finire il prodotto.
-prendere un note usato e vecchio e' un controsenso.. gia' ora sono in parte limitati, quelli di un anno o due hanno ancora piu' limitazioni, e comunque il prezzo non cala lo stesso, perche' non ci sono offerte di gamma bassa.
se facessero un subnote (categoria mai decollata seriamente) da 7" 16/9 con un processore del livello di un P3 1000 (ma anche un 600 sarebbe piu' che accettabile anche oggi), usb2, firewere, video onboard, un combo (al massimo esterno!) e un drive da 20GB ad un costo di 700-800 euro, io lo prenderei immediatamente; meglio che prendersi un centrino o un XP da 1400-1300 euro da minimo 3 chili che fra' un anno sara' gia' vecchio.
almeno con i soldi risparmiati si potrebbe pensare di prendere un nuovo subnote piu' aggiornato, ed il mercato sarebbe piu' ampio e livellato, senza alti e bassi stagionali...
diventerebbero prodotti di normale consumo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^