Portatili: Asustek rivede al ribasso le stime per il Q2

Portatili: Asustek rivede al ribasso le stime per il Q2

L'azienda taiwanese riconsidera le stime per il secondo e il terzo trimestre dell'anno, a causa della situazione economica dell'area europea

di pubblicata il , alle 17:25 nel canale Portatili
 

Asustek Computer rivede al ribasso le stime di fatturato e volumi per quanto concerne il mercato portatili del secondo trimestre del 2010: a spingere la compagnia a ritrattare le previsioni precedenti sono le condizioni in cui versa il mercato europeo, con la svalutazione della moneta e la crisi dell'area ellenica, in un periodo, il secondo trimestre, che è fisiologicamente quello più debole dell'anno.

Se precedentemente il presidente e CEO di Asustek, Jerry Shen, aveva affermato che il dissesto economico dell'area europea non avrebbe influenzato volumi e fatturato per quanto concerne il mercato dei sistemi portatili, la realtà descrive una situazione differente, con la compagnia che si è vista costretta a riconsiderare le stime sia del secondo trimestre, sia del terzo trimestre. Per quanto riguarda il Q2 viene in particolare stimata una situazione di stasi rispetto al trimestre precedente, anche se in realtà gli osservatori del mercato sono convinti che Asustek andrà incontro ad una flessione del 5%-10%. La revisione delle stime sembra essere estesa anche alle schede madri.

L'impatto della situazione economica europea sarà piuttosto considerevole per quanto riguarda il terzo trimestre, con una possibile flessione della domanda. La compagnia avrebbe tuttavia già adottato una serie di misure per la gestione delle scorte dei prodotti, volte a minimizzare gli eventuali rischi.

Anche il mercato cinese rappresenta un punto chiave nel business di Asustek. La compagnia avrebbe già assistito ad un calo della domanda sul mercato cinese nel secondo trimestre, che non fa presagire nulla di buono per il terzo quarto. Tuttavia, nel caso in cui la situazione sul mercato cinese dovesse assestarsi, i risultati sarebbero in grado di compensare i problemi derivanti dall'area europea. La porzione di fatturato di Asustek proveniente dal mercato europeo è calato nel primo trimestre dell'anno al 41%, rispetto al 51% dell'ultimo trimestre 2009. Per il secondo trimestre è stato stimato un ulteriore calo, al 35%.

Il secondo trimestre sta causando qualche grattacapo non solo ad Asustek: Toshiba ha già espresso le proprie preoccupazioni, mentre Acer, sebbene si sia dichiarata non preoccupata dalla situazione, avrebbe anch'essa già messo mano a misure per la gestione delle scorte oltre ad una revisione delle previsioni interne.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Atheist17 Maggio 2010, 20:56 #1

!!!

Tutte le stime andranno riviste al ribasso...la crisi e' nera e sara' moolto lunga!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^