Porsche Design Book One: ecco il 2-in-1 dal vivo anche in Italia

Porsche Design Book One: ecco il 2-in-1 dal vivo anche in Italia

L'ultima fatica dei designer tedeschi è molto più di un semplice esercizio di stile estetico, ma mira a mettere nelle mani dei consumatori un prodotto orientato alle massime prestazioni sotto tutti i punti di vista. Dietro le linee disegnate dal centro stile Porsche Design troviamo infatti un prodotto che nasce dalla collaborazione con tra importanti nomi del panorama tecnologico e dei portatili: Quanta, Microsoft e Intel

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 17:21 nel canale Portatili
PorscheIntelMicrosoft
 

Porsche Design sta sempre di più accostando il proprio nome e le proprie matite al mondo della tecnologia. Molti ricorderanno la collaborazione con BlackBerry e quella molto recente con Huawei per una versione speciale del Mate 9.

L'ultima fatica dei designer tedeschi è molto più di un semplice esercizio di stile estetico, ma mira a mettere nelle mani dei consumatori un prodotto orientato alle massime prestazioni sotto tutti i punti di vista. Dietro le linee disegnate dal centro stile Porsche Design troviamo infatti un prodotto che nasce dalla collaborazione con tra importanti nomi del panorama tecnologico e dei portatili: Quanta, Microsoft e Intel.

Il risultato è Porsche Design Book One, un 2-in-1 che mira a riunire in sé le caratteristiche di un notebook, di un convertibile e di un tablet. Alla base troviamo un processore Intel Core i7-7500U di settima generazione con frequenza di clock fino a 3,5 GHz, accompagnato da 16GB di RAM e da un disco SSD Intel P600 su slot PCIe da 512GB. Il corpo è totalmente in alluminio anodizzato. La grafica è affidata alla scheda Intel HD Graphics 620, mentre il sistema operativo è Microsoft Windows 10 Pro.

Il display touch da 13,3", di tipo IPS, adotta la risoluzione QHD da 3200x1800 pixel e offre supporto a Windows Ink, con la penna a 4096 livelli di pressione inclusa tra gli accessori di serie e agganciabile tramite sistema magnetico al lato dello schermo.

Molto particolare il sistema di snodo del display, che riprende il profilo degli ingranaggi del cambio della Porsche 911 GTS e che adotta un gommino rotante che offre un saldo appoggio al PC ad ogni angolo di rotazione del display. Quest'ultimo può essere ruotato fino a 360° rendendo il notebook a tutti gli effetti un convertibile. La parte superiore è staccabile tramite pulsante di sblocco posto sul lato e utilizzabile in modalità tablet, mantenendo una porta USB 3.1 Type-C/Thunderbolt 3 a disposizione anche in questa modalità di utilizzo.

Nella parte che integra la tastiera (retroilluminata con intensità variabile) troviamo poi un'altra porta USB 3.1 Type-C e due porte USB 3.0 Type-A, oltre a un lettore MicroSD. In confezione troviamo un adattatore USB- Type-C/HDMI per l'utilizzo di monitor e dispositivi di visualizzazione esterni. La fotocamera da 5 megapixel con sensore a infrarossi permette la compatibilità con Windows Hello e con l'autenticazione biometrica. La batteria integrata è da 70Wh. Lo spessore delle due porzioni del Book One è praticamente uguale, rendendo il prodotto simmetrico se visto di lato e ammonta a 7,7mm. Il peso totale è di 1580 grammi (758 per la sola parte tablet). Tra le chicche studiate dai designer Porsche troviamo il cavo dell'alimentatore che è agganciabile in modo magnetico a quest'ultimo, una soluzione veloce per non far penzolare e aggrovigliare il filo quando lo si ripone in borsa.

Tutto bello, ma anche non alla portata di tutti: Porsche Design BOOK ONE è disponibile in Italia, da un paio di settimane, negli store monomarca Porsche Design e nei punti vendita MediaWorld al prezzo consigliato di €2.895,00.

[HWUVIDEO="2382"]Porsche Design Book One: dal vivo a Casa Microsoft[/HWUVIDEO]

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ultravincent14 Luglio 2017, 20:05 #1
La Porsche... si e' messa a fare portatili adesso?
Mah...
Nhirlathothep14 Luglio 2017, 21:58 #2
al mw qui vicino c'era da tanto esposto a 3k+ euro
Lampetto14 Luglio 2017, 22:48 #3
Oggetto interessante e costosissimo, ma è indubbio che la qualità è a livelli altissimi.
Ottimo schermo, meccanismo di rotazione interessante e sistema di sgancio sicuramente ben fatto, dotazione alta, ma il prezzo è veramente troppo

Se dovessi scegliere tra i 2 in 1 la preferenza mi va ancora su HP con lo spectre che
ha comunque un ottimo design ma un prezzo idoneo e qualità alta, oppure un Surface Pro
efewfew17 Luglio 2017, 22:45 #4
Originariamente inviato da: Ultravincent
La Porsche... si e' messa a fare portatili adesso?
Mah...

ormai se anche facchinetti fa i cellulari, come pure la pepsi, vuoi che la porsche sia da meno? allora visto che la xiaomi farà la bicicletta, la bottecchia si metterà a produrre access point wifi, ovviamente in cloud da aruba, che è sempre piu performante grazie alla partnership con ducati

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^