Palm sospende il progetto Foleo

Palm sospende il progetto Foleo

Il tanto atteso UMPC di casa Palm, che presentava interessanti soluzioni hardware, non verrà più sviluppato: tutte le energie verranno dedicato alla realizzazione di una nuova piattaforma Linux

di pubblicata il , alle 12:53 nel canale Portatili
Palm
 

Palm annuncia la sospensione del progetto Foleo: l'ultra portatile con sistema operativo Linux tanto atteso non verrà più sviluppato. L'importante annuncio è stato fatto sul blog di Ed Colligan, CEO della società. Il progetto Foleo Mobile prevedeva la realizzazione di un piccolo laptop basato su sistema operativo Linux.

Tempo fa Palm dichiarò la propria concezione in merito al mercato mobile: mentre gli smartphone continuano a diventare sempre più piccoli, è necessario avere a disposizione un dispositivo portatile dallo schermo più ampio, in quanto spesso le grandi possibilità dei telefoni evoluti si scontrano con le piccole dimensioni del display. Ormai gli smartphone possono gestire allegati di tutti i tipi, visualizzando e modificando i file dei diversi formati office, ma spesso l'operazione risulta complicata avendo a disposizione schermo e tastiera di dimensioni ridotte.

Il Palm Foleo, con i suoi 10" di diagonale del display e la capacità di instant on/off prometteva di essere una valida alternativa alle molte soluzioni UMPC basate su sistema operativo Microsoft. La connettività prevedeva le tecnologie Bluetooth e Wi-Fi; la prima è utilizzata in combinazione con uno smartphone per la connessione al web tramite rete cellulare.

In alcuni passaggi Ed Colligan sottolinea come il focus di Palm in questo momento sia legato alla realizzazione di soluzioni smartphone basate su linux e, si legge chiaramente, che la nuova piattaforma Linux darà benefici a medio termine. Viene in parte sconfessata la precedente visione che prevedeva la realizzazione di dispositivi non estremamente miniaturizzati e capaci di offrire una buona usabilità. Ed Colligan afferma che Palm e Microsoft continueranno a collaborare anche se lo sviluppo di una nuova piattaforma Linux dovrebbe lasciare poco spazio a soluzioni Palm con sistema operativo Windows.

La scelta di sospendere il progetto Foleo, il cui investimento viene stimato in circa dieci milioni di dollari USA, è stata presa a tutto vantaggio della clientela, o per lo meno così ha dichiarato la società: saranno ovviamente i fatti a confermare o meno questa dichiarazione. L'annuncio di Ed Colligan è sicuramente interessante e merita di essere analizzato con attenzione: in questo particolare momento il mercato è letteralmente invaso da soluzioni smartphone, molte di esse basate su sistema operativo Microsoft, prodotte da una moltitudine di marchi.

A fianco di questa moltitudine di prodotti tra loro simili vi sono altre soluzioni particolari come l'iPhone e all'orizzonte c'è, o meglio ci dovrebbe essere, il famoso GPhone. Quest'ultimo dovrebbe essere basato su un sistema operativo Linux, proprio come le prossime soluzioni di Palm. Non possiamo dimenticare che i prodotti Palm, da sempre, si sono differenziati per caratteristiche tecniche e usabilità: questo con ogni probabilità continua ad essere l'obiettivo di Ed Colligan.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Crisa...05 Settembre 2007, 12:57 #1
sarebbe entrato in concorrenza diretta col portatile asus da 199$

e non potendo rientrare in quella categoria di prezzo ne sarebbe uscito con le ossa rotte...

tutto questo imho
magilvia05 Settembre 2007, 13:01 #2
sarebbe entrato in concorrenza diretta col portatile asus da 199$

quale scusa ?
Crisa...05 Settembre 2007, 13:05 #3
Originariamente inviato da: magilvia
quale scusa ?


http://www.hwupgrade.it/news/portat...ammi_21448.html

Catan05 Settembre 2007, 13:10 #4
niente aspettiamo asus
licarus05 Settembre 2007, 13:12 #5
La scelta di sospendere il progetto Foleo, il cui investimento viene stimato in circa dieci milioni di dollari USA, è stata presa a tutto vantaggio della clientela, o per lo meno così ha dichiarato la società:

un sito americano riporta l'affermazione del CEO secondo il quale non sarebbero riusciti a mantenere due piattaforme distinte, e che quindi piuttosto che dare uno scarso supporto a quella del foleo hanno preferito abbandonare e concentrarsi sull'altra: minori risorse interne e miglior prodotto per i clienti.
queste sono almeno le motivazioni ufficiali

peccato, poteva essere carino.
Lud von Pipper05 Settembre 2007, 14:07 #6
Tanto il Palm fa cagare a prescindere: se uno ti telefona e fa squillare, stacca e poi ti richiama subito è impossibile rispondere
quelarion05 Settembre 2007, 14:59 #7
Originariamente inviato da: Lud von Pipper
Tanto il Palm fa cagare a prescindere: se uno ti telefona e fa squillare, stacca e poi ti richiama subito è impossibile rispondere


ora mi sembra un po' eccessivo dire che Palm fa cagare a prescindere.
Soprattutto aspettiamo il nuovo OS, visto che sono anni che usano sempre il vecchio palmOS 5.
Io ho un Tungsten T3 e devo dire che fa il suo porco lavoro tutti i giorni da 3 anni, senza dare mai, o quasi, problemi. Probabilmente hanno messo troppe toppe al loro OS cercando di stare al passo degli smartphone pocketpc con i treo...

Tornando IT: il foleo era un'ottima idea. Certo il minilaptop ASUS sarebbe stato un concorrente scomodo, e forse hanno ragione, in questo momento che deve precedere un rilancio del marchio, a concentrare idee e investimenti sui nuovi modelli di smartphone e (spero) palmari.

Io attendo con ansia l'erede del T3
Asterion05 Settembre 2007, 15:46 #8
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/portatili/22425.html

Il tanto atteso UMPC di casa Palm, che presentava interessanti soluzioni hardware, non verrà più sviluppato: tutte le energie verranno dedicato alla realizzazione di una nuova piattaforma Linux

Click sul link per visualizzare la notizia.


Sono contento che Linux prenda piede in questo settore
n3m3s105 Settembre 2007, 15:53 #9

Ovviamente

Confermo il Porco lavoro dei PALM. Io ho posseduto da T3 al TX e devo dire....affidabilità 100%, niente CRASH, come mi sono successi con IPaq serie 21xx, non ricordo il modello, inoltre era anche una Braciola di design, rispetto alla linea ergonomica e classica del PALM TX. Niente rimpianti, convinto sostenitore. FORZA PALM
SuperSandro05 Settembre 2007, 16:56 #10

Viva Palm? ...uhm...

Premetto che sono entrato nei palmari con Palm: Zire (quello a cristalli liquidi in bianco e nero...) Zire 71 (con fotocamera; quando non riuscivo più ad accenderlo in nessun modo l'assistenza insisteva col dirmi: "Provi a fare tap sull'icona... "... "Ma quale icona che lo schermo è buio?" Palm 600 e Palm 650 (che uso ancora).

La porcata che più contesto è l'abbandono del *meraviglioso* e *utilissimo* metodo di fissare appuntamenti denominato "Evento mobile", che sul 650 non c'è più. Non solo, nell'aggiornamento da 600 a 650 sono stati cancellati tutti gli "Eventi mobili" memorizzati in precedenza nell'archivio del 600 (tre anni di appuntamenti memorizzati con tale sistema...).

Inoltre non è possibile trasferire su PC gli SMS inviati / ricevuti, se non con applicativi esterni (che tra l'altro non funzionano).

Perché rimango con Palm Treo? Incomincio a chiedermelo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^