OLPC XO, un portatile ad ogni studente delle elementari in Uruguay

OLPC XO, un portatile ad ogni studente delle elementari in Uruguay

Sono 362.000 gli studenti dell'Uruguay in possesso del piccolo OLPC XO, oltre a 18.000 insegnanti

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:02 nel canale Portatili
 

Il progetto OLPC XO, fortemente voluto da Nicholas Negroponte del MIT, finalizzato a realizzare un sistema a basso costo per i paesi in via di sviluppo, ha incontrato sulla propria strada diversi ostacoli. Problemi di prezzo, disponibilità e ordini hanno fortemente ridimensionato le ambizioni di OLPC XO, al quale però vanno riconosciuti anche i successi conseguiti.

Uno di questi è il caso Uruguay: nel corso degli ultimi due anni sono stati consegnati 362.000 sistemi, praticamente uno per ogni studente della scuola elementare, oltre a 18.000 destinati agli insegnanti. Il costo finale per ogni apparecchio si è assestato su circa 260 Dollari USA, che però comprendono non solo l'hardware ma anche i costi di manutenzione, eventuali riparazioni, i corsi per gli insegnanti e la connettività.

Ed è proprio sulla connettività che si concentrerà il prossimo passo di questo Paese, e non solo. Una volta raggiunti tutti gli studenti della scuola elementare, che possono disporre della connettività al web negli edifici scolastici, il governo ha pianificato la realizzazione dell'infrastruttura finalizzata a portare la connessione anche nelle zone rurali più remote, proprio per permettere agli studenti di avere accesso alla rete anche da casa.

In prospettiva il progetto verrà esteso anche agli studenti di ordine superiore, sebbene manchino per ora le tempistiche. Il governo dell'Uruguay crede che il progetto sia un investimento a medio e lungo termine, che permetterà agli studenti di oggi di giungere molto più preparati al mondo del lavoro, non solo in patria.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
StyleB20 Ottobre 2009, 09:07 #1
sarà divertente vedere gli studenti Uruguayani andare a scuola con 24h e laptoppino e quelli italiani con 20kg di zaino manco fosse pieno di sassi.... e sarà sopratutto divertente vedere i ragazzi dai paesini più dispersi collegati a wireless free mentre quì in alcuni casi di provincie neanche l'adsl arriva....
ulk20 Ottobre 2009, 10:04 #2
Originariamente inviato da: StyleB
sarà divertente vedere gli studenti Uruguayani andare a scuola con 24h e laptoppino e quelli italiani con 20kg di zaino manco fosse pieno di sassi.... e sarà sopratutto divertente vedere i ragazzi dai paesini più dispersi collegati a wireless free mentre quì in alcuni casi di provincie neanche l'adsl arriva....




Ma ci credi veramente.. Uruguay una delle nazioni più corrotte del mondo?
montanaro7920 Ottobre 2009, 10:07 #3
se invece di buttare i soldi sulla costruzione di un ponte inutile,gli usassimo per far arrivare la fibra ottica ovunque ...
Spegnamo l'analogico e accendiamo il digitale .. il passaggio è indolore ... basta un box da 20 euro ...
bravi .. e il vido registratore chi me lo ripaga ... FUUUUUUUUUU
SpAnZ20 Ottobre 2009, 10:13 #4
che merde
the_truth_about_heaven8620 Ottobre 2009, 10:16 #5
Originariamente inviato da: ulk


Ma ci credi veramente.. Uruguay una delle nazioni più corrotte del mondo?


l'italia no è...se stavamo in un paese veramente serio berlusconi sarebbe a marcire in galera e non a decidere quanti soldi deve prendere mio padre che fa il dipendente publico da 35 anni...stacca gli occhi dal pc ogni tanto
Bull's eye20 Ottobre 2009, 10:35 #6
Originariamente inviato da: montanaro79
se invece di buttare i soldi sulla costruzione di un ponte inutile,gli usassimo per far arrivare la fibra ottica ovunque ...
Spegnamo l'analogico e accendiamo il digitale .. il passaggio è indolore ... basta un box da 20 euro ...
bravi .. e il vido registratore chi me lo ripaga ... FUUUUUUUUUU


scusa ma chi sei tu per dire che il ponte è inutile?
impara prima l'itaGLIano è poi inizi a sparare sentenze.

Dove sta scritto che la telecom... e soci hanno bisogno di finanziamenti statali per poter erogare un servizio che ormai in ogni parte d'europa e funzionante a dovere a prezzi irrisori?
Lo sai che in Romania per citare qualche nazione, sono tutti cablati con la fibra e una penosissima 100/20 costa 20€ al mese?
Lo sai che i lavori di cablaggio non sono stati minimamente finanziati dallo stato?

guarda finiamola qui che si rasenta il ridicolo
masty_<320 Ottobre 2009, 10:41 #7
noto un pò di flame, perchè partite così non so
comunque tornando in topic, OTTIMA notizia se è la verità, questo vuol dire che qualcuno dall'altra parte del mondo ha capito come si tira avanti per bene
Capozz20 Ottobre 2009, 11:05 #8
Originariamente inviato da: masty_<
noto un pò di flame, perchè partite così non so
comunque tornando in topic, OTTIMA notizia se è la verità, questo vuol dire che qualcuno dall'altra parte del mondo ha capito come si tira avanti per bene


Mah, sapendo come vanno le cose in Sud America e considerando che l'Uruguay è un paese piuttosto povero investirei risorse in altro
montanaro7920 Ottobre 2009, 11:19 #9
@ Bull's eye
1
il ponte ora come ora a che serve ? prima creiamo infrastrutture utili come : industrie , ospedali, scuole, ecc in modo da dare lavoro e produzione e creare commercio...

2
infatti telecom e compagnia bella non sborsano una lira o euro per terminare i collegamenti che sono a carico dei comuni, province, enti, ecc ... (e qui ci potrebbe scrivere parole e parole)

3
Lo stato potrebbe intervenire anche con regolamentazioni .. forse non ti sei accorto del cartello delle compagnie telefoniche ...

4
In Romania si spende anche 20 euro come dici tu per una penosissima linea... Ma in Francia e in Germania ? qui no non ti sei documentato sul prezzo e qualità della linea ,vero ?

Moffolo20 Ottobre 2009, 11:32 #10

@ Bull's eye

Guarda... dubito fortemente che tutti in Romania sono cablati in fibra, e che con 20 euro una connessione 100/20 (immagino che siano Mb, altrimenti che fibra è?). Mia sorella è stata in Romania diversi anni ed è tornata l'anno scorso. Per avere l'accesso ad internet doveva usare il modem del portatile, e le tariffe erano quasi come qui (in Svizzera). Piccolo problema... li lo stipendio è circa 10 volte meno di uno stipendio in Svizzera. Spesso la gente fatica ad arrivare a fine mese... mi dici dove li trovano gli ipotetici 20 euro?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^