OLPC: da EA SimCity a scopo educativo

OLPC: da EA SimCity a scopo educativo

Electronic Arts dona il gioco SimCity per i portatili XO. L'obiettivo è quello di trasformare il gioco in una sorta di programma educativo

di pubblicata il , alle 11:29 nel canale Portatili
Electronic Arts
 

Nei giorni scorsi Electronic Arts ha annunciato l'intenzione di donare la prima versione del gioco SimCity al progetto OLPC in modo tale che il titolo possa essere distribuito assieme ai notebook XO destinati ai bambini e ragazzi dei paesi in via di sviluppo.

SimCity, lo ricordiamo, è un videogioco che consente di impersonare il sindaco di una città virtuale ed avere a che fare con tutti i problemi tipo di una situazione del genere, mettendo il giocatore nella condizione di pianificare attentamente ogni mossa affinché si possa soddisfare i bisogni dei cittadini senza mandare il municipio in bancarotta.

L'idea di portare SimCity sui portatili XO OLPC è di John Gilmore, cofondatore di Electronic Frontier Foundation e consigliere di OLPC. Ad occuparsi dell'adattamento è Don Hopkins, che già nel 1991 lavorò alla versione multiplayer del gioco per sistemi Unix. Attualmente l'adattamento prevede inoltre la possibilità di di mettere il mondo open-source nelle condizioni di rinnovare il titolo e donargli una connotazione educativa facendo tesoro delle dinamiche e meccaniche che si sono venute a creare anche con titoli usciti sul mercato diverso tempo dopo SimCity.

Fonte: Arstechnica

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor12 Novembre 2007, 11:32 #1
non ho capito l'utilità di SimCity nei paesi verso i quali è destinato l'OLPC...
omerook12 Novembre 2007, 11:33 #2
certo a sti ragazzini gli mancava un bel gioco di strategia per ammazzare il tempo tanto non hanno un cz da fare quando tornano dal pozzo che sta a 10km dal villaggio.
Alessio.1639012 Novembre 2007, 11:34 #3
Nulla di rivoluzionario, ma di certo fa piacere vedere grosse aziende videoludiche come la EA interessarsi allo sviluppo di questi progetti.
dsajbASSAEdsjfnsdlffd12 Novembre 2007, 11:34 #4
¬_¬'
non è che per caso lo scopo sia invece inoculare la cultura dei videogames in un mercato nascente?

dannazione, sempre a pensar male io...

beh cmq non fa male, è che veramente, la gente deve sempre cercare di far qualcosa di nascosto.
biffuz12 Novembre 2007, 11:45 #5
La prima versione??? Potevano almeno dar loro SimCity 2000, uno dei giochi che mi ha rubato più tempo
(per la serie: l'ho visto la prima volta sul 386 di un mio amico, quando ho comprato un Pentium 60 mi sembrava fin troppo veloce)
Crux_MM12 Novembre 2007, 11:48 #6
Strana idea..credo che sia solo per far spazio ai videogames..ma vabbè..sti poveri ragazzini non hanno manco il pane e noi gli diamo sim city..
rutto12 Novembre 2007, 12:15 #7
che slancio di generosita'!

peccato che questo:
http://lincity.sourceforge.net/

sia molto meglio come gioco, opensource, e, soprattutto, esiste dal '95.

ciao.
m@nus12 Novembre 2007, 12:30 #8
Ma è ovvio, queste multinazionali cercano di creare consumatori laddove ancora non esiste un mercato, un po' come fa la nike nei paesi in via di sviluppo, investendo milioni di dollari in iniziative e impianti, per creare bisogno di sport, e loro pronti a soddisfarli
Mezzelfo12 Novembre 2007, 12:39 #9
EA FAI RIDERE!
E' come se un panettiere donasse un briciolo di farina scaduta....
Esiste lincity-ng che è opensource:
http://lincity-ng.berlios.de/wiki/index.php/Main_Page
BitmaniaK12 Novembre 2007, 12:40 #10
Cosi vedono come sono fatte le città di noi ciccioni europei!
E magari sognano pure di venire qui...della serie "le vedi in cartolina"...A me sembra poco educativo, pero' non sono la persona piu' adatta per giudicarlo. Chesso' magari era meglio dargli una versione di Encharta (Microsoft non ha una succursale che fa beneficienza) o meglio ancora, la versione dvd di Wikipedia?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^