Nuovi portatili Asus: obiettivo terzo posto mondiale

Nuovi portatili Asus: obiettivo terzo posto mondiale

Asus intende diventare il terzo produttore di notebook a livello globale; in Italia questo risultato è già stato raggiunto da tempo con un discreto vantaggio. Presentati i nuovi prodotti CULV

di pubblicata il , alle 15:56 nel canale Portatili
ASUS
 

In occasione della presentazione delle nuove famiglie notebook di Asus abbiamo incontrato Luca Rossi - General Manager Asus Europe per la divisione sistemi e country manager italiano. Con lui abbiamo voluto focalizzare alcuni importanti aspetti relativi ad Asus, al mercato dei notebook e alla nuove soluzioni annunciate.

In ambito notebook l'acronimo del momento è CULV (Consumer Ultra Low Voltage): come più volte sottolineato, anche per l'utente consumer la mobilità è oggi un fattore importante e l'autonomia di funzionamento assume un ruolo di prim'ordine nella scelta di un notebook. Anche Asus ne è convinta e la nuova famiglia di portatili UX lo conferma. Per Luca Rossi questo genere di soluzioni potrebbe raggiungere quote anche del 25% del mercato notebook, anche se non in tempi rapidi.

Asus per il momento ha scelto di proporre soluzioni CULV non necessariamente economiche preferendo la progettazione di portatili con buone caratteristiche tecnologiche e un design curato. Sulla propria serie UX, ad esempio, la tastiera a elementi isolati è retroilluminata e un apposito sensore controlla l'intensità luminosa anche del pannello. Inoltre, questi portatili dispongono di grafica integrata nel chipset e di grafica discreta -Nvidia GeForce G105M, : la commutazione da una modalità all'altra avviene in funzione delle esigenze prestazionali del momento.

L'attuale prezzo di partenza delle soluzioni ULV è pari a 899 Euro ma dopo il periodo estivo è previsto un ampliamento della gamma con un posizionamento di prezzo inferiore. Nel corso dei prossimi giorni dedicheremo al notebook Asus UX50 un approfondimento dedicato e qui di seguito trovate una sintesi delle principali caratteristiche tecniche.

Sempre per il periodo estivo si attendono interessanti novità anche nella famiglia Eee PC: il tablet PC T91 è ormai una certezza. Luca Rossi ritiene che al momento i numeri di Eee PC rispetto alla concorrenza giustifichino una certa serenità e sottolinea come il sorpasso di Acer ai danni di Asus sia solo di pochi punti percentuali, insomma più un parimerito che un sorpasso vero e prorio. Nel corso dei prossimi mesi saranno le novità tecnologiche a livello industriale ad offrire nuove opportunità: oltre a quanto promesso da Intel per fine anno in merito alle nuove piattaforma mobile, il general manager Asus chiama in causa anche i produttori di LCD che potrebbero mettere gli OEM in condizioni di proporre nuovi form factor a prezzi vantaggiosi.

Nel corso degli ultimi 12 mesi i netbook hanno subito una profonda evoluzione, ma dalle parole di Luca Rossi ci è parso di capire che la rincorsa all'Eee PC più colorato e stiloso, con caratteristiche identiche alla gamma disponibile da tempo sia terminata e, probabilmente, sia il momento giusto per introdurre novità sostanziali. L'Eee PC T91 potrebbe essere un esempio concreto di quanto appena descritto.

Asus ci segnala inoltre un esperimento in corso: in sordina è stato reso sisponibile sul mercato l' Eee PC 1000H la cui unica differenza rispetto ai prodotti noti è il sistema operativo. Per questo particolare modello Asus ha scelto di installa Microsoft Windows XP Pro allo scopo di verificare quanto l'utenza professionale possa vedere in Eee PC un prodotto adatto alle proprie esigenze. Per una gamma di Eee PC con caratteristiche tecniche adatte alla clientela professionale Asus posticipa l'appuntamento al prossimo anno.

La fine del 2009 coincide con parecchie novità: Intel promette la piattaforma mobile Pain Trail mentre Microsoft dovrebbe rilasciare Windows 7 a partire da settembre, e successivamente gli OEM potranno proporre computer dotati di tale sistema operativo. Un segmento di particolare interesse è costituito dalle soluzioni nettop: questi all-in-one hanno per ora fatto registrare ottimi valori di vendita, in particolare in Italia.

E citando i nettop Asus guarda con interesse a Windows 7 con il supporto alla tecnologia touch, infatti nelle attuali proposte Eee Top Asus ha previsto un'utility software dedicata alla gestione del pannello touch, ma un supporto nativo e integrato nel sistema operativo promette caratteristiche superiori.

Per Asus i notebook con display da 15,6 pollici continueranno ad essere richiesti dal pubblico. Su questo fronte, quindi, il produttore taiwanese è in controtendenza rispetto ad altri marchi concorrenti secondo i quali presto a catalogo potrebbero restare portatili con display da oltre 17 pollici o più piccoli di un 13 pollici. Un'unica conferma riguarda i soli prodotti da 14,1 pollici: le richieste del mercato in tale specifico ambito sono sempre in forte calo. Per le novità in ambito Eee l'appuntamento è fissato a inizio luglio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
montanaro7929 Maggio 2009, 16:04 #1
intel core 2 solo ??
mi sono forse perso qualcosa ??
dario229 Maggio 2009, 16:07 #2
mettere un processore a basso consumo su un 15" e più è proprio furbo...
pierpo7829 Maggio 2009, 16:19 #3
Un CULV in un 15 pollici di 2,6 chili? E a che pro? Per quel prezzo poi, dovrebbe avere almeno una durata della batteria di 6-7 ore per giustificarsi.
SpyroTSK29 Maggio 2009, 17:28 #4
asus, l'importante è crederci

ps: 3/4 dei notebook asus che ho visto, fanno un pò pietà come costruzione, preferisco di gran lunga i toshiba.
h4xor 170129 Maggio 2009, 18:15 #5
La ASUS fa notebook eccellenti, secondo me meglio anche dei VAIO......credo che riuscirà nel suo intento
freeeak29 Maggio 2009, 19:49 #6
bhe se li confronti con i toshiba...ti do ragione, ma asus non vuole certo competere con loro.
unocometanti29 Maggio 2009, 21:34 #7
Perchè i Toshiba sarebbe così buoni?
La componentistica hardwere non è grosso modo standardizzata per tutti?
MarK_kKk29 Maggio 2009, 21:56 #8
Si, ma ci sono tante altre cose che entrano in gioco quando si parla di un buon pc come ad esempio come è studiato il sistema di raffreddamento e quanta autonomia ha, il peso, la solidità, l'ergonomia e, dato che si tratta di portatili, ha molta importanza anche l'estetica quindi il tipo di plastiche o cmq il materiale di cui è fatto.
unocometanti29 Maggio 2009, 22:22 #9
@ MarK_kKk
Contando i parametri che hai detto tu i T sono quindi generalmente tra i migliori?
Davide260629 Maggio 2009, 23:30 #10
ho preso l' u50vg per 800€ mi dovrebbe arrivare fra tre settimane speriamo bene

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^