Nuovi ordini da HP a Wistron

Nuovi ordini da HP a Wistron

HP commissiona nuovi ordinativi a Wistron, senza essere stata in grado di trovare accordi con Quanta e con Compal

di pubblicata il , alle 17:27 nel canale Portatili
HP
 

Voci interne al mercato dei notebook riferiscono che Wistron ha ricevuto ordini da Hewlett-Packard per la produzione di un modello di notebook entry-level, le cui consegne inizieranno nel quatro trimestre dell'anno.

Alla fine del 2003 Wistron ha vinto gli ordini da parte di HP per la produzione di un sistema 15 pollici dotato di CPU Mobile Pentium 4, le cui consegne partiranno nel mese di Settembre con un ritmo di 20-30 mila unità al mese. In ogni caso HP ha aperto ancora la gara per accaparrarsi gli ordini per il modello a 15 pollici, chiamato Manila, dopo che Intel ha annunciato la variazione della propria roadmap.

Intel ha deciso di tagliare fuori i processori Mobile Pentium 4 a favore delle soluzioni Centrino a partire dal secondo trimestre del prossimo anno. Wistron ha rifiutato di confermare o smentire le notizie circa l'accordo.

Wistron avrebbe deciso per due volte di non partecipare alla gara per i nuovi ordinativi, ma ha deciso di prendersi in carico nuovamente gli ordini dopo che Quanta Computer e Compal Electronics non sono state in grado di trovare un accordo con HP.

La nuova negoziazione ha permesso così ad entrambi di riorganizzare la pianficazione aumentando le consegne mensili a 100-150 mila e decidendo di far partire le consegne stesse nel mese di Ottobre o Novembre, invece di quanto originariamente deciso.

Wistron ha consegnato 1,2-1,3 milioni di portatili nella prima metà del 2004 e prevede di arrivare fino a quota tre milioni per la fine dell'anno.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PrimoNumero108 Luglio 2004, 18:33 #1
Tanto sono Intel ancora a 32 bit...Cattivo investimento per gli utenti...BUUUU
tisserand08 Luglio 2004, 23:30 #2
Ottimo commento...se riuscissi a connettere il tuo cervello.
hfish09 Luglio 2004, 00:09 #3
in effetti di applicazioni 64bit nn ce ne sono molte in giro... passare a 64 per ora è solo un fattore moda, ma incrementi reali ancora nulla
cdimauro09 Luglio 2004, 07:05 #4
A parte il fatto che esistono già distribuzione di Linux completamente a 64 bit (tra l'altro da anni), già con Windows XP/64 sono presenti degli incrementi prestazionali, anche notevoli, di cui non si può non prendere atto, sebbene manchino le applicazioni a 64 bit...
PrimoNumero109 Luglio 2004, 16:19 #5

QUOTO cdimauro

E in più aggiungo che non si può tenere sotto gamba la longevità del prodotto comperato...Byez

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^