Nuovi Dell Inspiron con Ubuntu Linux

Nuovi Dell Inspiron con Ubuntu Linux

All'ormai nota offerta di soluzioni Dell con Linux preinstallato si aggiungono altre due soluzioni Inspiron desktop e notebook

di pubblicata il , alle 12:14 nel canale Portatili
DellUbuntu
 

Dell conferma il proprio interesse nel proporre soluzioni notebook e desktop con Ubuntu Linux preinstallato: stando ad alcune fonti web le nuove opzioni dedicate agli amanti del pinguino sarebbero ben 2.

L' Inspiron 1420 N è un notebook basato, nella sua configurazione base, su una cpu Intel da Core 2 Duo T5250 da 1.5GHz, 1GB di DDR2 di memoria RAM, sottosistema video Intel GMA X3100, hard disk da 80GB Serial ATA, modulo 802.11a/g Wi-Fi , e display da 14.1" con risoluzione di 1280x800 pixel.

Questo notebook viene offerto a prezzo base di 774 dollari USA ma, come di consueto, il prezzo fa riferimento alla configurazione hardware meno performante. Il modello Inspiron 1420 N appartiene alla più recente gamma di soluzioni Inspiron che, tra le molte caratteristiche nuove, offre anche la possibilità di personalizzare la colorazione della cover del display.

L'Inspiron 1420 N non è l'unica nuova soluzione Dell equipaggiata con Ubuntu Linux, infatti, la società americana ha reso disponibile anche un nuovo sistema desktop.  Inspiron 530 N è basato su un processore Intel Pentium E2140, memoria ram 512MB DDR2, sottosistema video Intel GMA 3100, e hard disk da 160GB Serial ATA. Questa configurazione viene offerta a partire da 279 dollari americani: una quotazione di sicuro interesse.

Come i più attenti lettori avranno osservato, anche per la soluzione desktop viene citato il brand Inspiron: questa novità fa parte di una recente scelta strategica effettuata da Dell che intende approcciare il mercato consumer proponendo soluzioni XPS e Inspiron, siano esse notebook o desktop.

La commercializzazione di prodotti Dell con Ubuntu Linux preinstallato, iniziata in seguito a una precisa richiesta raccolta dalla società attraverso l'iniziativa Ideastorm, sta avendo un considerevole successo in territorio americano. In occasione di un recente evento abbiamo chiesto a Dell se queste soluzioni saranno accessibili anche alla clientela europea ricevendo una risposta affermativa: l'unico attuale impedimento riguarda la predisposizione di un appropriato servizio di supporto.

Per ulteriori approfondimenti relativi ai nuovi prodotti Dell presentati nei giorni scorsi e disponibili anche sul mercato europeo vi rimandiamo a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

85 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
oatmeal29 Giugno 2007, 12:21 #1
si ma in europa?????

EDIT: non avevo letto per intero la notizia..
cionci29 Giugno 2007, 12:24 #2
L' Inspiron 1420 N è un notebook basato, nella sua configurazione base, su una cpu Intel da Core 2 Duo T5250 da 1.5GHz, 1GB di DDR2 di memoria RAM, sottosistema video Intel GMA X3100, hard disk da 80GB Serial ATA, modulo 802.11a/g Wi-Fi , e display da 14.1" con risoluzione di 1280x800 pixel.

Il risparmio è davvero risicato...lo stesso modello viene $819 con Vista Premium...quindi solo 45$ di differenza.
http://www.dell.com/content/product...;l=en&s=dhs
giannismart29 Giugno 2007, 12:24 #3
per me possono tenerselo un portatile con ubuntu, sarà un flop sicuro st'iniziativa...

ho provato 300 volte a far andare linux ma niente da fare...

chi lo prenderà sarà costretto a metterci su windows per farlo funzionare come pc...

con ubuntu serve solo per fare lo sborone e non pagare la licenza all'aquisto...

L'unico successo di questa iniziativa è che adesso le periferiche saranno più supportate perchè dietro c'è un azienda come la dell
oatmeal29 Giugno 2007, 12:27 #4
Originariamente inviato da: giannismart
per me possono tenerselo un portatile con ubuntu, sarà un flop sicuro st'iniziativa...

ho provato 300 volte a far andare linux ma niente da fare...

chi lo prenderà sarà costretto a metterci su windows per farlo funzionare come pc...

con ubuntu serve solo per fare lo sborone e non pagare la licenza all'aquisto...

L'unico successo di questa iniziativa è che adesso le periferiche saranno più supportate perchè dietro c'è un azienda come la dell


Grazie a Dio le vendite ti danno torto in pieno.
cionci29 Giugno 2007, 12:28 #5
Originariamente inviato da: giannismart
ho provato 300 volte a far andare linux ma niente da fare...

Quanti anni fa hai provato l'ultima volta ?
tommy78129 Giugno 2007, 12:29 #6
dovrebbero iniziare a lisciare i driver per tutte le periferiche, poi sicuramente la gente migrerebbe più facilmente verso linux che su un portatile potrebbe veramente essere interessante.
Zande29 Giugno 2007, 12:31 #7
permettimi di contraddirti giannismart... per una grossa fetta di mercato è l'esatto opposto. Se mi parli di videogiochi ok, ma per lavorare windows è nettamente poco prestante e spesso poco fornito di programmi open utilizzabili (in particolar modo per lo sviluppo).
Non è una piccola fetta quella che è costretta a comprare win e a formattarlo per installarci linux.

p.s.
cosa intendi che hai provato 300 volte linux ma niente da fare?
Fil999829 Giugno 2007, 12:33 #8
Originariamente inviato da: giannismart
per me possono tenerselo un portatile con ubuntu, sarà un flop sicuro st'iniziativa.



se Tu non riesci a fare andare linux... non vuol dire che altri non lo sappiano /vogliano usare. Si può discutere piuttosto sul fatto che ubuntu sia la distro più rappresentativa di linux, ma ... qualcosa bisognava pure installarci.
sarebbe bello vedere se è ubuntu 32 o ubuntu 64 bit.
per il resto l'importante è che le periferiche sono pienamente linux compatibili, poi a metterci una slackware, pittosto che una debian, piuttosto che gentoo, o Fedora o suse o mandriva ci si mette al massimo una oretta.

OTTIMA iniziativa.
il differenziale prezzo con la versione M$ potevano anche tenerlo di 20-30 $ più grande imho.


penso che la scelta "ubuntu" sia stata fatta anche in prospettiva di girare le richieste di aiuto ai forums ubuntu ben diffusi nelle varie linguie e senz'altro più efficienti di qualsiasi call center
insomma sul supporto software chi compre DELL+Linux potrebbe trovarsi messo MOLTO meglio che chi compera vista
Zande29 Giugno 2007, 12:35 #9
vero ma temo che abbiamo alzato il prezzo della versione pinguino per sviluppo /help con noie di driver e compatibilità... o almeno voglio sperare che non sia solo una manovra a fine di lucro
eltalpa29 Giugno 2007, 12:36 #10
Originariamente inviato da: giannismart
per me possono tenerselo un portatile con ubuntu, sarà un flop sicuro st'iniziativa...

ho provato 300 volte a far andare linux ma niente da fare...

chi lo prenderà sarà costretto a metterci su windows per farlo funzionare come pc...

con ubuntu serve solo per fare lo sborone e non pagare la licenza all'aquisto...

L'unico successo di questa iniziativa è che adesso le periferiche saranno più supportate perchè dietro c'è un azienda come la dell


Per fortuna te lo danno che già funziona.
E hai anche il supporto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^