Nuove versioni di cpu Pentium 4P con HT

Nuove versioni di cpu Pentium 4P con HT

Intel rilascerà processori Pentium 4P con supporto ufficiale alla tecnologia HyperThreading e frequenze di clock sino a 3,2 Ghz

di pubblicata il , alle 16:40 nel canale Portatili
Intel
 
Lo scorso mese di Giugno Intel ha ufficialmente presentato una nuova serie di processori per sistemi notebook, modelli Pentum 4P. Queste cpu altro non sono che tradizionali processori Desktop ma dotati di migliori caratteristiche termiche, che ne permettono il funzionamento a temperature inferiori alla norma in sistemi mobile rispetto a equivalenti processori Desktop.

Intel ha originariamente introdotto questi processori in versioni a 3,06 Ghz, 2,8 Ghz, 2,66 Ghz e 2,4 Ghz, tutte basate su frequenza di bus Quad Pumped di 533 Mhz.

Le prossime versioni di processore Pentium 4P integreranno supporto alla tecnologia HyperThreading; le versioni con HT abilitato che Intel introdurrà avranno frequenze di clock di 3,2 Ghz, 3,06 Ghz, 2,8 Ghz e 2,66 Ghz. Intel inoltre continuerà a commercializzare le precedenti versioni di processore Pentium 4P sprovviste di supporto HT.

Fonte: The Inquirer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Crisidelm05 Agosto 2003, 16:47 #1
4P? Non P4?
Castellese05 Agosto 2003, 16:59 #2
-_-
Gaz05 Agosto 2003, 17:36 #3

HT?

Ogni volta che leggo di HT, penso al mio prof. di Teoria delle Code ed alla dimostrazione matematica che una CPU è più efficiente di due CPU (la cui capacità totale di calcole è equivalente al sistema con singola CPU). I tempi medi d'attesa sono inferiori per il sistema mono processore. Ma forse la matematica è ...
znick05 Agosto 2003, 18:04 #4

allora è vero...

avevo letto da qualche parte che Intel avrebbe col tempo abbandonato la piattaforma Pentium4 mobile, in favore di Centrino. Sta comunque proponendo l'alternativa P4P... resta da vedere quanto c@##o consumano! non è logico avere un notebook con una cpu da 90W...
krokus05 Agosto 2003, 18:07 #5
HyperThreading su un portatile? mah......
dsx258605 Agosto 2003, 18:07 #6
P = portatile????
letturo05 Agosto 2003, 18:08 #7
Qualunque nozione dovrebbe essere acquisita "cum grano salis", tu evidentemente non l'hai fatto xché non penso che il tuo prof. sia un idiota.

Non entro nel merito ma ti invito a riflettere su quanto denaro sia investito in potentissimi sistemi multiprocessore, in qualunque ambito. Tutti folli immagino.

Tra studenti che si bevono qualunque cosa senza nemmeno pensarci un attimo su o fanno generalizzazioni sommarie assolutamente improbabili e professori che le propinano con il solo scopo di "fare i fighi" non so chi sia peggio.
+Benito+05 Agosto 2003, 18:19 #8
il tuo commento non mi sembra molto sensato: sara' anche vero che se si fanno sistemi multiprocessori un motivo c'e', ma evidentemente e' legato al fatto che non si puo' fare un processore enorme. Sul fatto che un core con piu' logiche (vedi power4)sia piu' efficiente di piu' core separati non ci vedo nient di strano
Cemb05 Agosto 2003, 18:26 #9
In effetti il suo commento era "una CPU è più efficiente di due CPU (la cui capacità totale di calcole è equivalente al sistema con singola CPU)". Cioè: una CPU da 4GHz è più efficiente di 2 (di uguale architettura) da 2GHz ciascuna. Io almeno ho capito così, e non mi sembra particolarmente strano.. Byez a tutti!
the_joe05 Agosto 2003, 18:26 #10
Scusate se entro nella diatriba, ma una volta leggendo una prova fatta su 2 sistemi, uno con un processore x a x di frequenza ed un altro con 2 processori x però a 1/2x di frequenza, il sistema monoprocessore vinceva in tutti gli ambiti tanto che l'articolista concludeva dicendo "così è chiaro che 100 galline non tirano + di un bue" la cosa sarebbe stata ben diversa se il sistema biprocessore avesse avuto i 2 processori a frequenza piena, ma la cosa è ovvia come è ovvio che non si possa fare un sistema dalla potenza enorme con un solo processore perchè non esiste.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^