Notebook Dell XPS che supporta l'overclock

Notebook Dell XPS che supporta l'overclock

La cpu scelta per i più recenti notebook XPS dedicati ai gamer permette di personalizzare e aumentare, con discrezione, la frequenza di clock

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:48 nel canale Portatili
Dell
 

Dell presenta un notebook XPS che permette l'overclock della cpu. Questa in estrema sintesi la notizia riportata da Softpedia.com poche ore fa.

Al centro delle indiscrezioni vi è, tanto per cambiare, la famiglia di notebook XPS e più precisamente la versione da 17 pollici dedicato ai gamer e recentemente aggiornata con la nuova unità ottica Blu-ray. A scatenare le ipotesi di Softpedia.com è in particolare la cpu Core 2 Duo T7600G che, stando alle poche informazioni reperite online, è una versione con moltiplicatore sbloccato che permette quindi di intervenire su frequenza di clock e di bus.

Pare inoltre che la versione T7600G non sia disponibile nei normali canali di vendita e venga offerta ad un prezzo più elevato della medesima versione T7600 che però non offre opzioni di overclock. Tralasciando le ipotesi e le speculazioni effettuate dalla fonte di questa news pare evidente come la famiglia XPS di Dell diventi sempre più interessante per il particolare pubblico a cui si rivolge.

Come segnalato qualche giorno fa, purtroppo, la versione XPS con display da 17 pollici e unità Blu-ray non sarà disponibile a breve sul mercato italiano.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wilfrick18 Dicembre 2006, 11:54 #1
per gamer..... sarà... ma io un computer così lo prenderei per lavoro, non per giocarci.
nullsoft18 Dicembre 2006, 12:05 #2
anche perchè se uno è un gamer serio... difficilmente punta tutto su un portatile, faccio fatica immaginare uno che suda mentre è in match col clan a css nel corridoio dell'università col portatile
Valeck18 Dicembre 2006, 12:37 #3
vabbè perchè no? io all'uni ci giocavo con il portatile.. non mi dite che voi ci studiavate :-D
nullsoft18 Dicembre 2006, 12:47 #4
a che livello ci giocavi?

io sono perplesso, non credo che un gamer possa basarsi su un portatile, ergonomia e concentrazione sono fondamentali
Sig. Stroboscopico18 Dicembre 2006, 14:54 #5
Guardate che pochi fanno gli upgrade hw.

Uno si prende un portatile per lo sfizio di portarselo in giro (finchè non si stufa), intanto ci gioca perchè ha ancora la grafica aggiornata.

Una cosa che non ho ancora capito: ma il mondo degli overclokkers ha un valore sul mercato?
Che percentuale di mercato possono avere?
Le aziende del settore sono effettivamente interessate a loro?

Ciao!
tarek18 Dicembre 2006, 14:57 #6
scusate eh..cos'è una professione adesso il gamer? sono solo dei bambinoni viziati attirati dai neon, dal metallo dei dissipatori e dalle mode dell'ultima novità, che vedono il pc non come un mezzo ma come il fine per farsi guardare.
spetro18 Dicembre 2006, 15:24 #7
Beh secondo me il gamer in senso lato è l'amante del gioco che usa il pc come mezzo. Poi ci sono i fanatici ma sono un'altra cosa.
Mercuri018 Dicembre 2006, 15:42 #8
Bah io uso RMClock per downcloccarlo!
La differanza di qualche Megaherz si nota decisamente di meno della rumorosità e autonomia (e longevità
presix18 Dicembre 2006, 15:46 #9
Si... ma io ho la vaga impressione che ci stiano lucrando sul fatto dell'overclock!
Una volta l'OC era un aumento di prestazioni apportato all' hardware in possesso dovuto alla bravura e maestria dell' overclokker!
Ora mi sembra che ci vogliano vendere questa possibilita'!
Secondo voi non dovra' costare di piu' questo T7600G rispetto al procio blokkato?
Ed io dovrei sborsare soldi solo perche' mi permettano di fare OC?
Che presa per i fondelli...
Pitagora18 Dicembre 2006, 16:22 #10
L'oc nasce per risparmiare danaro non per spenderne di più..

Comunque tarek, magari ANCHE in italia fosse una professione essere gamer.. Purtroppo siamo arretrati anche in questo.

Forse parli di gamer ma intendi qualche strano fanatismo (che per altro esistono in tutte le passioni).
In tutti i casi hai fatto un commento che denota pressappochismo, qualunquismo e un altro paio di aggettivi che finiscono in "ismo"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^