Notebook a basso costo per prendere il posto occupato dai netbook

Notebook a basso costo per prendere il posto occupato dai netbook

Intel e Microsoft al alvoro con i partner produttori di sistemi notebook per proporre soluzioni a basso costo, tra 199 e 249 dollari, in grado di assicurare buona produttività personale e rivaleggiare con i tablet Android

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Portatili
IntelAndroidMicrosoft
 

Tanto Intel come Microsoft sono intenzionate a spingere sul mercato una serie di notebook di fascia entry level, con prezzi compresi tra 199 e 249 dollari USA, in grado di meglio fronteggiare la diffusione di tablet basati su sistema operativo Google Android tra le mani dei consumatori. Digitimes segnala come le due aziende stiano attivamente lavorando in questa direzione con i produttori asiatici di sistemi portatili.

Le caratteristiche tecniche alla base di questi prodotti sono l'adozione di display con diagonale compresa tra 10,1 e 15,6 pollici, processore Intel della famiglia Bay Trail-M o più avanti proposte basate su architettura Braswell, in abbinamento a sistema operativo Windows 8.1.

Tra le altre caratteristiche tecniche di riferimento per sistemi di questo tipo segnaliamo lo spessore compreso entro 25 millimetri quale massimo, una batteria in grado di fornire un'autonomia di funzionamento sino a 5 ore, una dotazione di memoria di sistema compresa tra 1 e 4 Gbytes e storage locale che possa essere con hard disk (500 Gbytes di capienza) oppure con SSD (da 16 a 32 Gbytes).

Prodotti di questo tipo possono venir considerati dei veri e propri eredi dei netbook, tipologie di sistemi portatili molto popolari negli scorsi anni che sono rapidamente e definitivamente usciti di scena nel momento in cui i consumatori sono stati attratti dai primi sistemi tablet apparsi sul mercato.

A limitare le vendite dei netbook sono state anche considerazioni legate alle potenzialità d'uso di questi dispositivi, fortemente limitate sia dalle dimensioni esterne sia dalla potenza di calcolo messa a disposizione. La nuova classe di notebook che i produttori partner di Intel e Microsoft renderanno disponibile sul mercato a partire dalla seconda metà del terzo trimestre 2014 è in grado di assicurare un adeguato livello di prestazioni e flessibilità d'uso per quegli utenti che accanto alla navigazione web utilizzano un PC anche per funzioni di produttività personale non eccessivamente avanzate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Balthasar8525 Luglio 2014, 10:49 #1
Magari..


CIAWA
Verro25 Luglio 2014, 10:53 #2
perfetto, ma "memoria tra 1 e 4" non si può sentire...ancora 1gb???
frankie25 Luglio 2014, 10:56 #3
Forse intendevi:
Notebook a basso costo per prendere il posto occupato dai tablet
Calcolatrice25 Luglio 2014, 10:59 #4
Bhò...Ormai per cazzeggio con un tablet fai tutto e hai un'autonomia che Netbook/Notebook a basso costo si sognano.
Per scalzare dal trono un tablet devono costruirli e vederli in perdita....
Asterion25 Luglio 2014, 11:00 #5
Due centimetri e mezzo di spessore è un dato interessante, così come i dischi a stato solido.
Se in Italia dovessero arrivare tra i 200 e i 300 euro farebbero un successone. Io personalmente lo comprerei.
gpat25 Luglio 2014, 11:06 #6
Mi raccomando.. batteria da mezza cella e 1GB di RAM saldato.. non sia mai farli pagare 50€ in più con tutto quello che serve al suo posto.
Calcolatrice25 Luglio 2014, 11:17 #7
Originariamente inviato da: Asterion
Due centimetri e mezzo di spessore è un dato interessante, così come i dischi a stato solido.
Se in Italia dovessero arrivare tra i 200 e i 300 euro farebbero un successone. Io personalmente lo comprerei.


Sognare non costa nulla.
calabar25 Luglio 2014, 11:19 #8
Beh, mi pare che queste soluzioni esistano già da tempo.
Basta prendere un qualsiasi volantino di una qualsiasi catena di elettronica e se ne trovano diversi esempi.

La mia paura è che questo approccio porti ad un calo eccessivo di qualità del prodotto. Un netbook era piccolo, e già per questo meno costoso (equazione applicabile in questo caso, ma ovviamente non sempre). Un 15" non potendo risparmiare sulla quantità, risparmierà sulla qualità.
zbear25 Luglio 2014, 11:20 #9

Prezzo ...

Fuori dall'itaGlia.
Da noi fra tasse varie,iva e altre porcherie costeranno di più di 300 euro.
Attualmente si trovano già pc di questa fascia intorno ai 280/300 euro MA solo con dos/linux.
AceGranger25 Luglio 2014, 11:21 #10
Originariamente inviato da: Calcolatrice
Bhò...Ormai per cazzeggio con un tablet fai tutto e hai un'autonomia che Netbook/Notebook a basso costo si sognano.
Per scalzare dal trono un tablet devono costruirli e vederli in perdita....


http://www.anandtech.com/show/7428/...k-t100-review/5

non solo gli Atom arrivano ad avere autonomie paragonabili, ma lo fanno offrendo prestazioni nettamente migliori e facendo girare un vero SO.

i nuovi Atom Bay Trail reggono tranquillamente il passo con gli Arm, devono solo migliorare leggermente nel prezzo, visto che comunque 350 dollari per quell'Asus non sono tante, visto che hai un vero computer.


Originariamente inviato da: Asterion
Due centimetri e mezzo di spessore è un dato interessante, così come i dischi a stato solido.
Se in Italia dovessero arrivare tra i 200 e i 300 euro farebbero un successone. Io personalmente lo comprerei.


puoi gia farlo

http://www.trovaprezzi.it/prezzo_no...ormer_book.aspx

con questo accordo arriveranno a prezzi ancora piu bassi.

Originariamente inviato da: Calcolatrice
Sognare non costa nulla.




http://www.amazon.it/dp/B00G5BHDY4/...ASIN=B00G5BHDY4

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^