Netbook: tra i produttori Acer continua a crederci ancora

Netbook: tra i produttori Acer continua a crederci ancora

Acer è intenzionata a continuare nel mercato dei sistemi netbook, alla luce di una domanda non ancora sopita nei mercati in via di sviluppo a dispetto della crescita dei tablet.

di pubblicata il , alle 11:30 nel canale Portatili
Acer
 

La diffusione di soluzioni tablet e smartphone ha fatto vittime illustri in questi ultimi anni. Il mercato dei sistemi PC tradizionali ha sicuramente risentito dei volumi di vendita di questa tipologia di dispositivi ma la tipologia di dispositivi che è rimasta maggiormente colpita è quella dei netbook, PC di ridotte dimensioni e potenza di calcolo limitata proposti per lungo tempo come soglia d'accesso al mercato dei PC grazie al costo contenuto.

Lenovo, Dell e Asus hanno di fatto decretato la progressiva uscita di scena dal mercato delle soluzioni netbook, rivolgendo la propria attenzione verso i sistemi PC tradizionali di costo più contenuto oltre che a favore dei sistemi tablet e smartphone. La taiwanese Acer sembra invece intenzionata a continuare a restare anche in questo settore, nel quale del resto ha raggiunto notevole successo negli ultimi anni.

Il Presidente e CEO di Acer, J.T. Wang, ha confermato in un'intervista condotta con il Wall Street Journal l'intenzione di continuare a produrre soluzioni netbook confidando sulla tenuta di questo mercato, benché con volumi di vendita inferiori rispetto a quanto inizialmente sperimentato nei primi anni di commercializzazione.

Quale strategia allora per le soluzioni netbook? Di certo non quella di sviluppare nuove soluzioni e investire risorse eccessive in ricerca, ma semplicemente continuare a proporre queste soluzioni in modo particolare nelle regioni in via di sviluppo. Grazie al costo contenuto, infatti, i netbook possono rappresentare un'opzione molto interessante per coloro che per la prima volta si affacciano al mondo dei PC e necessitano di un dispositivo completo benché di potenza ridotta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie17 Settembre 2012, 11:46 #1
e io mi chiedo, ok servono, io ne ho uno e ne sono contento, ma come la mettiamo con W8?

Non mi è parso di vedere un W8 starter e i requisiti minimi sono 1366*768

Soluzione? Schermi da 1366 e W8?
un po' come han fatto con i netbook AMD, siccome non c'era il limite imposto da intel per i netbook, sugli amd han potuto fare i 10 e 12" con W7 home premium
devil_mcry17 Settembre 2012, 11:55 #2
ma esistono i netbook intel con display da 11 pollici, forse anche da 12 non so e sopratutto sono tutti da 10 pollici

windows starter è una scelta più che altro di ms mi sa, dato che l'hanno fatto apposta per i netbook, ma il problema comunque non sussiste

la tecnologia per fare pannelli più risoluti esiste, ma ai produttori va bene cosi e allora...

io ho un netbook da 4 anni ormai, quindi uno dei primi. è da 9 pollici con ssd. la cosa assurda è che poco tempo fa mio fratello ne ha comprato uno più recente da 10 pollici e le prestazioni erano sempre quelle

in 4 anni praticamente non c'è stato un mezzo aumento prestazionale, almeno che non prendevi i dual core

allora... ho due tablet anche, navighi 10 volte più velocemente con quelli che con il netbook per dire

l'unica cosa buona è che ci puoi scrivere comodamente
eeetc17 Settembre 2012, 11:58 #3
@ Frankie
Continueranno a proporre Seven Starter.
E non sono d'accordo sul fatto che Asus sia uscita dal mercato netbook, infatti continua a proporre nuovi modelli, né che il prezzo basso sia l'unico motivo di esistere dei netbook, quando ce n'è un altro molto importante: le dimensioni ridotte!
devil_mcry17 Settembre 2012, 12:01 #4
Originariamente inviato da: eeetc
@ Frankie
Continueranno a proporre Seven Starter.
E non sono d'accordo sul fatto che Asus sia uscita dal mercato netbook, infatti continua a proporre nuovi modelli, né che il prezzo basso sia l'unico motivo di esistere dei netbook, quando ce n'è un altro molto importante: le dimensioni ridotte!


c'è scritto che asus si sta muovendo verso l'uscita graduale dal mercato non che è uscita
Edgar8317 Settembre 2012, 12:27 #5
Sarò ma continuo a preferire un netbook (anche con android) a un tablet
JackZR17 Settembre 2012, 13:25 #6
Originariamente inviato da: frankie
e io mi chiedo, ok servono, io ne ho uno e ne sono contento, ma come la mettiamo con W8?

Non mi è parso di vedere un W8 starter e i requisiti minimi sono 1366*768

Soluzione? Schermi da 1366 e W8?
un po' come han fatto con i netbook AMD, siccome non c'era il limite imposto da intel per i netbook, sugli amd han potuto fare i 10 e 12" con W7 home premium
Le versioni di Windows 8 sono:
- Windows 8 (per la casa)
- Windows 8 Pro (per i professionisti)
- Windows 8 Enterprise (per le aziende)
Per quanto riguarda il peso della grafica Win8 è anche più leggero di Win7 visto che hanno tolto Aero, quei pochi effetti che ci sono molto semplici e si possono pure disattivare.
La risoluzione degli schermi invece non è un problema, quella minima necessaria è 1024×768 per l'esecuzione delle app di Windows Store e 1366×768 per la visualizzazione di due app di Windows Store affiancate; inoltre, come producono tablet da 10" con risoluzioni che vanno oltre il full HD possono benissimo produrre schermi adeguati per Win8.

PS: sto usando Win8 Enterprise su un netbook e gira tranquillamente.
ziozetti17 Settembre 2012, 13:48 #7
Originariamente inviato da: Edgar83
Sarò ma continuo a preferire un netbook (anche con android) a un tablet

Il bello dei netbook è proprio l'essere x86 al 100% e poter usare una qualsiasi ditribuzione Linux; io ci installerei (anzi, ho installato) una Xubuntu o altre ancora più leggere.
argent8817 Settembre 2012, 14:15 #8
Ho avuto la "seconda" generazione di netbook, un acer d250. Non era il male assoluto, ma la tastiera del tablet 7" è più comoda per me. E ho preso il lenovo s205 da 12", con CPU E-450 e VGA integrata 6320. Siamo su pianeti diversi e scalda meno.

Ad oggi in quella fascia conviene AMD. Peccato sia arrivata così tragicamente tardi.
devil_mcry17 Settembre 2012, 14:20 #9
Originariamente inviato da: argent88
Ho avuto la "seconda" generazione di netbook, un acer d250. Non era il male assoluto, ma la tastiera del tablet 7" è più comoda per me. E ho preso il lenovo s205 da 12", con CPU E-450 e VGA integrata 6320. Siamo su pianeti diversi e scalda meno.

Ad oggi in quella fascia conviene AMD. Peccato sia arrivata così tragicamente tardi.


si ma l'e450 non è una cpu da netbook eh non confondiamo le cose
amd le considerava già cpu da notebook di fascia bassa

devi considerare le cpu della famiglia ontario, quindi c-60
sbudellaman17 Settembre 2012, 14:30 #10
Possiedo un netbook di quelli economici (atom 450 e 1gb ram) e ne sono soddisfattissimo. Riesce a fare ciò per cui è concepito e per quanto possa sembrare assurdo lo trovo anche sufficientemente veloce (con win7 starter)... naturalmente con i suoi limiti quando la cosa inizia a farsi pesante.

Tablet e netbook sono due cose diverse per me, per come son fatto io preferisco il netbook... spero che lo sviluppo continui.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^