NEC, ecco il portatile senza disco rigido

NEC, ecco il portatile senza disco rigido

NEC commercializza un PC portatile sprovvisto di disco rigido, utilizzando memoria ROM per archiviare sistema operativo e applicativi, ma non i propri dati. Obiettivo? Sicurezza

di pubblicata il , alle 11:06 nel canale Portatili
 

NEC ha realizzato un PC portatile destinato alle aziende sprovvisto di disco rigido, principalmente al fine di aumentare in maniera drastica la sicurezza dei dati. Soluzioni del genere si erano già viste, ma solo come prototipi. NEC inaugura così una nuova nicchia commerciale, sulla quale però occorre fare alcune considerazioni.

Tale PC nasce ovviamente come postazione "client", utilizzando un server come base di appoggio per i dati sensibili. Non mancano attualmente le possibilità di connettersi a tale server anche all'esterno dell'azienda, ragione per cui tale prodotto sembra maturo per incontrare le esigenze di una ristretta fascia di utenza per cui la sicurezza dei dati è fondamentale. Inutile sottolineare la presenza massiccia di sistemi di crittografia per il dialogo fra la macchina ed il server, oltre ad un supporto hardware per il riconoscimento biometrico dell'utente.

La dotazione hardware è di tutto rispetto: piattaforma Centrino basata su processore Pentium M 1,73 GHz, 512 MB di RAM, 3 GB di memoria ROM, monitor TFT da 12,1 pollici con risoluzione di 1024x768, slot PC Card, ethernet e porta USB 2,0, il tutto per un peso di poco inferiore ai 1300 grammi.

La macchina in questione sfrutta il sistema operativo Microsoft Windows XP Professional, precaricato sui 3 GB di ROM montati fisicamente sulla scheda madre. Tale memoria è ovviamente di tipo non volatile, indispensabile per rendere fruibile il set di applicativi e sistema operativo installati nell'apparecchio ad ogni riavvio.

File temporanei e salvati in locale saranno invece archiviati in RAM, una memoria di tipo volatile, che ne permetterà la cancellazione non appena il PC verrà spento (a meno di non salvarli sul server remoto, ovviamente).

Il problema dello smarrimento o del furto del proprio PC di lavoro può avere censeguenze drammatiche, qualora i dati contenuti sul disco rigido finissero in mani sbagliate. Si pensi a bilanci, disegni di prototipi, brevetti, accessi FTP, contabilità ed una serie innumerevoli di dati la cui diffusione potrebbe creare conseguenze devastanti per un'azienda.

Proprio per minimizzare questa diffusione di dati NEC ha presentato questo modello di PC, per ora solo per il mercato giapponese, dove il problema risulta più sentito, anche per la presenza di numerosi punti di ricerca.

Un PC non per tutti, ovviamente. Il prezzo di 3742 dollari USA, dovuti in gran parte all'adozione dei 3 GB di memoria ROM, lo rende di fatto una postazione per una clientela molto selezionata e con precisi obiettivi. Vi è da dire però che la sicurezza ed il valore del proprio lavoro possono essere anche inestimabili, motivo per cui NEC potrebbe aver aperto un filone di mercato che altri produttori potrebbero seguire a breve.

Fonte: Yahoo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bartolino320002 Dicembre 2005, 11:15 #1
Al principio dell' articolo avete scritto :"NEC ha realizzato un sistema desktop destinato alle aziende sprovvisto di disco rigido..."
Alla fine è un desktop o un portatile?
vincino02 Dicembre 2005, 11:17 #2
Prestazioni in confronto ad una soluzione con HD?
Trykx02 Dicembre 2005, 11:18 #3
Si, ma non ci si può installare software... pero' almeno è immune da virus e spyware...
Alessandro Bordin02 Dicembre 2005, 11:25 #4
Originariamente inviato da: bartolino3200
Al principio dell' articolo avete scritto :"NEC ha realizzato un sistema desktop destinato alle aziende sprovvisto di disco rigido..."
Alla fine è un desktop o un portatile?



Ho corretto, grazie. Sì, si tratta di un PC portatile.
vink02 Dicembre 2005, 11:27 #5
Non è che non si possa installare software... diciamo che l'utente non può farlo.
Sicuramente la memoria ROM può essere scritta per installare sistema operativo e applicativi. Probabilmente avranno adottato delle protezioni hardware o software per inibire all'utente finale di scriverci, ma l'installatore DEVE inserire la suite di applicativi necessari all'utente.
alphacygni02 Dicembre 2005, 11:30 #6
onestamente non riesco comunque a capire il prezzo esorbitante... mi pare strano che della memoria non volatile possa costare cosi' tanto al giorno d'oggi, certo non e' RAM, ma ad es quanto costano ormai memorie tipo compact flash et similia, anche nei tagli di dimensioni considerevoli? sono 3 giga mica 30
tommy78102 Dicembre 2005, 11:35 #7
mica ci hanno messo dentro una memory stick! questa rom deve assicurare tempi d'accesso molto rapidi per tenere dietro al sistema ed agli applicativi, cosa che le memorie normali non possono fare. per il settore cui è dedicato mi sembra il top, neanche troppo esorbitante il prezzo alla fine, si vede di peggio.
aeromaniac02 Dicembre 2005, 11:43 #8
Di certo richiede una infrastruttura TLC ben strutturata, che consenta di collegarsi wireless/wired al server dati da qualsiasi posizione.
Altrimenti come si potrebbe lavorare con questo portatile?
bs8202 Dicembre 2005, 11:43 #9
apalchygni....è una rom molto ma molto più veloce delle memorie flash per i dispositivi come macchine digitali e telefonini!!! io sono stupito dal basso costo..pensa te!
riva.dani02 Dicembre 2005, 11:50 #10
Certo che in ogni caso se mi fregassero un portatile da 3500€ non credo che sarei tanto felice, pur sapendo che i dati sono al sicuro....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^