Microsoft, i notebook Huawei continueranno a ricevere gli aggiornamenti

Microsoft, i notebook Huawei continueranno a ricevere gli aggiornamenti

Microsoft conferma che per gli attuali dispositivi Huawei non ci saranno difficoltà a ricevere gli aggiornamenti, nonostante il ban di Trump

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Portatili
HuaweiMateBook
 

Microsoft ha confermato al sito PCWorld che i dispositivi Huawei continueranno a ricevere aggiornamenti e supporto. Le preoccupazioni sono sorte dopo che l'azienda è stata inserita dal governo Trump fra le aziende a rischio con cui le compagnie americane, come Microsoft, Intel o Google, non devono fare affari per motivazioni di sicurezza nazionale.

Sebbene il ban di Trump possa avere implicazioni, anche gravi, per i dispositivi Huawei che verranno rilasciati in futuro, un portavoce di Microsoft ha rassicurato gli utenti dei dispositivi che sono stati già rilasciati e commercializzati dalla multinazionale cinese:

"Rimane il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti al fine di fornir loro esperienze utente eccezionali. La nostra valutazione iniziale della decisione del Dipartimento del Commercio USA su Huawei indica che potremmo continuare a offrire aggiornamenti software Microsoft ai clienti con dispositivi Huawei".

La scorsa settimana Huawei aveva diramato una nota simile all'interno di una FAQ, affermando che "tutti gli smartphone, i tablet e i PC Huawei continueranno a ricevere patch di sicurezza, aggiornamenti Android e supporto Microsoft". Se da una parte i notebook già commercializzati riceveranno gli aggiornamenti, dall'altra le nuove restrizioni governative americane potrebbero avere effetto sull'hardware che ancora non è stato rilasciato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^