Mercato notebook: crescono i prezzi dei componenti

Mercato notebook: crescono i prezzi dei componenti

Secondo il presidente di Wistron i produttori di notebook dovranno presto fronteggiare una crescita nel costo della componentistica per l'assemblaggio dei portatili

di pubblicata il , alle 10:23 nel canale Portatili
 

Il sito web Digitimes riporta alcune interessanti dichiarazioni di Simon Lin, presidente di Wistron, una tra le principali aziende specializzate nell'assemblaggio e produzione di sistemi notebook.

Lin ha asserito di essere fiducioso che l'azienda riuscirà a raggiungere l'obiettivo di consegne fissate per il 2008 ma nonostante ciò di essere preoccupato per la pressione sui prezzi della componentistica. Secondo Lin, infatti, il problema è più gravoso rispetto alla generale difficoltà di approvigionamento dei componenti.

I principali problemi di fornitura di componenti quali pannelli LCD, chassis e batterie stanno via via andando a risolversi grazie anche ad uno sforzo congiunto di tutti i produttori OEM per venire incontro alle esigenze dell'intero settore.

Secondo Lin il problema principale è ora rappresentato dai costi di materiali e manodopera che nei prossimi mesi continueranno a crescere, in modo particolare per quanto riguarda la produzione nei territori della Cina continentale.

Wistron stima di poter arrivare a consegnare per l'intero 2008 ben 20 milioni di notebook: nel corso della prima metà dell'anno l'azienda ha raggiunto i 9 milioni di sistemi consegnati e confida nelle performance del terzo trimestre dell'anno, grazie anche alla presenza del cosiddetto periodo "back-to-school", per poter raggiungere l'obiettivo prefissato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
King8326 Giugno 2008, 10:26 #1
che strano...crescono le vendite rispetto ai desktop e magicamente crescono i pezzi...
PiccoloGOKU26 Giugno 2008, 10:34 #2
in realtà non è così strano: se l'offerta è inferiore alla domanda è normale che i prezzi salgano perchè scarseggiano gli approvigionamenti di materie prime...

bye!
smldis26 Giugno 2008, 10:34 #3
Ma hai letto la notizia?
Si parla di costi di materiali e manodopera! non centra niente con il rialzo dei prezzi che hai pensato tu
starscream26 Giugno 2008, 10:40 #4

"Ma hai letto la notizia?
Si parla di costi di materiali e manodopera! non centra niente con il rialzo dei prezzi che hai pensato tu"......

si, certo, e i politici pensano al bene di noi cittadini!!!
ovvio che in qualche modo devono giustificare l'aumento dei prezzi in apparenza, ma altrettanto ovvio che ovviamente i primi due post sono affermazioni più che corrette!!!
King8326 Giugno 2008, 10:43 #5
PiccoloGoku era ironico il mio "che strano"

smldis certo che l'ho letta e appunto + mercato + richiesta di notebbock quindi servono + componenti alla produzione quindi se le scorte nn sono sufficienti c'è una produzione inferiore alla domanda quindi si alzano i prezzi ma io mi chiedo possibile dato che il trend di crescita è da tempo in atto che nn siano a monte riusciti a prepararsi??
nn è meglio x i produttori di componenti hardware questa situazione così possono aumentare i prezzi? (tanto il mercato c'è
smldis26 Giugno 2008, 10:48 #6
Lo so che sono corrette, ma non sono collegate con la notizia, infatti la notizia dice che l'offerta (cioè la reperibilità dei componenti) sta aumentando e non diminuendo.
Però secondo Lin nel prossimo futuro il problema sarà un altro(manodopera e materiali)
gbhu26 Giugno 2008, 10:55 #7
Probabilmente ha senso che nel tempo il costo della manodopera aumenti poiché la produzione avviene in paesi asiatici dove ad oggi le condizioni di lavoro di tecnici ed operai non sono certo paragonabili a quelle occidentali. Col tempo anche loro vorranno avere dei diritti, le ferie pagate, lavorare meno di 12 ore al giorno, etc...
Se oggi i PC fossero prodotti in Europa probabilmente avrebbero già un prezzo decisamente più alto.
jmazzamj26 Giugno 2008, 11:08 #8
Con il prezzo del petrolio attua le mi stupisco non siano aumentati ben prima...e non mi riferisco solo alle plastiche, qualunque componente elettronico, e non solo, purtroppo, che abbia una produzione a livello industriale, è influenzato dal rincaro pertrolio...aumenta il prezzo della corrente, inevtaboilmente aumenta il prezzo di qualunque bene...alimenti inclusi...
clovis26 Giugno 2008, 11:14 #9
Beh, era prevedibile: con quello che sta capitalizzando la Cina (tasso di crescita a 2 cifre!) c'era da aspettarselo;
non ci rimane altro che aspettare che le multinazionali esportino la democrazia ai nuovi schiavi in Africa e vedremo i prezzi nuovamente scendere: che bello!!!
Ah, dimenticavo... poi verranno da noi
Viva il progresso!!
Sylvester26 Giugno 2008, 14:06 #10
Che cacchio proprio ora che devo prendere un notebook

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^