Mercato netbook: crescita doppia rispetto ai notebook

Mercato netbook: crescita doppia rispetto ai notebook

Forte crescita per il mercato netbook che doppia le performance del settore notebook. E' una situazione destinata a durare?

di pubblicata il , alle 13:19 nel canale Portatili
 

Nel corso del secondo trimestre dell'anno le consegne per i sistemi netbook hanno raggiunto i 38 milioni di unità, andando a costituire il 22,2% delle consegne complessive di sistemi portatili per il Q2 2009. E' stata la recessione dell'economia globale a permettere al mercato netbook di rafforzarsi e di andare incontro ad una continua crescita, che i grossi produttori non possono non vedere come una notizia positiva.

Su base trimestrale, cioè rispetto al Q1 2009, il mercato netbook ha registrato una crescita del 40%, ovvero quasi il doppio della crescita dei sistemi notebook che hanno fatto registrare, nel medesimo periodo, un +22%. Asustek, di fatto la prima realtà ad aver introdotto sul mercato un sistema netbook, ha iniziato a perdere qualche quota di mercato, a seguito della competizione più aggressiva delle altre realtà concorrenti, come Acer, HP, Dell, Lenovo e Toshiba.

Nel mercato netbook si sono tuttavia innescati alcuni meccanismi che, sul lungo periodo, potrebbero diventare controproducenti alla buona salute di questo mercato. Molti produttori, infatti, iniziano ad impiegare schermi di maggiori dimensioni e incrementano altri elementi per poter migliorare la propria posizione competitiva. Questo genere di pratiche porta ad un incremento dei costi e che mette i netbook in diretta competizione con le soluzioni ultraportatili di fascia bassa. La naturale conseguenza è che molti consumatori potrebbero decidere di non acquistare sistemi netbook ma di rivolgersi ad un sistema notebook tradizionale, sicuramente più versatile.

"Le dimensioni dei display dei netbook sono cresciute considerevolmente, da 7 a 8,9 pollici e quindi fino a 10.2 pollici. Alcuni produttori stanno iniziando a promuovere soluzioni con display da 11,6 pollici, che porterà ad un'ulteriore sovrapposizione con sistemi notebook ultraportatili. Tuttavia, i prezzi più elevati di questi netbook vanno a ridimensionare quello che è il loro principale punto di forza. A ciò va aggiunto anche il parere di Microsoft, la quale ha indicato più volte che il suo desiderio è quello di vedere crescere i prezzi medi di vendita dei netbook. Un incremento significativo dei prezzi dei netbook potrebbe scoraggiare i consumatori dall'acquisto di un sistema netbook, soprattutto se l'obiettivo è quello di usarlo come soluzione secondaria" ha dichiarato John F. Jacobs, responsabile delle analisi di mercato per il settore netbook presso DisplaySearch.

Il tasso di penetrazione dei sistemi netbook in America Latina e nella Cina continentale è più elevato di quello dei sistemi notebook. I bassi prezzi dei netbook rendono tali prodotti più convenienti per questi mercati emergenti e quelle regioni che hanno molti utenti che si avvicinano per la prima volta al mondo dei PC, i quali non sono interessati alle caratteristiche avanzate e magari non strettamente necessarie dei sistemi notebook tradizionali.

Un elemento che ha contribuito alla diffusione dei sistemi netbook e alla crescita del mercato è rappresentato dai piani promozionali offerti dagli operatori telefonici, che in taluni Paesi arrivano a proporre un netbook in forma gratuita con la sottoscrizione di un abbonamento dati della durata di due anni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
suneatshours8604 Settembre 2009, 13:48 #1
fortuna che il mercato doveva essere saturo di netbook
cd12504 Settembre 2009, 14:00 #2
dannati netbook, bloccano lo sviluppo, rallentano tutto il mercato e rende la gente sempre più indisposta all'evoluzione restando impantanati su archietetture vecchie di anni e anni.
ora un programmatore che è consapevole del fatto che una buona fetta della sua utenza fa parte del mercato netbook, quale interesse avrà ad ottimizzare il suo programma per processori a più core quando girerà su macinini a un solo core!!!
rex30304 Settembre 2009, 14:05 #3
Originariamente inviato da: cd125
dannati netbook, bloccano lo sviluppo, rallentano tutto il mercato e rende la gente sempre più indisposta all'evoluzione restando impantanati su archietetture vecchie di anni e anni.
ora un programmatore che è consapevole del fatto che una buona fetta della sua utenza fa parte del mercato netbook, quale interesse avrà ad ottimizzare il suo programma per processori a più core quando girerà su macinini a un solo core!!!



un programmatore di che? di browser o di client per chat?

perchè non è che su netbook ci fai girare chissà quali programmi.

cmq dopo l'ondata iniziale, e soprattutto con l'arrivo di amd, anche nel mercato dei netbook arriveranno innovazioni e migliorerà l'hardware. come sempre.
jolly_8204 Settembre 2009, 14:52 #4
...Da quello che so i netbook sono più o meno tutti molto simili e condividono diversi componenti.

Pensate a come avrebbe reagito il mercato se i produttori avessero offerto sin dalli'inizio più diversificazione... Secondo me ancora ne vedremo delle belle: ci sono ancora "mezza fascia" tra il laptop e il netbook ed altra "mezza" tra smarthphone e netbook da riempire...
jdvd97604 Settembre 2009, 16:10 #5
@ cd125

Fammi capire: il tuo cruccio sará quello di scrivere un client di posta che sia ottimizzato per girare su tutti i 4 core, che gestisca 6 Mb di ram e gestisca direcX 11 ???
qasert04 Settembre 2009, 22:06 #6
mai comprato un nb ma quando arriveranno spero presto le cpu a 32nm magari 3 o 4core e le ver mobile delle gpu serie 5 ati e quelle nvidia penso che potranno essere finalmente usate anche come postazioni pc x giocare
Willy_Pinguino05 Settembre 2009, 04:22 #7
il mercato non e' saturo... ma lo diventera' presto, a suon di sconti e guerre dei prezzi che prodotti troppo simili tra poco provocheranno... e non e' una mia previsione, e' appena successo sui modelli con schermo da 7 prima e da 8,9 poi...

il problema principale e' che a costi cosi' bassi non ci sono margini per ricerca e sviluppo, sopratutto per intel (e chi chiede perche' AMD non si butta a pesce su quel mercato ha la sua risposta proprio qua'... AMDaveva il suo progetto a basso consumo, il Geode, ma i risultati non sono mai stati ecclatanti e le prestazioni sono quasi inferiori ad un atom a quasi il triplo del prezzo...)
intel ha imbroccato l'ennesimo asso, peccato che ora sia intel stessa a non voler investire ulteriormente su questo segmento di mercato che ruba spazio a soluzioni per loro piu' redditizie come i cULV, quindi non aspettatevi miracoli dai futuri atom, e non aspettatevi grandi successi dai futuri netbook con arm, il mercato di questi prodotti vive sul "se no ci puo' girare Windows, non esiste!"
L'utente occasionale non vuole imparare un nuovo sistema operativo e nemmeno nuove interfacce o nuovi strumenti di input, e prova lo sono i dati di vendita dei netbook con linux e il fallimento del concetto di MID...

quindi mi ripeto, i netbook in meno di 3 anni satureranno il mercato e in mancanza di prodotti realmente innovativi e diversi, verranno lasciati sempre piu' in fondo a qualche scaffale impolverato.
frankie05 Settembre 2009, 15:16 #8
Programmatori?

E finalmente magari ottimizzano un po' il codice i programmatori. Ci sono pachidermi di programmi per fare il nulla. Se tutti fossero leggeri come utorrent, irfanview ecc...

Alla fine i programmatori non faranno nulla, chi usa CS4 su un Netbook?
ARARARARARARA05 Settembre 2009, 18:22 #9
Secondo me 8,9" era la perfezione, piccolo e leggero!
Salvatore Caligiuri05 Settembre 2009, 18:53 #10
Come sempre, dipende dall'uso che ci devi fare.
Per mio conto il netbook se lo possono tenere.
Salvatore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^