Maggior supporto alla piattaforma netbook di Freescale

Maggior supporto alla piattaforma netbook di Freescale

Freescale annuncia l'esteso supporto a Android, Xandros e Phoenic technology oltre alla collaborazione con Option e Wavecom per le soluzioni di connettività 3G

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:40 nel canale Portatili
Android
 

Freescale Semiconductor ha avuto modo di annunciare in occasione del Mobile World Congress di Barcellona l'ampliamento del supporto alla propria piattaforma netbook, grazie alla collaborazione di importanti realtà del panorama IT.

Freescale è entrata nel mercato dei sistemi netbook lo scorso mese di gennaio con il processore i.MX515 basato su architettura ARM Cortex-A8 e con una piattaforma di riferimento sviluppata grazie a Pegatron e basata su sistema operativo Ubuntu.

Con il recente annuncio Freescale comunica il supporto alla piattaforma software Android, alle soluzioni Linux proposte da Xandros e al sistema operativo Phoenix HyperSpace di Phoenix Technologies.

Non solo sistemi operativi: realtà come Wavecom e Option potranno presto fornire soluzioni di connettività mobile 3G a banda larga, che consentiranno la realizzazione di soluzioni netbook molto complete ed in grado di porsi come dirette concorrenti delle piattaforme Intel Atom.

Glen Burchers, direttore marketing della divisione consumer di Freescale, ha dichiarato: "La richiesta da parte di aziende terze di colalborare con Freescale nel mercato netbook è stata impressionante. Stiamo costruendo un portfolio di tecnologie rivolgendoci espressamente al settore netbook. Ci aspettiamo pertanto che una vasta gamma di netbook basati su tecnologia Freescale possano essere disponibili al pubblico nel corso della seconda metà dell'anno.

Maggiori informazioni sul comunicato stampa ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SwatMaster18 Febbraio 2009, 14:47 #1
Speriamo in prezzi competitivi...
frankie18 Febbraio 2009, 15:19 #2
Io credo molto nelle architetture ARM per due motivi:
-Sono molto più efficienti delle x86
-Utilizzeranno S.O. creati ad Hoc e non pachidermi riadattati (.....)

Per le applicazioni Office vanno più che bene e a questo punto anche per navigare con tutte le esigenze del caso (Flash, Moonlight, Video, Ajax, ecc...)
Xeus3218 Febbraio 2009, 15:38 #3
Originariamente inviato da: frankie
Io credo molto nelle architetture ARM per due motivi:
-Sono molto più efficienti delle x86
-Utilizzeranno S.O. creati ad Hoc e non pachidermi riadattati (.....)


Anche io credo molto nella architettura ARM... Ma dire che è più efficiente dalla x86 è tutto un dire!
ARM è nato per essere in prima cosa economico e semplice da produrre. Le prestazioni non sono esaltanti (altrimenti si va su MIPS o PowerPC) ma per l'uso standard è un ottimo prodotto!
Poi la riscrittura di parte del codice porterà sicuramente benefici a molti applicativi! Almeno spero!
keltares197618 Febbraio 2009, 17:03 #4
Nel giro di pochi mesi c’è stato un fiorire di proposte a dir poco straordinario, sembra qualsiasi che ogni società avesse nel cassetto un gioiello pronto all’occorrenza
Qualcomm SnapDragon
Arm IBM Sparrow (arch. ARM Cortex-A9)
Freescale i.MX515 (arch. ARM Cortex-A8)
Texas Instruments OMAP 3440 (arch. ARM Cortex-A8)
Creative Zii (arch. ARM11)
nVidia Tegra (arch. ARM11)
SiRF Star III (arch. ARM11)
Mi sembra sacrosanto che ogni competitor tenti di cavalcare la tigre in un periodo in cui trovare nuovi mercati floridi sia una necessità più che un vezzo.
Cmq resta il fatto che si stia assistendo alla nascita di una nuova specie!!
Evoluzionismo informatico!
nix118 Febbraio 2009, 17:28 #5
Originariamente inviato da: keltares1976
Nel giro di pochi mesi c’è stato un fiorire di proposte a dir poco straordinario, sembra qualsiasi che ogni società avesse nel cassetto un gioiello pronto all’occorrenza
Qualcomm SnapDragon
Arm IBM Sparrow (arch. ARM Cortex-A9)
Freescale i.MX515 (arch. ARM Cortex-A8)
Texas Instruments OMAP 3440 (arch. ARM Cortex-A8)
Creative Zii (arch. ARM11)
nVidia Tegra (arch. ARM11)
SiRF Star III (arch. ARM11)
Mi sembra sacrosanto che ogni competitor tenti di cavalcare la tigre in un periodo in cui trovare nuovi mercati floridi sia una necessità più che un vezzo.
Cmq resta il fatto che si stia assistendo alla nascita di una nuova specie!!
Evoluzionismo informatico!


Di architetture più efficienti del X86 ne sono sempre esistite e sempre ne esisteranno, ma chiedete un pò a chi ha comprato gli ultimi Imac G5 o Powerbook g4, piuttosto che Itanium o PA-Risk, dove va ha cercare il software ?

La ragione per cui il X86 non potrà mai morire e semplicemente il monopolio del parco software disponibile.

Nessuna nuova architettura di processore potrà mai diffondersi se non sarà in grado di interpretare il codice scritto per X86, nel prossimo futuro anche le schede video saranno X86, vedi Larrabee e Fusion.
keltares197618 Febbraio 2009, 19:11 #6
Scusa Nix ma io i fanatici come te proprio nn li capisco!
Chi ha mai detto che x86 debba morire???
Sono stato un felicissimo possessore di PowerMac finché Jobs nn ha pensato fosse meglio vendere a prezzo doppio un comune PC e farti credere che ti avesse donato la vita.
L’x86 ha ed avra una vita florida e prosperosa ma penso nn possa impedire l’ascesa di un prodotto semplicemente più indicato per l’impiego che molti ne vorrebbero fare.
Uso quotidianamente Windoz per lavoro e nn potrei farne a meno a causa del software che utilizzo, a casa ho linux e mi trovo molto bene, ma avere windows su di uno strumento che deve intrattenermi e collegarmi al mondo (facendomi usare una tastiera umana e uno schermo dignitoso) personalmente nn mi serve a nulla. Per telefonare ho il mio fidato Nokia che mai abbandonerò!

nrk98519 Febbraio 2009, 01:06 #7
Originariamente inviato da: nix1
Nessuna nuova architettura di processore potrà mai diffondersi se non sarà in grado di interpretare il codice scritto per X86, nel prossimo futuro anche le schede video saranno X86, vedi Larrabee e Fusion.
Non sono informato ma se è così sarà un brutto futuro, questo. Proprio il fondo del barile prendono, il meno raccomandabile in assoluto, per fare una (G)CPU grafica...
X3llo519 Febbraio 2009, 11:49 #8
Originariamente inviato da: nrk985
Non sono informato ma se è così sarà un brutto futuro, questo. Proprio il fondo del barile prendono, il meno raccomandabile in assoluto, per fare una (G)CPU grafica...


Credo che realizzeranno dei core molto più ''ottimizzati'' per SSE/MMX che per x86 puro.
nrk98519 Febbraio 2009, 18:08 #9
Originariamente inviato da: X3llo5
Credo che realizzeranno dei core molto più ''ottimizzati'' per SSE/MMX che per x86 puro.


Continuo a pensare che non abbia nessun senso. Ottimizzali quanto vuoi ma per raggiungere in prestazioni un core dell'ATI o Nvidia da 700 mhz, quanti Terahertz vuole un x86? Ok che ci sono altri fattori come banda passante e company, però......oppure lo chiamano x86 e in realtà non lo è...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^