Lenovo richiama portatili ThinkPad X1 Carbon per rischio di problemi termici

Lenovo richiama portatili ThinkPad X1 Carbon per rischio di problemi termici

La colpa sarebbe di una vite non serrata che potrebbe danneggiare la batteria. I portatili sono stati prodotti tra dicembre 2016 e ottobre 2017

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Portatili
LenovoThinkPad
 

Questa settimana Lenovo ha avviato una campagna di richiamo volontario rivolta ad un certo numero di portatili della serie ThinkPad X1 Carbon equipaggiati con processori Intel 7000 "Kaby Lake" per via di una vite non sicura che potrebbe danneggiare la batteria e causare un surriscaldamento con esiti potenzialmente pericolosi. Il richiamo copre decine di migliaia di portatili prodotti tra la fine del 2016 e la metà del 2017.

Fino ad ora Lenovo ha ricevuto solamente tre lamentele per un problema con questa serie di portatili, che si sono manifestati come una maggior attività termica oltre i livelli di guardia. Dopo aver ispezionato il problema, la conclusione è che una vite non correttamente assicurata rischia di danneggiare la batteria provocando un eccessivo riscaldamento dei suoi elementi. Fino ad ora nessun portatile ha preso fuoco o ha causato danni a cose o persone, ma il rischio è ovviamente molto reale e Lenovo vuole eliminare qualsiasi problema potenziale che possa essere collegato alla supervisione della produzione.

I modelli ThinkPad X1 Carbon toccati dal problema sono contraddistinti dalle sigle 20HQ, 20HR, 20K3 e 20K4. I sistemi prodotti prima di dicembre 2016 e dopo ottobre 2017 non sono interessati dal problema. Lenovo invita tutti coloro i quali sono in possesso di uno di questi sistemi di visitare una apposita pagina web per verificare se il sistema deve essere richiamato per una riparazione gratuita. Lenovo ha assicurato che la riparazione avverrà in brevissimo tempo trattandosi di un'operazione molto semplice.

Si tratta di portatili venduti in tutto il mondo: la società ha confermato che 83500 esemplari sono stati venduti sul mercato statunitense e canadese, ma attualmente non è possibile sapere quanti ne siano stati venduti su altri mercati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8410 Febbraio 2018, 15:39 #1
poteva semplicemente rallentarli all'insaputa del cliente ... non e' cosi che si fa'?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^