Latitude XFR D630: il robusto di Dell

Latitude XFR D630: il robusto di Dell

Il nuovo Latitude XFR D630 di Dell risponde ai severi standard MIL-STD 810F: resistenza e robustezza per utilizzi estremi

di pubblicata il , alle 10:35 nel canale Portatili
Dell
 

Dell ha da pochi giorni proposto un nuovo notebook il cui annuncio, forse complice la concomitanza con il CeBIT 2008, è passato in sordina. Ci riferiamo al nuovo modello Latitude XFR D630 la cui dote principale è individuabile nella robustezza e nella possibilità di utilizzo in ambienti ostili.

Stando alle informazioni diffuse da Dell, il prodotti risponde agli standard MIL-STD 810F in merito alle temperature e all'altitudine di utilizzo: 4.500 la quota massima e un range di temperatura compreso tra -20 e +60 gradi centigradi.

Come spesso accede per Dell, le configurazioni hardware disponibili sono molte: a titolo di esempio citiamo la disponibilità di processori Intel Core 2 Duo fino a 2,4 GHz con 4 MB di cache, hard disk da 80GB di capacità e un quantitativo massimo di memoria ram pari a 4GB. Dalle informazioni disponibili, non è previsto un modello con modulo SSD e le cpu utilizzate sono di tipo standard, quindi nessuna particolare soluzione LV o ULV. Il display ha una risoluzione pari a 14,1 pollici.

Sono disponibili configurazioni con Microsoft Windows XP preinstallato oppure con Windows Vista. Il peso dichiarato è di circa 4kg e il prezzo è pari a $3.899,00 ma per il momento non si hanno informazioni relative alla disponibilità del prodotto nel nostro Paese.

Il Latitude XFR D630 integra l'offerta Dell della serie ATG: tali soluzioni offrono da tempo portatili robusti ma con caratteristiche inferiori rispetto alla nuova proposta. E' innegabile ravvedere mel Latitude XFR D630 un concorrente diretto per le equivalenti soluzioni Panasonic, anzi le prime immagini mostrano anche una certa somiglianza.

Con questo modello Dell dimostra di credere nel particolare segmento di mercato in cui queste tipologie di prodotti si vanno ad inserire: indubbiamente le soluzioni simili al Latitude XFR D630 non diverranno di massa, ma lo sviluppo di tali prodotti potrà portare benefici anche alle serie più "normali". I notebook vengono quotidianamente trasportati in borse più o meno protettive, subiscono stress, cadute accidentali e altri maltrattamenti; pur senza arrivare a soluzioni così estreme, è interessante immaginare che in futuro vi possano essere prodotti destinati anche all'utente comune capaci di sopportare lo stress di tutti i giorni.

Rispetto ai concorrenti, Dell può contare su una capillare rete commerciale, ormai radicata in varie aree geografiche, e su un sistema di vendita diretto a cui recentemente sono state affiancate altre modalità. Non appena avremo a disposizione informazioni dettagliate per il nostro Paese ritorneremo sull'argomento

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mc_Sturl412 Marzo 2008, 10:39 #1
Brutto è brutto, però mi farebbe comodo visto come tratto il mio notebook
ma a quel prezzo...
Paganetor12 Marzo 2008, 10:49 #2
E' certificato in qualche modo? Altri modelli lo sono (tipo IP67 o robe simili)

Perchè se devo spendere quasi 4000 dollari voglio essere sicuro che il portatile lavorerà egregiamente in determinate condizioni
zanardi8412 Marzo 2008, 11:07 #3
Monta un Pentium 2?

A giudicare dalla linea sembra proprio di sì. Però in questi casi bisogna prescindere dal design.
Octane12 Marzo 2008, 11:25 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
E' certificato in qualche modo? Altri modelli lo sono (tipo IP67 o robe simili)

Perchè se devo spendere quasi 4000 dollari voglio essere sicuro che il portatile lavorerà egregiamente in determinate condizioni


nella notizia parlano dello standard militare statunitense:

Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/portat...dell_24587.html

Il nuovo Latitude XFR D630 di Dell risponde ai severi standard MIL-STD 810F: resistenza e robustezza per utilizzi estremi

Click sul link per visualizzare la notizia.
tmx12 Marzo 2008, 11:38 #5
per me è uguale al toughbook
sesshoumaru12 Marzo 2008, 11:46 #6
Non capisco l'assenza della soluzione SSD, non garantisce una migliore affidabilità in caso di urti e vibrazioni ?
Credo proprio di si visto che non ha parti meccaniche in movimento.
Paganetor12 Marzo 2008, 11:46 #7
sì, ma "risponde agli standard" non significa necessariamente che sia certificato... o no?
Fede12 Marzo 2008, 12:40 #8
Originariamente inviato da: sesshoumaru
Non capisco l'assenza della soluzione SSD, non garantisce una migliore affidabilità in caso di urti e vibrazioni ?
Credo proprio di si visto che non ha parti meccaniche in movimento.


mi hai tolto le parole di bocca ( o le lettere dalla tastiera :eek...
anche io per quel prezzo lo davo per scontato.
Strano, davvero strano.
a meno che al suo interno non ci siano solo "antivibrazioni" per l'hd (almeno si spiegherebbero le dimensioni )
dOnE12 Marzo 2008, 13:59 #9

piccolo ot

qualcuno saprebbedirmi quando verranno commercializzati i latitude e-series? a giugno con i nuovi centrino?
il Custode12 Marzo 2008, 16:39 #10
Peccato solo che non sia un convertibile... mettergli lo schermo touchscreen (http://tabletpcitalico.blogspot.com...da-dell-il.html) e poi non renderlo tablet è un po' molto assurdo, a questo punto è meglio il Panasonic CF-18/19 che è anche più maneggevole e leggero.

La certificazione non è ancora stata ottenuta ma dovrebbe arrivare in poco tempo, in ogni caso dovrebbe essere una IP67.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^