La gamma Intel NUC va oltre i mini PC: ora c'è anche un notebook

La gamma Intel NUC va oltre i mini PC: ora c'è anche un notebook

Intel propone, con NUC M15, un kit che permette ai partner assemblatori di proporre un notebook sottile e potente ai propri clienti con buoni margini di personalizzazione. A bordo un processore basato su architettura Tiger Lake.

di pubblicata il , alle 08:06 nel canale Portatili
NUCTiger LakeCoreIntel
 

La gamma di proposte Intel della famiglia NUC č stata introdotta sul mercato ormai 8 anni fa; si tratta di una serie di mini PC basati su processore Intel che si contraddistinguono per le dimensioni complessive molto contenute, pensati per quegli scenari d'uso in cui si desidera mantenere un ingombro ridotto a buona potenza di elaborazione, oltre a un funzionamento silenzioso.

intel_nuc_notebook_600.jpg

La famiglia NUC ora si espande includendo anche un notebook: parliamo del modello NUC M15 Laptop Kit, meglio noto con il nome in codice interno di Bishop County. Si tratta di un cosiddetto prodotto whitebox, rivolto non agli utenti finali ma agli assemblatori di sistema che in questo modo possono proporre ai loro clienti una soluzione mobile dalla costruzione molto curata ma per la quale sia possibile un certo livello di personalizzazione.

Intel proporrā da inizio 2021 due configurazioni: la prima basata su un processore Core i5-1135G7 con 8 GB di memoria e spazio per un SSD in formato M.2. La seconda invece vedrā un processore Core i7-1165G7 con 16 GB di memoria e sempre un singolo slot per SSD M.2. Entrambe le configurazioni sono quindi basate su architettura Tiger Lake, l'ultima arrivata in casa Intel, e sono dotate di connettivitā WiFi 6.

Queste configurazioni lasciano spazio al partner di Intel per scegliere quale SSD installare, sia come produttore sia come capacitā; il resto č invece giā predefinito e del resto diversamente non potrebbe essere visto che la base di costruzione di questi notebook li rende candidabili a ottenere la certificazione EVO.

Lo schermo da 15,6 pollici ha una risoluzione Full HD; il peso č di 1,7 chilogrammi mentre la batteria integrata da ben 73 Wh di capacitā dovrebbe assicurare, stando a quanto anticipato da Intel, un'autonomia sino a 16 ore. La ricarica della batteria č di tipo veloce: 30 minuti di collegamento all'alimentatore forniscono un'autonomia di 4 ore.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor20 Novembre 2020, 08:15 #1
in pratica puoi scegliere solo lo spazio disponibile su disco?
Se li mettono sul mercato a un prezzo molto conveniente possono avere senso, altrimenti il rischio è di trovarsi a competere con prodotti dal costo simile, più personalizzabili (ram, processore, disco) ed esteticamente più belli...
Riky197920 Novembre 2020, 08:51 #2
Effettivamete su un notebook non è che si possa decidere molto come preassemblato; solo se sei il produttore di tutto il sistema puoi scegliere cosa mettere e permettere ai clienti di scegliere le opzioni che vuoi proporre.

Come peso non è male, si allinea con altri prodotti della fascia, non eccelle ma non è nemmeno da disprezzare. Stessa cosa dicasi per la batteria.

Ideale sarebbe avere a disposizione 2 slot nvme per 2 ssd, ricordo che sono opzioni non che si deve riempire tutto, e 2 slot per dimm. Wifi e bluetooth immagino siano su scheda ma con chip intel e fin li non si può cambiare, ma servirebbe un opzine per montare su una scheda 4G o 5G sempre di intel come opzione.

Sarebbe interessante sapere se sono disposti ad applicare un marchio sul prodotto in caso di ordini consistenti, dare un po' di vitalità al mercato con introduzione di alcuni concorrenti.

Vedremo se attecchisce la cosa; con i NUC ci sono riusciti perchè rivolti ai clienti finali.
Paganetor20 Novembre 2020, 08:58 #3
non è questione di spazio, ma di costi mi sa...
io ho un Acer di 5 anni fa: 13,3" (ma con parecchia cornice, è grande come un 14" di oggi) con 2 slot SODIMM e un disco SATA da 2,5" (al suo posto ci starebbero comodi i 2 m.2), pesa 1,5 kg e l'ho pagato 580 euro ai tempi.

Potrebbero tranquillamente farlo oggi un laptop più "modulare" (certo non un ultrabook)
io78bis20 Novembre 2020, 10:20 #4
Trovo assurdo che l'abbiano limitato agli OEM, onestamente come società ne avrei presi 50 senza tanti dubbi. Voglio vedere a quanto li piazzeranno i vari OEM, i prezzi non potranno nemmeno essere troppo diversi tra di loro visto che l'unica cosa su cui possono scegliere è SSD

Originariamente inviato da: Paganetor
non è questione di spazio, ma di costi mi sa...
io ho un Acer di 5 anni fa: 13,3" (ma con parecchia cornice, è grande come un 14" di oggi) con 2 slot SODIMM e un disco SATA da 2,5" (al suo posto ci starebbero comodi i 2 m.2), pesa 1,5 kg e l'ho pagato 580 euro ai tempi.

Potrebbero tranquillamente farlo oggi un laptop più "modulare" (certo non un ultrabook)


Sicuro che pesa solo 1,5Kg? 5 anni fa a quel prezzo devi aver fatto un affarone
Paganetor20 Novembre 2020, 13:34 #5
sì, è 1,5 kg secchi (l'ho pesato qualche giorno fa )
E' un acer Aspire V 13 modello V3-371-58BP, lo sto usando proprio ora per lo smart working e per scrivere qui su HWUpgrade
Ai tempi era in offerta, credo che il prezzo pieno fosse vicino a 699 (un centone secco di meno )

Tieni presente che ha un i5 5200U e in origine aveva 4 giga di ram e un disco tradizionale da 500 giga... a un certo punto è diventato inutilizzabile a causa del disco, lento, sempre a scrivere... l'ho cambiato con un SSD (sempre da 500 giga) Crucial e l'ho espanso a 8 giga e va una bomba!

Per quello penso che lasciare un po' di margine per l'espansione (disco e ram, mica altro) potrebbe essere una scelta saggia per i produttori di questi dispositivi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^