La domanda per tablet e soprattutto Chromebook continuerà anche nel 2021

La domanda per tablet e soprattutto Chromebook continuerà anche nel 2021

Tra gli effetti della pandemia globale anche un aumento nella domanda di tablet e Chromebook, scelti da molti utenti per far fronte alle necessità di lavoro e studio da casa. Previsto un calo della domanda dal 2022

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Portatili
GoogleChromeChromebook
 

Tra le varie evoluzioni del mercato che si potevano prevedere a inizio 2020 di certo non c'era quella legata al ritorno in auge dei tablet. La pandemia globale da COVID-19 ha avuto, in questo settore, la conseguenza di andare a creare una forte domanda di mercato per questa tipologia di prodotti, scelti da molti consumatori per far fronte alle mutate necessità di lavoro e studio da casa.

La dinamica continuerà a restare presente anche nel corso del 2021, secondo le previsioni formulate da IDC: si prevede infatti che nei 12 mesi di quest'anno le vendite di tablet incrementeranno dell'1,8% toccando quota 166,5 milioni di pezzi venduti.

Molto forte anche la spinta delle soluzioni Chromebook, i dispositivi notebook economici basati su sistema operativo Google Chrome che si sono rivelati essere particolarmente interessanti soprattutto per la didattica da remoto. Per questi prodotti le stime sono di un aumento delle vendite di ben il 33,5% nel corso del 2021, toccando quota 43,4 milioni di pezzi.

Nel corso del 2022 e del 2023 queste due tipologie di prodotti registreranno una contrazione dei volumi rispetto al 2021, con un calo atteso nel corso del prossimo anno che sarà più consistente per i tablet ma che in ogni caso non arriverà a un -10%. Per i Chromebook la contrazione più consistente sarà nel 2023, con una progressiva ripresa dei volumi di vendita a partire dal 2025 anche per un presumibile rinnovo del parco macchine venduto tra 2020 e 2021. Per i tablet le previsioni sono di una stabilizzazione della domanda, leggermente negativa ogni anno a bilanciare la forte spinta registrata nel 2020 per via della pandemia che ha operato in forte controtendenza con la dinamica generale messa in atto dal mercato nel corso degli ultimi anni.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DanieleG24 Giugno 2021, 09:41 #1
MAh... gli unici chromebook in giro sono paccottiglia che costa come e anche più dei corrispettivi windows

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^