L'IEEE lavora ad uno standard per le batterie dei notebook

L'IEEE lavora ad uno standard per le batterie dei notebook

Per risolvere ilproblema delle batterie esplosive installate su alcuni notebook entra in scena il consorzio IEEE che svilupperà un apposito standard

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:39 nel canale Portatili
 

Il consorzio IEEE ha annunciato l'intenzione di sviluppare un apposito standard dedicato alle batterie per i notebook. Il lavoro previsto riguarderà le caratteristiche e le modalità di costruzione e di assemblaggio delle batterie. La sigla del nuovo standard sarà IEEE P1825.

Il più recente passato ha visto parecchi costruttori di notebook alle prese con problemi di batterie esplose o soggette a surriscaldamento. Come riporta DailyTech.com, Toshiba ha dovuto prevedere il ritiro di 34.000 componenti e anche Dell recentemente è stata coinvolta in vicende simili. Sony invece risulta coinvolta per altri motivi avendo lei stessa prodotto alcuni componenti che pare siano esplosi.

I problemi legati alle batterie dei notebook sono di lunga data ma scorrendo le più recenti cronache le esplosioni di batterie sono in rapida impennata. Questa situazione ha ad esempio spinto alcune compagnie aeree a prendere provvedimenti elaborando apposite procedure per l'utilizzo di notebook a bordo.

Poche settimane fa alcune società avevano indicato l'intenzione di sviluppare una serie di specifiche comuni volte a garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti in merito alle batterie. L'interessamento dell'IEEE è però decisamente di altro peso e con ogni probabilità porterà una precisa regolamentazione del settore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djbo28 Settembre 2006, 11:46 #1
speriamo che tra le specifiche comuni ci sia il voltaggio, la forma e connessione al notebook in maniera da poter scegliere tra più produttori quale batteria comprare e vedere un calo di prezzi delle batterie
rutto28 Settembre 2006, 11:48 #2
ottima, ottima, ottima cosa.

... che si aggiunge a quella iniziativa della intel che riguardava la compatibilita' dimensionale delle periferiche/componenti (lcd, batterie, alimentatori, hd e lettori ottici) dei notebook...
tarek28 Settembre 2006, 12:04 #3
rischia di rallentare lo sviluppo e la concorrenza...non so se sia un bene.
spetro28 Settembre 2006, 12:08 #4
Perché dovrebbe rallentare sviluppo e concorrenza? Anzi, le varie ditte sono ora in competizione e devono escogitare prodotti sempre migliori o l'utente finale non gli compra la batteria, cosa che finora non si può fare perché la scelta è obbligata.

Per me è un bene!
walter sampei28 Settembre 2006, 12:08 #5
finalmente!!! erano anni che lo aspettavo! anche perche' cosi' i prezzi delle batterie dovrebbero calare decisamente, e finalmente si avra' la certezza di poter comprare una batteria sapendo che ci sta sul proprio portatile senza dover cercare il (costosissimo) modello esatto
DevilsAdvocate28 Settembre 2006, 12:10 #6
Non ci vuole la scienza per capire che la prima causa di tutto cio' siano
sistemi di dissipazione inadeguati. Alzi la mano chi non ha mai visto un notebook che dopo un'oretta di giochi/programmi seri cuoce le ginocchia
(o cio' su cui e' stato posato)....

Solo che standardizzare la dissipazione termica dei portatili faceva troppa fatica...
walter sampei28 Settembre 2006, 12:12 #7
Originariamente inviato da: DevilsAdvocate
Non ci vuole la scienza per capire che la prima causa di tutto cio' siano
sistemi di dissipazione inadeguati. Alzi la mano chi non ha mai visto un notebook che dopo un'oretta di giochi/programmi seri cuoce le ginocchia
(o cio' su cui e' stato posato)....

Solo che standardizzare la dissipazione termica dei portatili faceva troppa fatica...

vero, ma anche standardizzare le batterie in modo da avere un po' di concorrenza (e anche calo dei prezzi magari ) non e' una pessima idea
permaloso28 Settembre 2006, 12:48 #8
ho letto la news velocemente ma nn mi pare di aver letto di dimensioni/forma ma solo di costruzione e io la intendo come processo di
fmortara29 Settembre 2006, 10:37 #9

naaa...

Se tu usi il notebook sulle ginocchia, certo che lo bruci, insieme ai gioiellini!!
gsorrentino01 Ottobre 2006, 12:52 #10
Le specifiche riguarderanno la carica e la scarica delle batterie. Difficilmente stabiliranno forme.

E poi le esplosioni dono dovute tutte a cariche errate delle batterie, come è spesso successo per i cellulari...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^