Intel svela i piani per il 2009 in ambito PC portatili

Intel svela i piani per il 2009 in ambito PC portatili

Interessanti informazioni giungono da Taiwan, riguardanti i piani futuri di Intel nel campo nel PC portatili per i prodotti che vedremo entro la fine del 2009

di pubblicata il , alle 10:00 nel canale Portatili
Intel
 

Intel, come è ben noto, riveste un ruolo chiave nel settore dei PC portatili, in quanto fornisce processori e chipset per la quasi totalità del parco macchine a livello mondiale. Il successo delle differenti piattaforme piattaforme Centrino, in aggiunta al boom dei netbook, equipaggiati con processori Intel Atom, serve a capire l'importanza che Intel riveste nel settore. E' quindi con particolare interesse che riprendiamo la notizia pubblicata da Digitimes riguardante i piani da qui alla fine del 2009 per quanto riguarda Intel e le piattaforme per netbook e PC portatili.

Intel

La prossima generazione della piattaforma Centrino (è una nostra ipotesi che si chiamerà ancora così, ma riteniamo molto improbabile che Intel abbandoni un nome così vincente e noto), contraddistinta dal nome in codice Calpella e basata su  processori con architettura Nehalem (per la precisione Clarksfield, cpu quad core con TDP massimo contenuto entro i 45 Watt), farà la sua comparsa nei mercati a partire dal terzo trimestre 2009. Inizialmente Intel Calpella farà la sua comparsa in sistemi di fascia media e medio-alta, dotati di pannelli da 14, 15.6, 17.1 e 18.4 pollici di diagonale. I prezzi indicativi dei PC portatili equipaggiati con la nuova generazione di CPU e chipset partiranno da circa 1200 Dollari USA, portando però al contempo una riduzione dei prezzi per le macchine Montevina (l'attuale generazione), fino ad esaurimento scorte.

Nella fascia di prezzo compresa fra i 699 ed i 1100 Dollari USA e nello stesso periodo andranno a cadere invece PC portatili equipaggiati con i nuovi processori CULV, Consumer Ultra Low Voltage. Come già accenanto in diverse news apparse su Hardware Upgrade, queste particolari CPU sono sviluppate appositamente per essere installate all'interno di notebook di ridotte dimensioni, garantendo al contempo un contenimento dei consumi e soprattutto dei costi. Esistono da anni infatti CPU con i medesimi intenti, contraddistinte dalla sigla ULV, ma vendute a prezzi elevati, tanto che a beneficiarne sono stati fino ad oggi sistemi portatili di fascia alta. Con la serie Consumer ULV Intel intende aprire un nuovo settore nel mondo portatili, notevolmente più potenti dei netbook ma con dimensioni contenute. Ne è la prova l'indicazione data da Digitimes in tabella, nel quale emerge che la diagonale dei PC che utilizzeranno le nuove CPU CULV avranno una diagonale da 12 a 13 pollici.

In virtù del successo dei netbook, Intel ha pianificato la commercializzazione della nuova generazione della piattaforma Atom per il periodo autunnale. Atom N280 e chipset GN40 gli ingredienti principali della piattaforma, sfruttata da netbook che avranno un prezzo compreso fra i 399 ed i 599 Dollari USA ed un pannello da 10 pollici di diagonale. Voci non confermate e forti sospetti fanno pensare ad un lancio autunnale di queste nuove soluzioni come legate al lancio di Microsoft Windows 7. I netbook basati sull'accoppiata Atom N270 e chipset 945GSE verranno progressivamente rimossi dagli scaffali nello stesso periodo. Intel in ogni caso non ne abbandonerà del tutto la produzione, in quanto l'attuale piattaforma Atom N270/965GSE verrà prodotta per brand attivi in aree geografiche dove il prezzo d'acquisto molto basso è indispensabile alla diffusione di questi prodotti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
g.luca86x13 Maggio 2009, 11:03 #1
ma tra atom 270 e 280 non ci sono giusto 100MHz di differenza? se magari li vendessero qui gli n270 a costo ridotto non è che sarebbe male! ormai l'occidente è diventato solo una vacca da mungere fino alla morte, e pure allora saremo considerati carne da macello, l'ho sempre pensato e ora questa mia convinzione aumenta. Ma chi si piglia un netbook non ha bisogno della potenza di calcolo: non deve farci simulazioni, giochi o chissachè! Deve solo scrivere, navigare e consultare la posta e farsi un solitario o una partita a supermario quando è in treno, basta! Inoltre avere chip grafici più prestanti a che serve su un 8"?
Eraser|8513 Maggio 2009, 11:09 #2
e i prezzi lievitano.. buffoni, ancora con quel cesso di 945gse in roadmap.. FAIL!
Sapo8413 Maggio 2009, 11:39 #3
In virtù del successo dei netbook, Intel ha pianificato la commercializzazione della nuova generazione della piattaforma Atom per il periodo autunnale. Atom N280 e chipset GN40 gli ingredienti principali della piattaforma, sfruttata da netbook che avranno un prezzo compreso fra i 399 ed i 599 Dollari USA ed un pannello da 10 pollici di diagonale.


E questo dove l'avete letto?
Nell'immagine di GN40 non si parla proprio, c'è solo 945GSE (per l'attuale Atom) e Tiger Point, il southbridge che verrà accoppiato all'atom Pineview, che sarà il primo con GPU integrata.

Dalla stessa notizia su digitimes si legge:

Due to the low market demand, Intel is considering phasing out Atom N280 and GN40 chipset combination for netbooks and will leave the Atom N270 and 945GSE chipset to play the key role until September this year.

The Atom N270 and 945GSE chipset combination will start to be phase out of the market in September and will be replaced by the next-generation Atom CPU (Pineview) and (Tiger Point) chipset.


Direi che se volevate riportare la notizia di digitimes l'avete fatto proprio male.
bender200613 Maggio 2009, 11:49 #4
Originariamente inviato da: g.luca86x
ma tra atom 270 e 280 non ci sono giusto 100MHz di differenza? se magari li vendessero qui gli n270 a costo ridotto non è che sarebbe male! ormai l'occidente è diventato solo una vacca da mungere fino alla morte, e pure allora saremo considerati carne da macello, l'ho sempre pensato e ora questa mia convinzione aumenta. Ma chi si piglia un netbook non ha bisogno della potenza di calcolo: non deve farci simulazioni, giochi o chissachè! Deve solo scrivere, navigare e consultare la posta e farsi un solitario o una partita a supermario quando è in treno, basta! Inoltre avere chip grafici più prestanti a che serve su un 8"?


Il fatto è che i "netbook" neanche dovrebbero esistere. Erano stati creati come esperiemento dall'Asus (e mi riferisco al primo eee con sistema nativo Xandros) per portare un pò di tecnologia nei paesi del "terzo mondo". In realtà, qualcuno ha pensato di metterli in vendita negli USA perchè magari, potevano essere acquistati per bambini e persone anziane che non hanno familiarità con i pc normali. Il risultato è stato un boom assurdo delle vendite che ha portato l'Asus ad avere i magazzini vuoti in soli 5 giorni.

I "netbook" non sono altro che mini-notebook (che già esistono) che aspettano di avere l'hardware dei "fratelli maggiori" che hanno monitor da 12".

Quindi per un paio di anni vedremo soltanto spazzatura a prezzi poco convenienti (con 300 euro si comprano computer fissi notevoli) in attesa delle vere "chicche". Personalmente non mi dispiacerebbe avere un piccolo ufficio portatile, con 10" di monitor si possono fare molte cose (basta pensare a cosa si può fare con un palmare che ha un monitor di soli 3,5" ).
Lotharius13 Maggio 2009, 13:18 #5
Semplicemente ridicolo. Considerando che Intel nella categoria netbook ha fatto delle scelte vergognose, ritengo interessante solo la fascia dai CULV in su.
frankie13 Maggio 2009, 14:08 #6
ma un notebook acalpella?
MiKeLezZ13 Maggio 2009, 16:00 #7
Originariamente inviato da: frankie
ma un notebook acalpella?
acalpella non so, ma netbook "a cappella" ce ne sono quanti ne vuoi...

Originariamente inviato da: bender2006
Il fatto è che i "netbook" neanche dovrebbero esistere. Erano stati creati come esperiemento dall'Asus (e mi riferisco al primo eee con sistema nativo Xandros) per portare un pò di tecnologia nei paesi del "terzo mondo". In realtà, qualcuno ha pensato di metterli in vendita negli USA perchè magari, potevano essere acquistati per bambini e persone anziane che non hanno familiarità con i pc normali. Il risultato è stato un boom assurdo delle vendite che ha portato l'Asus ad avere i magazzini vuoti in soli 5 giorni.

I "netbook" non sono altro che mini-notebook (che già esistono) che aspettano di avere l'hardware dei "fratelli maggiori" che hanno monitor da 12".

Quindi per un paio di anni vedremo soltanto spazzatura a prezzi poco convenienti (con 300 euro si comprano computer fissi notevoli) in attesa delle vere "chicche". Personalmente non mi dispiacerebbe avere un piccolo ufficio portatile, con 10" di monitor si possono fare molte cose (basta pensare a cosa si può fare con un palmare che ha un monitor di soli 3,5" ).
La strategia di Intel era stata preventivata da anni, tirare fuori un processore a basso costo per attaccare il segmento low cost, datosi il mainstream e high-end era ormai saturo
Direi che non solo ci è riuscita in pieno, ma addirittura rischiava di vedersi cannibalizzate le vendite, da qui la scelta di rimanere con una piattaforma abbastanza "legacy" (tale il n270/n280 con gma950)

Originariamente inviato da: Sapo84
E questo dove l'avete letto?
Nell'immagine di GN40 non si parla proprio, c'è solo 945GSE (per l'attuale Atom) e Tiger Point, il southbridge che verrà accoppiato all'atom Pineview, che sarà il primo con GPU integrata.

Dalla stessa notizia su digitimes si legge:



Direi che se volevate riportare la notizia di digitimes l'avete fatto proprio male.
Decisamente :o)
supertigrotto13 Maggio 2009, 17:25 #8

hahahahahahaha

intel con il CALPELLA e amd con LLANO!
prossomamente su tutti si siti a luci rosse!!!!!!!!!!!!
Baboo8519 Maggio 2009, 17:32 #9
Originariamente inviato da: supertigrotto
intel con il CALPELLA e amd con LLANO!
prossomamente su tutti si siti a luci rosse!!!!!!!!!!!!


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^