Intel pronta a svelare una nuova piattaforma UMPC?

Intel pronta a svelare una nuova piattaforma UMPC?

Il prossimo Intel Developer Forum potrebbe essere teatro per la presentazione di una nuova piattaforma per sistemi Ultra Mobile caratterizzata da maggiore integrazione ed autonomia operativa

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:04 nel canale Portatili
Intel
 

Il sito web HKEPC ha avuto modo di visionare due importanti slide di una presentazione Intel relativa ad una nuova piattaforma per sistemi UMPC (Ultra Mobile PC) che sarà probabilmente oggetto di discussione nel corso dell' Intel Developer Forum del prossimo 18 Aprile a Shanghai.

Si tratterebbe della piattaforma indicata con il nome in codice di McCaslin, le cui caratteristiche principali sono rappresentate da una maggiore compattezza ed integrazione rispetto all'attuale piattaforma UMPC (conosciuta con il nome di UCP) e ad una più estesa autonomia operativa.

Attualmente UCP è composta da un processore Dothan Ultra Low Voltage e da chipset 915GMS con southbridge ICH6. Le rispettive dimensioni dei chip sono di 35x35 mm, 27x27 mm e 31x31 mm per una superficie complessiva di 2815 millimetri quadrati. La nuova piattaforma McCaslin sarà invece composta da un processore "Stealey" di 14x14 mm, northbridge "Little River" di 22x22 mm e southbridge ICH7-U di 15x15 mm. La superficie complessiva dei tre chip sarà quindi di appena 975 millimetri quadrati.

Il processore "Stealey" pare essere basato sempre su core Dothan e con processo a 90 nanometri. Le frequenze operative presunte sono di 600MHz e 800MHz con una frequenza di front side bus di 400MHz e 512KB di cache di secondo livello. Il TDP dovrebbe attestarsi attorno ai 6W. Il sottosistema grafico, integrato nel northbridge, è la soluzione Intel GMA X3000. Il northbrige supporta inoltre fino ad 1GB di memoria DDR-2 400.

Secondo le informazioni disponibili, la nuova piattaforma McCaslin supporterà display LCD compresi tra 5 e 8 pollici e sarà in grado di garantire un'autonomia operativa tra le 4 e le 5 ore. Tra le funzionalità di connettività supportate vi saranno, oltre ai tradizionali Wi-Fi e Bluetooth, anche connessioni WiMAX, moduli GPS e sintonizzatori TV.

Intel avrebbe inoltre in programma un'ulteriore rivoluzione in ambito UMPC per il 2008: secondo le indiscrezioni saranno adottati chipset in soluzione one-chip, riducendo ancora lo spazio necessario per l'implementazione, e processori realizzati a 45 nanometri. Nel 2009 dovrebbe invece essere possibile assistere alle prime soluzioni basate su processore completamente integrato (CPU-memory controller-IGP) e in grado di garantire un'autonomia operativa nell'ordine delle 12 ore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Jreps10 Aprile 2007, 16:32 #1

Forza, dài...

Questo sì che è un UMPC, vai così INTEL!
sunlights10 Aprile 2007, 18:00 #2
600/800 mhz? vista non in vista...
Aero su un UMPC cmq nn penso che serva.
djbill10 Aprile 2007, 18:16 #3
Nella nuova versione la somma dell'aera di tutti gli integrati è inferiore della singola area della vecchia cpu... ci dobbiamo aspettare UMPC ultrasottili?
demon7710 Aprile 2007, 18:46 #4
la nuova versione è davvero completa!

Mi sa che costa uno sproposito però!
riva.dani10 Aprile 2007, 19:33 #5
Ma perchè ancora a 90nm? Lo chiedo per ignoranza, ma non sarebbe pi comodo, date le dimensioni, e persino più economico per Intel usare (non dico il 45 ) ma almeno i 65nm come sui Conroe? Inoltre si ridurrebbero i consumi, altro vantaggio fondamentale in questo particolare campo, non più tanto di nicchia...

PS: GPS e Tv Tuner?
bongo7410 Aprile 2007, 19:55 #6
cose belle, prezzo elevato, volete scommettere?
djlooka10 Aprile 2007, 20:08 #7
Seguo sempre con interesse le notizie sugli UMPC.
Mi sembrano il compromesso ideale tra autonomia, dimensioni e prezzo (soprattutto)!
Per me sono meglio degli ultraportatili, vedi 12"...
Intanto chi ha bisogno di portabilità spinta sa di doversi limitare in quanto a prestazioni...
Se avessi bisogno ora di una soluzione simile, punterei sul Samsung a meno di 1000€.
Paolo.b10 Aprile 2007, 20:55 #8
Dovrebbe finalmente decollare questa tipologia di prodotto che finora secondo me e'solo un'idea innovativa ,io ne ho visti esposti veramente pochi nei vari negozi di elettronica.
lucusta10 Aprile 2007, 21:00 #9
usano i dothan 90 micron per il semplice fatto che hanno decisamente meno transistor rispetto ai yothan e ancor meno dei merom, sia per il fatto dei core (uno al posto di due), che per la caches.
oltretutto c'e' un'altro piccolo problema proprio portato dall'infinita caches e dai due core: non li puoi spengere completamente, il che, anche al minimo (e con tutti i livelli C abilitati) di energia e clock, fa' si che un merom consumi piu' di un dothan senza portare benefici (se viene richiesta caches sul dothan ne accendi 1 MB, su yotha e merom 2).
d'altronde la potenza di un solo core come dothan a 800 mhz e' anche troppo per i compiti medi a cui e' puntato un UMPC, o meglio per i compiti per cui INTEL VUOLE che abbiano gli UMPC (per il costo baso che dovrebbero avere ci vorrebbe HW piu' potente, ed ogni UMPC porta via dal mercato un portatile, che di guadagno ne da' decisamente di piu', ecco perche' non decollano gli UMPC, ed infatti INTEL li ha DECLASSATI a pseudo palmari win32 compatibili e non a PC).

in effetti andare troppo giu' con i micron non e' che conviene molto; contando che il voltaggio minimo di un transistor e' di 0.7v, e che il dothan arriva a 0.825, andare piu' giu' significa avere problemi con l'isolante del gate; e poi riproggettare un die-skin del dothan a 0.45 per ottenere solo un paio di W? conviene usare le vecchie e collaudate linee produttive che sfornano processori a rotta di collo, dividere la produzione in ULV e LV, e mandare i primi sulla piattaforma UMPC, e i secondi per gli embedded industriali, e per recuperare quei W in piu' si punta su una riduzione funzionale del chipset (che non conviene assolutamente fare a 0.45).
in pratica e' un abbassamento di mercato,
un riciclo di tecnologie ed impianti,
un paio di packaging diversi,
ed ecco la piattaforma a brand che tanto fa' presa sul pubblico (vedi centrino).
tanto dovra' durare per un anno e poco piu', quando verra' immesso sul mercato il chip unificato per contrastare il FUSION di AMD.

insomma, un pacco di roba riciclata a prezzo del nuovo...
(speriamo in AMD..)
Rizlo+11 Aprile 2007, 11:16 #10
Questi dispositivi per essere interessanti dovrebbero posizionarsi nella fascia di prezzo tra i 400 e i 800€ a seconda dell'hardware (400 entry level e 800 high end UMPC) in pratica dovrebbero costare come i più avanzati smartphone con la differenza che loro non hanno funzionalità telefoniche, prendendo in questo caso il posto dei defunti pocketpc senza telefono... (che + o - erano in quella fascia di prezzo)
Altrimenti se devo spendere più di 800€ mi prendo un portatile, sennò se ho bisogno di un telefonino prendo uno smartphone con Windows Mobile. Se devo vederci filmati e ascoltare musica mi prendo un bel player multimediale della archos o simili che fanno egregiamente quel lavoro spendendo circa 400-500€(già con un bel HD sennò anche molto meno)
In pratica IMHO questi device con questi prezzi attualmente NON HANNO MERCATO e siamo alle solite visto che il costo dei componeti hardware utilizzati ormai ha costi bassi (dai quanto costerà a un produttore una CPU a 800Mhz e 256MB di RAM?). Non credo che il prezzo sia dovuto a costi di produzione ancora alti (anche se l'ingegnerizzazioni di questi UMPC comporta sicuramente un grosso lavoro)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^